TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Io

LA STORIA NON DETTAQuesta mattina ero in banca in attesa del mio turno, vengo avvicinata dal marito della signora che per molto tempo mi ha tampinato sui blog;  lo avevo visto ma avevo fatto finta che non esistesse. Lui invece si è avvicinato chiedendomi di poter parlare con me. Ho accettato e quando siamo usciti mi sono fermata per ascoltarlo. Questo tizio mi ha detto che a lui non sono mai piaciuta, chi mi credo di essere e come mi sono permessa  di controllare la vita di sua moglie. L’ho guardato con la freddezza che assumo sempre in situazioni “particolari”. L’ho invitato ad andarsene e a non avvicinarsi mai più o avrebbe fatto la fine della moglie, una bella denuncia. Mi ha odiato, lo sguardo lo diceva, ma non ho abbassato gli occhi neanche un secondo; forse credeva di farmi paura, ma non c’è riuscito. Ormai è palese quanti problemi abbiano tra loro. La signora in questione mi si è dimostrata amica per diverso tempo, quando parlavamo di noi mi diceva che avrebbe voluto lavorare ma che il marito glielo ha sempre impedito, per lui è solo casa, figli e servizi a lui. Io ho cercato di spronarla ad uscire da questa situazione e poi tutto è rotolato…Ho capito solo dopo che mi invidiava, una bella coltellata per me. Spero che ambedue abbiano capito di che pasta sono fatta, non mi credo proprio nessuno, anzi, mi rendo perfettamente conto di avere grandi limiti in molte cose e umilmente cerco sempre di imparare e guardare chi sa più di me. Ma una cosa su di me la so per sicuro: sono determinata, forte, entusiasta della vita anche nelle difficoltà, sono scrupolosa e motivata nelle mie scelte e questo a qualcuno non piace, sono scomoda, problemi loro. So anche un’altra cosa di me: mi manca l’ambizione, il voler controllare tutto e la seduzione per arrivare girando gli ostacoli, a volte ci vorrebbero.

2 commenti »

Il pranzo di oggi

7_13_17Questa mattina entro al super e passando davanti la pescheria noto che il pesce è fresco, oltrepasso, ultimamente lo faccio spesso a causa dei costi anche se è uno degli alimenti che dovrei mangiare di più dopo i miei problemi di salute. Poi ci ripenso, torno indietro e lo acquisto: oggi pesce al forno con le patate. E quando devo stare un pò di più in cucina per me è una festa, non la trovo una perdita di tempo, io ci vivrei e poi la mia cucina oggi è inondata di sole e il colore delle pareti mette allegria.

7 commenti »

Jessie Marion King

tumblr_m3rgnoXMOb1qb0n4ho1_500Jessie Marion King nasce nel Marzo del 1875 vicino Glasgow, in Scozia, in una famiglia molto religiosa in quanto il padre era un ministro della Chiesa di Scozia. Riceve un’educazione religiosa severa che gli vieta di diventare un’artista.ALBUM VON BERLIN 1899
La King non si scoraggia e nel 1892 entrò alla Glasgow School of Art e prima della sua laurea le fu offerto un posto di lavoro come insegnante d’arte. Nel 1902 poteva già vantare una medaglia della Fiera Internazionale di Arte Decorativa Moderna, che quell’anno si tenne a Torino.2416690780_bc17fe06a6
Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento il mondo dell’arte era dominato dagli uomini e le donne lottavano per avere autonomia, Jessie si impose grazie alla sua individualità, originalità (pur ricevendo l’influenza botticelliana, preraffellita e dell’Art Nouveau), ecletticità che si manifesta non solo come pittrice, ma anche disegnando poster, copertine di libri, sfondi, tessuti, costumi, lavoro con la ceramica, l’argento, il batik, curatore di design degli interni. Sicuramente le sue opere più conosciute sono come illustratrice: i libri che possono vantare le sue illustrazioni sono più di duecento, tra cui un’edizione dei racconti di Wilde e molti libri per Bambini e ragazzi.
Nel 1907 sposa E.A. Taylor; inizialmente si trasferì con lui a Salford ma nel 1910 si trasferiscono a Parigi dove Taylor aveva ottenuto una cattedra presso Studios di Tudor Hart. Nel 1911, Jessie e Taylor aprono la Scuola Atelier Shearing a Parigi, qui le sue opere sono considerate come influenti per la creazione del movimento Art Déco. jessie_m_king_guinevereWerke Alter Meister coversevenhappy1Nel 1915 si trasferiscono a Kirkcudbright dove Jessie continuerà a lavorare fino alla sua morte, avvenuta nell’Agosto 1949.
Grande artista e illustratrice che ha saputo catturare la magia dei colori pastello, le sfumature delicate accompagnate ai colori forti;fishermanp_fs2_cityfishermanpomegranates opere dove traspare  il suo spirito libero; sono innumerevoli, a me piacciono molto e vorrei esporle tutte.

 

10 commenti »