TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Cambiare? No, grazie

Una mia carissima amica ha deciso di “ritoccare” il viso…dice che sta invecchiando. Quindi va da S., un’altra amica che è medico, che ha virato sull’estetica.
Mi domanda se la posso accompagnare durante le seduto. ma certo, non lascio mai sola un’amica che ha bisogno.
E poi mi dice :”Devi tingerti i capelli, sembreresti più giovane.”
Io non voglio essere più giovane, io voglio essere quello che sono, una sessantenne dai capelli naturali e che ha deciso di far crescere, tutti ricci…una sessantenne che quando esce con le amiche si cura come quando esce con il marito come quando esce da sola, una sessantenne che si veste come gli piace ma senza eccessi da ventenne ne seguendo troppo il “mercato”, una sessantenne che non vuole sconto sull’età.
Una sessantenne che comunque non rinuncia alla sua femminilità, senza ritocchino, ricordando una nonna dal viso invecchiato ma che mio nonno diceva “seducente”.
Una sessantenne che si sente bene con se stessa e niente al mondo può farmi cambiare idea. Neanche un uomo (che li adoro).

 

“Sapevo fin dal primo giorno
che ti avrei visto invecchiare.
Perchè dovrebbe darmi fastidio?
E’ la tua faccia che amo,
non la faccia che avevi a ventotto,
trentaquattro o quarantatre anni.”

David Nicholls – Noi

 

27 anni    35 anni  60 anni

 

 

Annunci
Lascia un commento »

Paesaggio d’Autunno

I lunghi singhiozzi dei violini d’autunno
feriscono il mio cuore
d’un monotono languore.

Paul Vernaile

7 commenti »

Amore

Divampa come il fuoco, brucia forte…e quando il tempo passa bisogna manenerlo vivo…

10 commenti »

Gods of Egypt

di Alex Proyas

 

 

 

Nell’antico Egitto il dio dele tenebre Set fa precipitare l’impero nel caos uccidendo il fratello Osiride e accecandone il figlio Horus, a cui aspetta il regno.
Ma Bek il ladro affiancherà il dio Horus con lo scopo di liberare il popolo egiziano dal dominio di Set. Riusciranno a sconfiggerlo?

 

Quando si parla di Antico egitto sono sempre interessata, un’amica mi propone la visione di questo film. Perchè no?
Sicuramente un film di fantasia…una enorme delusione. Film assurdo, che della mitologia non ha nulla, la trama incasinata (per dirla alla romana), recitazione piatta, scenografia inguardabile, come i costumi che di egizio hanno ben poco, solo opulenza moderna.

 

 

 

12 commenti »

L’ottava meraviglia del mondo

L’architetto e scultore Andreas Schlüter la creò fra il 1701 e il 1709 per il Castello di Charlottenburg a Berlino (allora in Prussia).
Nel 1716 fu donata dal re di Prussia Federico Guglielmo I al suo alleato, lo zar Pietro I il Grande; la figlia di Pietro, zarina Elisabetta, la fece installare prima nel Palazzo d’Inverno a San Pietroburgo e successivamente nel Palazzo di Caterina a Carskoe Selo.
Nel settembre 1941 il palazzo di Caterina fu confiscato dalla Wehrmacht e adibito a residenza; dal 18 ottobre 1941 fu smontata dai nazisti in 36 ore, collocata in 28 casse e spedita a Königsberg dove si trovava la collezione di Federico II di Prussia. Scomparve misteriosamente alla fine del conflitto e non se ne seppe più nulla fatta eccezione per alcuni frammenti ritrovati in varie parti del mondo presso collezionisti privati, soprattutto in Germania e negli USA, i pezzi, considerati gli ultimi originali rimasti, sono stati consegnati dal governo tedesco alla Russia.
Nel 1979 il governo sovietico ha dato l’incarico di ricostruirla basandosi su disegni e fotografie in bianco e nero dell’originale e sull’unica foto a colori disponibile, nel maggio del 2003 è stata inaugurata alla presenza del cancelliere Gerhard Schröder e di Vladimir Putin.
Di cosa parlo? Di quella che è stata definita l’ottava meraviglia del mondo: la Camera d’ambra.
E’ una stanza di circa 55 metri quadrati le cui pareti sono completamente rivestite da pannelli decorati con ben sei tonnellate d’ambra, oltre a foglie d’oro e specchi, 107 pannelli della preziosa resina fossilizzata, era il gioiello più prezioso della Russia imperiale, pannelli composti da 100mila pezzi di resina del Mare del Nord che pesavano più di sei tonnellate. Questo capolavoro dell’arte barocca era costato sette anni di lavoro.
La Camera veniva illuminata da 565 candele per dare l’impresione di essere immersi nell’oro 
Per duecento anni fu il tesoro più grande dei Romanov, oggi stimato con un valore che va dai 170 e i 300 milioni di euro.
Molti pensano che la Camera sia stata accidentalmente distrutta dalla stessa artiglieria russa quando l’Armata Russa bombardò Königsberg nel 1945, altri sostengono che sia ancora conservata in qualche tunnel polacco nella città di Mamerki, ma le ricerche non danno esiti. I polacchi l’hanno ricostruita in forma economica: plastica e resina.

 

 

15 commenti »

Leoni

Mi capita davanti agli occhi questa meravigliosa immagine. Ne resto affascinata, il leone è uno di quegli animali che mi rapiscono occhi e anima.
E insieme alla meraviglia mi “acchiappa” la tristezza. Si tristezza, perché questi grandi mammiferi sono a rischio di estinzione.
Sia in Africa che in Asia il numero di esemplari si è notevolmente ridotto, sembrerebbe da una stima datata 2016, ce ne siano circa 25 mila esemplari. Da 20 anni è nella lista rossa degli animali vulnerabili.
Certamente ci sono cause naturali, come ad esempio il virus della tubercolosi trasmesso dai bufali, il virus dell’immunodeficienza felina, ma la mano forte di questo “delitto” è dell’uomo. E si, sempre c’è lo zampino dell’uomo nel disfacimento di cui è preda il nostro meraviglioso pianeta.
I spazi vitali di questa specie si riducono a causa delle attività umane.
L’invasione di alcune aree naturali da parte dell’uomo ad esempio, mette a rischio anche altre specie come gazzelle e zebre…che sono prede del leone, che patisce per scarsità di nutrimento, e poi c’è il bracconaggio, i safari (e non parlo di quelli fotografici), la caccia illegale, che spesso si usa anche per “mostrare” il trofeo, una terribile attività che muove una massa di soldi non indifferente, che addirittura si allarga alle aree protette; e ancora, sul mercato nero asiatico c’è il traffico delle ossa di leone usate per la medicina tradizionale
Forse l’unica sopravivenza di questi maestosi e meravigliosi animali possono essere i parchi protetti di alcune zone come la Namibia, lo Zimbabwe, il Sudafrica dove i leoni vengono protetti e la lotta al bracconaggio è efficace, negli ultimi vent’anni i leoni sono aumentati in queste zone del 12%,.
  Se mi guardo intorno li vedo ritratti su bandiere e stemmi, simboli di coraggio e fierezza
                                                                                 

 

 

7 commenti »

Sono un po assente…

Questo è un periodo un po difficile, mi ci vuole tanta forza…mi spiace trascurare il blog e voi amici, ringrazio davvero con il cuore tutti, che comunque mi seguite.

Sarò assente ancora per una settimana, spero di poter riprendere con maggiore frequenza.

Non dimenticatemi, vi abbraccio tutti.

58 commenti »

Angeli

Gli Angeli sono creature nobili…apprezzo il mio Angelo Custode che con amore sempre mi protegge.

7 commenti »

E malgrado tutto…

…come posso non innamorarmi di questa vita tutti i giorni?  

 

15 commenti »

Domani si va!

A trovare amici, a Perugia. un paio di giorni di relax. La cosa bella è che l’aggancio è sempre Melissa e noi poi rimaniamo stabili. E che bella questa cosa!

“Ancora oggi non conosco nulla di più prezioso al mondo di una solida e sincera amicizia”
Hermann Hesse

13 commenti »