TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Dormo e son sveglia…

Un detto popolare dice “Aprile dolce dormire”.
In effetti questi giorni faccio fatica a svegliarmi…perchè l’aria è fredda, pioviggina, a volte tira vento.
Quando esce un raggio di sole mi ci infilo dentro per sentirne il tepore, e controllo le gemme sugli alberi, i gerani che nascono, i gigli…e mi piacerebbe indossare qualcosa di più leggero e colorato.
Invece…ecco perchè la mattina non vorrei uscire dalle coperte, quelle ancora pesanti.
Da ieri ho ricominciato con l’attività fisica, che purtroppo avevo abbandonato da più di tre mesi per un problema di salute.
E proprio la voglia di ripartire mi ha fatto ricordare un’altro detto popolare “Chi dorme non piglia pesci!”, quindi giù dal letto e pedalare!

8 commenti »

“La causa principale della guarigione è l’amore.“

Paracelso

Allora l’amore ci salverà sempre…l’amore ci riporta alla luce, come quando nasciamo…però io vedo anche tanto gelo in questa umanità.

14 commenti »

Sempre attuale….adesso poi!

“Ognuno porta l’acqua al suo mulino”

(proverbio lucano)

20 commenti »

Chiudo gli occhi e vado lontano…

Per uno sguardo un mondo;
per un sorriso un cielo;
per un bacio… non so che ti darei per un bacio.

Gustavo Adolfo Bécquer

 

14 commenti »

Come vorrei vedere i piccoli correre di nuovo liberi nei parchi!

Filastorta

Filastorta lunga o corta
vuoi sapere dove porta?
Verso il monte, lungo il mare
dove poi si può tuffare,
per andare fino in fondo
e girare tutto il mondo.

18 commenti »

Fiordilino (Soul of a flax flower)

Mutazioni del Silenzio

(Fiordilino) Soul of a flax flower

Ho nascosto i colori
Il fiore di lino non sappia
Che il sole è al tramonto.
La sua ultima luce
È l'abbraccio più delicato.
Riscalda,nutre e non brucia.

Riyueren

(Fiordilino) Soul of a flax flower

(Fiordilino) Soul of a flax flower

View original post

4 commenti »

Lettera a Mabel Todd

Il sole non può splendere senza te,
senza te gli uccelli non possono cantare.
I fiori non hanno bellezza nè profumo:
tutto è spreco senza senso. Ti amo cara.
Tu sei in ogni mio pensiero, sogno,
speranza, desiderio.

Austin Dickinson

 

15 commenti »

L’albero di giuda – A. Joseph Cronin


David Moray, scozzese, studia medicina. Vive una storia d’amore con la giovane Kathy che lascerà per contrarre un matrimonio di convenienza.
Rimasto vedovo, dagli Stati Uniti si trasferisce in Svizzera in una lussuosa villa ricca di opere d’arte e mobili pregiati. Corteggiato da molte donne da una di queste sente parlare della Scozia e in lui riaffiora la memoria del suo giovane amore. Decide così di tornare lì per cercare Kathy, ma scoprirà che la donna è deceduta lasciando una figlia, infermiera, che vive in restrittezze. David decide di occuparsi della giovane. Sarà in grado di farlo?

Romanzo drammatico, triste e bellissimo.
Un intreccio di umanità ed egoismo, di inganni e prove di riscatto, responsabilità e fughe, fino all’ultima, quella estrema.
Come ogni libro di Cronin l’ho letto con fluidità, mi ha coinvolto ed emotivamente scosso. Una vera denuncia verso chi mette il bene materiale davanti a qualsiasi evento che coinvolge la vita, una denuncia a quanto sia fugace e precario il valore dei beni materiali.

2 commenti »

La domanda (mi) sorge spontanea (diceva qualcuno)….

Ma perchè i papi che volevano rinnovare la Chiesa in quel che sembrava uno spirito cristiano/evangelico durano poco?
Uno di questi è stato Marcello II, fu eletto nel nell’aprile del 1555 e dopo 22 giorni di pontificato morì a maggio.
Marcello era antinepotista, proibì alla sua famiglia di venire a Roma; voleva tenersi lontano dala politica; voleva cercare di riconciliare spiritualmente alcuni popoli.
Per la sua incoronazione non volle festeggiamenti, anzi devolve il denaro dei festeggiamenti ai poveri, impose una vita morigerata a corte: niente lusso e niente vasellame d’oro o d’argento a tavola; durante la settimana santa si recò a piedi in San Pietro, malgrado il passo malfermo a causa di una ulcera maligna alla gamba, da cui sperava guarire ma così non fu e che sembra fu la causa della morte (qualcuno parla di colpo apoplettico).
Unico lusso a lui dedicato è la Messa a sei voci di Giovanni Pierluigi da Palestrina, che fu cantata per la prima volta nel giorno di Pasqua in San Pietro, uno dei capolavori più eccelsi della musica sacra.
Marcello II fu fu sepolto nelle Grotte vaticane in un sarcofago cristiano antico, come avreva desiderato.

20 commenti »

Sognare/volare

“Non smettere mai di sognare,
solo chi sogna può volare!”

da Peter Pan

20 commenti »