TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Il velo sul capo e papa Lino

su ottobre 7, 2014

Parlando con mia figlia di usanze religiose gli ho raccontato di quando le donne si coprivano la testa con un velo per assistere alla Messa…mia figlia è rimasta basita…”Il velo? Perchè? Tu lo hai mai portato?” “Si, le bambine erano dispensate fino ai 5-6 anni, ma lo portavi lo stesso, obbligatoriamente quando ricevevi l’Eucarestia”. Ha sorriso. Altri tempi. Ci è venuta la curiosità di sapere il perchè di questa tradizione. Tutto inizia con papa Lino.

 

Lino nasce a Volterra, ma non se ne conosce la data.

 Busto di san Lino papa (1521), terracotta invetriata (Benedetto Buglioni); Museo Diocesano d'Arte Sacra di Volterra

Busto di san Lino papa (1521), terracotta invetriata (Benedetto Buglioni); Museo Diocesano d’Arte Sacra di Volterra

Fu il primo successore di Pietro, quindi il 2° vescovo di Roma; fu papa dal 67 al 76, fu il primo papa italiano.
Sulla sua vita si sa pochissimo, di sicuro si sa solo che: il padre si chiamava Ercolano dei Mauri; che a Volterra fu edificata una chiesa dove, secondo la tradizione, era situata la casa del padre; che dopo essersi trasferito a Roma (per studiare) si convertì al Cristianesimo dopo l’incontro con Pietro; che fu lui a prescrivere che le donne per entrare in chiesa dovevano obbligatoriamente avere il capo coperto (da insegnamenti Biblici-Prima lettera ai Corinzi di San Paolo*), prescrizione decaduta alla fine degli anni 1970 circa; durante il suo pontificato scoppia in Palestina la rivolta contro il dominio romano: la “guerra giudaica” che porterà all’ocupazione di Gerusalemme e alla distruzione del tempio da parte dei romani. Gli sono attribuiti gli Atti apocrifi di San Pietro e Paolo e la disputa con Simon Mago.
Lino sarebbe stato martirizzato il 23 settembre del 79, mediante decapitazione, per decreto del console Saturnino, ma il fatto oggi si ritiene privo di fondamento perchè nel periodo che va sotto l’imperatore Vespasiano non si ha notizia di persecuzioni contro i cristiani, questo ha fatto si che S.Lino non si trova più nel calendario universale della Chiesa; sarebbe stato seppellito ai piedi del Colle Vaticano, accanto all’apostolo Pietro,  ciò è plausibile perchè i primi vescovi della Chiesa romana furono inumati tutti in quella zona e quando fu costruito l’attuale altare della confessione (1615), furono rinvenuti dei sarcofagi, tra i quali ve ne era uno con su scritta la parola Linus.
indexLino è citato da Dante nella Divina Commedia:
« Non fu la sposa di Cristo allevata
del sangue mio, di Lin, di quel di Cleto,
per essere ad acquisto d’oro usata;

ma per acquisto d’esto viver lieto
e Sisto e Pïo e Calisto e Urbano
sparser lo sangue dopo molto fleto. »
(Paradiso XXVII, 41-45)
*Dalla prima lettera di S. Paolo Apostolo ai Corinzi:
“Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio. Ogni uomo che prega o profetizza con il capo coperto, manca di riguardo al proprio capo. Ma ogni donna che prega o profetizza senza velo sul capo, manca di riguardo al proprio capo, poiché è lo stesso che se fosse rasata. Se dunque una donna non vuol mettersi il velo, si tagli anche i capelli! Ma se è vergogna per una donna tagliarsi i capelli o radersi, allora si copra. L’uomo non deve coprirsi il capo, poiché egli è immagine e gloria di Dio; la donna invece è gloria dell’uomo. E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo. Per questo la donna deve portare sul capo un segno della sua dipendenza a motivo degli angeli. Tuttavia, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo è senza la donna; come infatti la donna deriva dall’uomo, così l’uomo ha vita dalla donna; tutto poi proviene da Dio. Giudicate voi stessi: è conveniente che una donna faccia preghiera a Dio col capo scoperto? Non è forse la natura stessa a insegnarci che è indecoroso per l’uomo lasciarsi crescere i capelli, mentre è una gloria per la donna lasciarseli crescere? La chioma le è stata data a guisa di velo. Se poi qualcuno ha il gusto della contestazione, noi non abbiamo questa consuetudine e neanche le Chiese di Dio”.

Annunci

6 responses to “Il velo sul capo e papa Lino

  1. pyperita ha detto:

    Purtroppo il velo in alcune religioni è del tutto attuale!

  2. fariv66 ha detto:

    Sempre interessanti I tuoi racconti.
    Sono stato da poco in Russia. Lì le donne – di qualsiasi età – in chiesa lo portano ancora oggi il velo.

    Ciao

  3. Diemme ha detto:

    Nun se po’ senti’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: