TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Iris

Dai titani Oceano e Teti nacque la ninfa Elettra; da Elettra (ninfa oceanina) e Taumante (divinità marina) nacque Iride, o Iris, sorella delle Arpie
Iris, dea minore dell’Olimpo, era messaggera degli dei e persificazione dell’arcobaleno; poteva andare anche in fondo al mare e nel mondo sotterraneo.
Iris era una bella giovane vergine con l’aureola colorata come l’arcobaleno e le ali d’oro, venerata nell’isola di Ecate presso Delo.
E l’arcobaleno era la traccia che lasciavano i suoi piedi quando scendeva dall’Olimpo sulla Terra per portare messaggi funesti agli uomini (Hermes che portava messaggi propizi).

 

“Iride rugiadosa con crocee penne, nel cielo traendo mille vari colori dal sole…”(Eneide, IV).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
Lascia un commento »

Costruire…

“Mamma, sono abbastanza sicura del mio futuro, o almeno di quello che voglio fare dopo il liceo, e la mia strada la vedo…ma tu e papà mi dovete sostenere, essere vicini, mi dovete aiutare a costruire quello che vedo. Se sarà possibile, perchè è un strada dura.”
E io mi sono commossa e sciolta. Costruire….

27 commenti »

Il sogno nel cuore

Devo portare due sogni nel mio cuore, perchè devo continuare a dare alla mia vita sempre appigli a cui aggrapparmi per non scivolare… E’ sbagliato voler vivere sogni? Anche quelli che sembrano impossibile si avverino? Ho sempre creduto che sognare con intensità fa avverare ciò che desidero, a volte è accaduto, a volte no…ma ci voglio sempre credere. Sembra una voglia di onnipotenza quella di sognare che la realtà cambi, sembra che io voglia essere padrona della vita, pur sapendo di non esserlo…no, non è niente di questo. E’ voler portare ancora il sogno nella dura realtà della vita. E questa volta è dura davvero.

 

24 commenti »

Il GGG – Il Grande Gigante Gentile

 di Steven Spielberg

 

 

 

Londra: Sophia, bambina orfana, viene rapita da un gigante che la porta nel Paese dei giganti
Il gigante ha il compito di soffiare i sogni nelle camere delle persone e dei bambini che stanno dormendo; GGG porterà anche Sophia nel Paese dei Sogni; è un gigante dolce, gentile
Nel Paese vivono anche dei giganti terribili, che amano nutrirsi di bambini, a differenza di GGG che è vegetariano, i giganti mettono paura; la bambina vorrebbe eliminare la violenza che usano per imporsi, e quando scopre che vogliono fare una srage non esita, insieme al GGG, a presentarsi alla Regina d’Inghilterra per spiegargli la situazione

 

 

Il film è tratto da un libro che non ho letto quindi non posso fare confronti; la viosione del film mi è stata proposta dai bambini della mia vicina a cui ieri, per tre ore, ho fatto da “guardiana” come dice il più grande (7 anni).
Gli effetti speciali non mancano e legano la fantasia cinematografica a figure reali.
Una trama che strizza l’occhio alla diversità, vi si insinua l’ironia; una favola un po’ ingenua, innocente, una favola con una magia dentro: quella della speranza.
Sinceramente un po ne sono rimasta delusa, mi aspettavo di più da un regista come Spielberg, ma vale la pena vederlo, per sognare ancora un po l’infanzia e abbandonare il disincanto della vita; i bambini si sono comunque incantati e divertiti con la figura del GGG.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12 commenti »

Speriamo non sia un sogno…

Secondo i ricercatori del Massachussets General Hospital di Boston, i discorsi prolissi, contorti e ripetitivi possono essere sintomo del morbo di Alzheimer. Lo studio è stato fatto anche esaminando i scritti di Agatha Christie, Ronald Reagan, Iris Murdoch…altri politici e scrittori; a tutti fu diagnosticata questa malattia degenerativa, nelle loro opere sono stati riscontrati un calo del lessico, ripetizioni di vocaboli generici, vocabolario ristretto. I ricercatori sperano che nell’arco di cinque anni posano preparare un test psicologico di valutazione del linguaggio che aiuti a diagnosticare precocemente questa terribile patologia.

 

22 commenti »

I fossari cristiani

Ma chi erano?
A Roma i fossari erano operai specializzati facenti parte di una antica corporazione che risale ai primi secoli dell’era cristiana, avevano l’incarico di seppellire i morti nelle catacombe e si occupavano della manutenzione dei cimiteri.
I fossari usavano principalmente uno strumento chiamato dolabra fossoria, una piccozza usata per lo scavo della pietra delle catacombe nelle quali aprivano gallerie e dove decoravano anche le tombe. Avevano anche scalpello, pala, mazzuolo, ascia e lampada.
I fossari vivevano di donazioni fino a quando, in cambio di privilegi, sempre inerenti al loro lavoro, iniziarono a ricevere lauti guadagni.
Dal pontificato di Sisto III (432-440) terminò la compravendite di sepolcri in quanto il clero si riappropriò dell’amministrazione cimiteriale, questo decretò la scomparsa di questa figura.
L’unica immagine che abbiamo dei fossari è un affresco della catacomba di Domitilla (Roma), è il fossore Diogene (Diogenes fossor in pace depositus | octab (um) kalendas Octobris (III 6649)

 

11 commenti »

Ognuno la prenda come vuole!

Un uomo si smarrì nel deserto.
Più tardi, nel descrivere la sua terribile avventura agli amici, spiegò come, per la disperazione, si fosse inginocchiato e avesse invocato l’aiuto di Dio.

“E Dio ha esaudito la tua preghiera?” gli chiesero.
“Oh, no! Prima che lo facesse, è arrivato un esploratore che mi ha indicato il cammino”.

 

 

17 commenti »

7 cose impossibili

Ringrazio Romolo del blog https://giacani.wordpress.com, di avermi coinvolto in questo tag abbastanza originale.

Regole: citare chi ti ha nominato (fatto); inserire il logo del tag (fatto); citare sei cose impossibili (una a ‘ha aggiunta Romolo quindi qui diventano sette…); nominare quanti blogger vogliamo.

Le cose impossibili:
– giocare in nazionale con Gigi Riva
– recitare in un film con Gérard Philipe
– ballare con Maykel Fonts 
– passare una serata con Paul Newman
– cantare con Michael Jackson
– nuotare con i delfini
– incontrare il “mio” lupo

Nomination: chiunque voglia partecipare dei bloger che seguo.

 

Vabbè l’impossibile…l’importante è che riesco a vivere il possibile.
Con questo tag vi saluto, sarò assente per qualche giorno.

Buona serata amici miei e come dico sempre non mi dimenticate 😀

21 commenti »

E l’acqua?

In una zona della cittadina dove vivo ancora oggi, dopo l’estate torrida e arida di quest’anno, c’è carenza d’acqua, arriva a singhiozzi, un filino la mattina, un po di più la sera…l’ente erogatore dice che non ha ridotto il flusso, il comune dice che non ha ridotto la pressione…ma insomma la colpa di chi è? E l’acqua dove va a finire? E perchè le bollette sostanziose continuano ad arrivare?
Il solito scarica barile all’italiana 😦
E intanto le tubature continuano ad essere colabrodi, manutenzione zero, ma quanti litri di acqua si perdono vergognosamente? Tutta l’Italia è un colabrodo; 474mila chilometri di acquedotti dove circa 9 miliardi (udite udite) di litri d’acqua si disperdono, per l’obsoleta tubatura e inesistente manutenzione. E come il solito abbiamo un primato pessimo, in Europa, siamo i più bassi investitori per rimodernare la rete idrica tra i Paesi così definiti industrializzati…
Politica corrotta…anche sull’acqua la politica incombe. vergogna! Un bene tanto prezioso, anelato e tanto sprecato.

 

9 commenti »

Aiuto!

Ogni tanto wp si diverte a mandarmi in vacanza…sono in spam in tutti i blog che seguo, i miei commenti non appaiono…

Mi ripristinate? Grazie di 

28 commenti »