TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Tu

Riaffiori nelle pieghe della mia anima
Come dolce alito di brezza profumata
Come luce azzurra di nubi dispettose
Come l’onda salmastra del mare

Guardo avanti, non ti ho perso
Un giorno tornerai a cullarmi

Paola

Ciao papà

 

 

Annunci
Lascia un commento »

Invecchiando…

Qualche giorno fa ho compiuto gli anni, oggi incontro una mia conoscente che non vedevo da almeno un anno, dopo saluti e informazioni mi dice: “Scusa ma se non ricordo male sei nata lo stesso giorno di mia cognata…” E io:” Si”. lei:”….però tu hai diversi anni più di lei…quanti?” glielo dico e mi fa :” Cavolo! Stai invecchiando”. “Certo, indietro non torno…” “Io inizierei a spaventarmi.” E io: “Ok mentre tu ti spaventi io ormai faccio ciò che voglio….tu hai ancora troppi obblighi da rispettare…”, secondo voi cosa gli dovevo rispondere? Era spaventata davvero, ma io mi sono divertita (dall’infanzia a oggi…)

 

 

22 commenti »

Amiternum

Amiternum (antica città fondata dai Sabini a circa 11 km dall’Aquila) riserva nuove scoperte.
Oltre il teatro, l’anfiteatro, i resti di una una domus, la preziosa statua cosiddetta del Signore di Amiternum, sono stati scoperti i resti monumentali di una grande vasca (natatio) rettangolare, una piscina della palestra, il cui lato corto misura circa 12 metri, mentre per il lato maggiore la lunghezza ipotizzata è di circa 30 metri; presenta ancora particolari che denotano l’accurato impianto che si può riferire all’epoca augustea.
Non vorrei avere la macchina del futuro, alla fine è un tempo che vivo giorno per giorno, ma vorrei avere quella del passato per inebriarmi di ciò che i miei antenati italici realizzavano.

 

12 commenti »

Mia madre

Oggi una mia amica mi ha chiesto: “Che cos’è per te l’amore?”……per me vuol dire tante cose, ma oggi gli ho risposto: “Amare mia madre…”, ogni giorno più piccola, ogni giorno più indifesa.

24 commenti »

Api

E di pochi giorni fa la notizia dei pesticidi usati da alcuni agricoltori nella zona di Udine che hanno sterminato decine di migliaia di api. Purtroppo già da tempo si sa che c’è una diminuzione delle colonie del -12%, dovuto sia ai pesticidi che ai cambiamenti climatici. Se calcoliamo che in un singolo alveare, in inverno, ci sono 10-20 mila api e in estate addirittura 90.000, viene da se calcolare che quel – 12% è davvero catastrofico.
Le api sono la vita del pianeta

25 commenti »

8 Marzo

“La rivoluzione più grande è, in un Paese,  quella che cambia le donne e il loro sistema di vita. Non si può fare la rivoluzione senza le donne. Forse le donne sono fisicamente più deboli, ma moralmente  hanno una forza cento volte più grande”.

Oriana Fallaci (“Il sesso inutile”)

18 commenti »

Black Sea

di Kevin Macdonald.

 

 

Il capitano Robinson, frustrato da una vita piena di fallimenti, sia familiari, economici, che lavorativi, decide di recuperare un carico d’oro che nel 1941 era trasporatato da un sottomarino russo per il Fuhrer.
Il recupero è complicato, viene usato un vecchio, fatiscente sottomarino russo e assoldato un equipaggio di uomini non proprio “in regola”, sia russi che inglesi, poco addestrati, che non desiderano altro che l’oro, e che si tollerano a malapena a causa dell’odio razziale che serpeggia, un equipaggio litigioso.. Tra gli uomini assoldati c’è Tobin, giovanissimo ragazzo che instaurerà un rapporto particolare con il capitano, quasi filiale.
Finale inatteso per un’avventura pericolosa e piena di colpi di scena..

 

 

Stupenda la regia di Kevin McDonald, abile nel creare un film d’avventura ma anche psicologico.
Cast eccezionale, bravissimo Jude Law che, nella figura del comandante duro ma anche umano, riesce ad essere il fulcro di tutto il film.
Scenografia vincente, buona la fotografia, ottima la colonna sonora, accattivante l’idea della recitazione anche in lingua.
Film drammatico dove viene evidenziato il lato peggiore dell’animo umano: la cupidigia, l’egoismo, il razzismo…Tutto il negativo umano prenderà il sopravvento fino a giungere al finale massacrante.
E se nel titolo c’è del “nero” vi renderete conto del perchè….io la definirei una claustrofobica missione. Da vedere.

6 commenti »

Madre Teresa di Calcutta

La forza dell’Amore

Antonella Lallo

Maria Teresa di Calcutta

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,

i capelli diventano bianchi,

i giorni si trasformano in anni.

Però ciò che è importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c’è un’altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c’è in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!

Immagine tratta dal web

View original post

2 commenti »

Attesa..

“Alla porta della vita, ai cancelli del respiro,
Ci sono cose peggiori della morte che attendono gli uomini.”

Algernon Charles Swinburne

16 commenti »

Le castagnole di Melissa

La casa profuma ancora delle deliziose castagnole che Melissa ha voluto preparare per salutare il Carnevale; oggi lei cuoca io aiutante.

è stata davvero brava.
Ed è stata dolce e delicata quando mi ha preparato questo piattino, per ricordarmi quando ero piccola e mia nonna le ricopriva di miele, glielo racconto ogni Carnevale. Adoravo mia nonna, lei è stata per me un grande maestra di vita e di…cucina, ne ho sempre nostalgia Mia figlia mi stupisce sempre piacevolmente, è il mio mondo d’amore.

 

Carnevale vecchio e pazzo

Carnevale vecchio e pazzo
s’è venduto il materasso
per comprare pane e vino
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
la montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia a un pallone.
Beve e beve e all’improvviso
gli diventa rosso il viso,
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia…
Così muore Carnevale
e gli fanno il funerale,
dalla polvere era nato
ed in polvere è tornato.

Gabriele D’Annunzio

18 commenti »