TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Ebola e non solo

su dicembre 1, 2014

In un post precedente avevo parlato del virus Ebola (https://tuttolandia1.wordpress.com/2014/10/17/ebola-2) dove, oltre a qualche informazione, avevo espresso i miei dubbi e mi ero posta delle domande per poi darmi, a dire il vero, anche le risposte (della serie, come dico sempre, me la sono e me la canto); ora quei dubbi mi frullano ancora di più in testa, perchè se i tele ne parlano quasi zero, oggi ufficialmente è stata decretata la non gestiene del virus che è diventato incontrollabile nelle zone colpite, purtroppo le sepolture (accertate) a tutt’oggi superano il 70%, così i contagi (accertati), e la pessima notizia è che i farmaci sperimentali (su cui comunque si continua a lavorare) non danno i risultati sperati, quindi lo sfregamento di mani da parte di qualcuno è rimandato. Per quanto riguarda la psicosi che qualcuno ha prospettato non credo sia in atto, mi sembra ci sia una certa riflessione, le psicosi le “inventano” i giornalisti a cui piace fare odiens (almeno io la vedo così, anche perchè i riscontri dove sono per parlare di psicosi?). La cosa che invece mi indigna e molto è il modo “stupido” con cui i ministri (nella fattispecie quello della salute) fanno certe sparate tipo: “Non c’è da preoccuparsi, siamo tra i primi al mondo per sistema di sicurezza..da mesi operiamo controlli su navi e aerei provenienti da Paesi infetti o areopori sospetti…” e ci inorgogliamo di essere gli unici, assieme all’Inglilterra, ad avere la barella che “sigilla” i pazienti evitando ogni possibile contagio durante il trasporto…e poi voilà! che accade? Accade che i passeggeri di un volo proveniente da Monrovia che fa scalo a Bruxelles non vengono controllati (ma lì non posso commentare, non ci vivo…) ma qui? E’ si perchè uno dei tanti passeggeri, un fotografo che era nel Paese tra i più colpiti dal virus proprio per documentare l’epidemia e i suoi effetti, prende un volo di coincidenza e arriva  a Malpensa dove non viene controllato da nessuno, nessuno che lo fermi…se ne va inosservato a casa sua dove si fa i canonici 21 giorni di quarantena (su consiglio dei medici con cui ha operato in stretto contatto a Monrovia), anche se sceso dall’aereo si era misurato da solo la temperatura (36°1/2, è ritenuto propabilmente contagioso chi supera i 38)). In Liberia prima che parti ti misurano la febbre per tre volte, ti consegnano una scheda su cui registrano i tuoi dati, ti offrono un opuscolo dove segnlano i primi sintomi e cosa fare nell’immediato se dovessero apparire…qui zero di tutto. Vergognoso.

 

stack_of_money

 

In questi giorni non parliamo poi del vaccino antiinfluenzale…altre “stupidaggini”: “…i morti avevano condizioni già critice e età…”, bhè allora possimao tranquillamente morire, le pensioni rientrano; e ancora “…i vaccini hanno salvato molte vite, se non lo fate raddoppieranno gli 8mila morti in Italia che l’anno passato non lo hanno fatto…”, e allora facciamolo così proveremo l’ebbrezza a non morire. Insomma stà vaccino è o non è pericoloso? Ma che cavolo vuol dire che i morti erano persone di età e con la salute compromessa? Vuol dire che qualcosa che non va stò vaccino ce la deve avere… E allora, riagganciandomi al post di ieri in cui dico che ormai uso il faccio da me mi viene da pensare: io non posso assolutamente fare alcuni vaccini, quello antiinfluenzale si, anzi mi era stato consigliato dopo il coma, visto che non posso prendere alcuni farmaci, ma ho rifiutato perchè ho sempre creduto che un’influenza alla mia età ancora la posso affrontare….e se quest’anno avessi deciso di farmelo? Sarei stata spacciata, sicuro, non per l’età ma per il precedente fatto che certi vaccini…questo, secondo me, è della categoria a rischio per le mie condizioni (che poi i medici ci insistono ma io ci credo poco…). Allora meno male che credo ancora che un’influenza si possa in qualche modo fronteggiare, per dieci anni della mia vita ho vissuto senza usare antibiotici, di nessun tipo e dunque? Possibile l’uomo sia diventato così debole e fragile? O sulla nostra “presunta” fragilità si “consolida” la posizione di molti non poveri comuni mortali? (qualcuno si ricorda dei vaccini di due anni fa?)

Ribadisco due cose: il fai da me con tutte le rsponsabilità e che L’Italia, anzi i governanti italiani non mi appartengono più, un’oligarchia (non perchè siano pochi, anzi, ma per gli interessi che ne riceveno) insopportabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: