TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Un’abitante del mare

su settembre 17, 2012

Le stelle marine fanno parte degli Echinodermi, una forma di invertebrati; ne esistono più di 200 specie.
Sono presenti in tutti i mari del mondo, in quelli tropicali si trovano le più appariscenti.
La maggior parte ha cinque raggi o braccia, che si diramano da un disco centrale, molte specie, però, presentano frequentemente sei o più raggi; molti gruppi Asteroidei, come le Solasteridae, hanno tra 10 e 15 braccia, mentre altre specie, come l’antartico Labidiaster annulatus, ne possono avere fino a 50. Non è raro per specie che normalmente hanno 5 raggi presentarne di più per difetti di sviluppo. Grazie a queste sue braccia la stella marina si può spostare lentamente lungo il fondale marino, sabbioso o roccioso. La bocca non la si può vedere perchè si trova rivolta verso il fondale, al centro del corpo. Le stelle marine hanno un diametro che va da 2 centimetri a 1 metro.
A causa della confermazione del sistema vascolare, le stelle marine non sono in grado di filtrare le tossine e gli agenti inquinanti che risiedono nell’acqua, risultando così particolarmente vulnerabili alle contaminazioni dell’ambiente marino; l’inquinamento da petrolio potrebbe avere un pesante impatto sulle popolazioni di echinodermi.
La stella marina passa la maggior parte della sua giornata in cerca di cibo, possono ingoiare piccole prede intere ma alcune possono rovesciare lo stomaco all’esterno della bocca, farvi aderire animali anche grandi e digerirli esternamente; le sue prede preferite sono piccoli crostacei e molluschi, tra cui ricci e cozze. Con le sue forti zampe riesce ad aprire il guscio anche delle conchiglie più resistenti e a cibarsene. Non hanno nemici fra i predatori ma sono vittime dei parassiti. Nonostante la sua bellezza, la stella marina viene definita come uno degli abitanti più voraci dei fondali marini;
Curiosità: le stelle marine erano considerate una piaga dai pescatori di ricci perché esse erano solite mangiare questi organismi; per liberarsene, una volta pescate, le tagliavano a metà e le rigettavano in mare. Per la loro particolare capacità di rigenerazione (ogni braccio contiene tutte le strutture anatomiche presente nella stella intera) tuttavia, esse erano in grado di ricostruire la parte mutilata diventando così il doppio di quante non fossero; questi animali hanno il fototropismo negativo, che si rileva in quasi tutte le specie: sfuggono la luce e perciò si possono trovare più facilmente nelle zone d’ombra,l’intensità luminosa dell’ambiente viene valutata grazie a degli organi di senso posti all’apice delle braccia.

 


2 responses to “Un’abitante del mare

  1. ombreflessuose ha detto:

    Leggendoti… La graziosa e romantica stella marina mi ha lasciata un po’ di amaro in bocca.
    La sua voracità mi ha impressionata… meno male che non vive in superficie—
    Passare da te, è un piacere davvero, scopro sempre nuove cose.
    Buon e sereno mattino
    Mistral

    • fulvialuna1 ha detto:

      Grazie Mistral per le tue parole, mi fa piacere se leggendo quello che posto questo mio blog possa interessare.
      La forza della natura, a mio giudizio, è anche questa, delicatezza e forza, tenerezza e fierezza, fascino e difesa…altrimenti sarebbe estinta da tempo. L’uomo purtroppo trova sempre nuove “armi” per distruggerla, anche se consapevole che così distruggerà anche se stesso. Ma forse non calcola che solo la fauna e la flora gli sopravviveranno. Esempio la stella marina, fa tenerezza, ispira delicatezza, ma la sua forza in mare la salvaguarda da secoli. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: