TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Quante cose…

su maggio 31, 2014

…possono accadere in un giorno. Quelle che ti fanno volare alto: una bella mattinata di sole, anche se sai che non durerà perchè il cuculo canta, la cornacchia “scornacchia” e ti avvisano che arriverà la pioggia; DSC06360che quando apri la porta di casa ti incanti perchè, sulla trave che la sovrasta (dove gli uccelli ormai da sette anni sistematicamente preparano il nido),  da questa mattina senti il pigolio perchè finalmente i piccoli sono nati…la vita; perchè mentre prepari il pranzo tua figlia è lì che continua a disegnare, abbiamo uno scaffale intero di “prove”mel994mel992
Poi accade qualcosa che un pò di disturba: quando vedi Argo che si rifugia lì dietro vuol dire che il mal tempo si avvicina e dopo un pò, inevitabilmente, si alza il vento che procede la pioggiaCopia di arg e vorresti fare una camminata nell’uliveto di Amerigo, ma non si può perchè se prima era un eden dove tua figlia camminava e correva con Penelope (le foto sono di qualche anno fa, ma sono le uniche che ho sottomano al momento, l’uliveto è stato sempre così bello fino a che…)Copia di mel993Copia (2) di mel993mel993, ora è impraticabile, guardate è lo stesso spazio delle precedenti foto e mi ci sento male e mi viene nostalgia (se mai se ne è andata)ulull anche l’accesso al bosco è impenetrabilebosbosco
E ancora arrivano i momenti in cui ti dvei mettere seduta perchè la vita ti prepara piattini inaspettati: un marito che ti dice “Vendo la moto, ho deciso, non mi chiedere di non farlo, ho deciso”, perchè è da qualche giorno che lo vedo nervoso, irritabile, svogliato e se gli chiedo cosa c’è mi dice “il mio lavoro non è più quello di prima, la società italiana non mi garba più, la politica mi ha scontentato, sono stanco…” “E la moto che c’entra in tutto questo?” “Niente, ma non ho più voglia di usarla.” Mi dice che non c’è niente di cui preoccuparmi, e invece io lo sono, non è da lui, ma non insisto perchè sarebbe inutile, se c’è qualcosa me lo dirà prima o poi, lui è così; ma io sento che una parte della nostra vita stà cambiando e un pò mi metto paura, ma forse prima o poi doveva succedere, forse sono solo gli anni che passano.
pPoi ancora senti grattare la porta e allora vuol dire che arriva un terribile temporale: Vento da quando ha perso completamnte la vista ha acuito altri sensi e “sente” tutto prima che accada e ha paura, gli animali sanno quanto è potente la natura; quando entra lui entra anche Argo, il gelosone; Angel no, lei fiera stà lì al centro del piazzale a prendersi tutta l’acqua come niente fosse, stà lì a sfidare i terribili fulmini che cadono a ritmo incessante.
E io mi ranicchio sul divano arrotolata alla mia coperta di protezione, a rimuginare su tutto, su cosa puo cambiare; e ancora la giornata cambia, Vento arriva e mi da una musata, mi guarda e io capisco, metto la mano sul pavimento, lui ci appoggia la zampa e io la stringomano restiamo così per più di mezz’ora, perchè lui così si sente protetto e io penso a quanto inutile è stare sotto quella coperta in quel momento, qualcuno più indifeso di me, qualcuno che mi ama incondizionatamente, qualcuno che sente la mia forza superiore alla sua ha bisogno di me, e cerco Argo con lo sguardo e lo vedo dormire beato, incurante del rumore del temporale, lì nell’angolo più lontano dalle finestre nella cameretta di mia figliadormeE quando finalmente la natura si placa cosa c’è di meglio che farsi un buon sonno accoccolato ai miei piedi fino all’ora di cena? ventoE poi fuori ad abbaiare alle spinose!
E penso che la vita è una grande girandola.

Annunci

10 responses to “Quante cose…

  1. cornelioilromano ha detto:

    Giustissimo. La vita è proprio una grande girandola! È anche una grande equazione: ne conosciamo delle parti, ma alcune incognite restano sempre. Solo andando avanti nei passaggi ci potrà risultare più chiara. Ma non ne sapremo il risultato finché non l’avremo finita.

  2. tachimio ha detto:

    E il bello è tutto nel vederla girare quella girandola. Buona serata mia cara. Isabella

  3. ladybeetle11 ha detto:

    Mi è piaciuta molto il racconto della tua giornata, senza capo né coda , apparentemente, velato di nostalgia e di arguzia, intriso di cuore come sei tu.
    Buon 2 giugno

  4. gianpiccoli ha detto:

    Una nube che passa, una sensazione che lascia sospeso il tempo per tornare a meditare….
    Poi , quando quel tempo è passato resti a mirare il nulla che ti ha lasciato.
    Un abbraccio
    Giancarlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: