TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Superbatteri (una volta c’erano solo i super eroi)….

su febbraio 24, 2015

superbatteri La figlia di una mia carissima amica è stata ggredita, 20 giorni fa, da un’infezione di non specificata provenienza, niente di contagioso, ma a tutt’oggi, pur essendo stata sottoposta a analisi e curata con antibiotici a base di penicellina, dopo averne scartati due che si sono rivelati inefficaci, non si sa che tipo di battere o virus  sia stato a provocarla.
Ora stà bene ma sarà monitorata per almeno tre mesi…
La cosa mi ha destabilizzato un pò e mi sono ricordata di un articolo che avevo letto circa due-tre mesi fa, sui superbatteri.
In Europa e negli Stati Uniti la resistenza agli antibiotici ogni anno provoca la morte di oltre 50 mila persone. Ogni anno circa 700 mila persone muoiono a causa della resistenza ai farmaci di alcune malattie come la tubercolosi, la malaria ed il batterio E.Coli. I paesi più a rischio sulla resistenza ai farmaci sono Russia, Brasile, India (nel 2050 due milioni di vittime ogni annosaranno  attribuibili a infezioni resistenti ai farmaci), Cina, Messico, Indonesia, Nigeria (nel 2050 più di un decesso su quattro sarà attribuibile a infezioni resistenti ai farmaci) e Turchia.
Secondo quanto scrive la BBC infatti, entro il 2050 le infezioni resistenti ai farmaci uccideranno 10 milioni di persone in più in tutto il mondo contro gli 8, 2 milioni che attualmente muoiono per il cancro.
Il governo britannico ha incaricato l’economista Jim O’Neill di svolgere uno studio sui costi per la produzione di nuovi farmaci per limitare i danni causati dalla resistenza agli antibiotici, la cifra ammonterebbe a circa 100 mila miliardi.

Annunci

25 responses to “Superbatteri (una volta c’erano solo i super eroi)….

  1. semprecarla ha detto:

    Si peggiora… In tutto! Dolce notte 💋

  2. Cix79 ha detto:

    Allora.. per me questo è un discorso lungo e complicato da fare.. e l’ora non aiuta.
    Io sono abbastanza restio a prendere medicinali, provo ad evitarli in tutti i modi a meno che non ne debba fare per forza uso! Se ho un dolore sostenibile me lo tengo, non ricorro all’aulin, se ho la febbre, se non alta, preferisco passi da sola e non con l’aiuto di farmaci.. e gli antibiotici non li prendo davvero da più di 10 anni! Spero che il mio corpo in questo modo sia diventato un pelo più resistente..
    Detto questo le cifre che hai nominato spaventano di sicuro, non vorrei sia una nuova malattia inventata dall’uomo, ma non voglio essere complottista. Resta il fatto che se i batteri si rinforzano, lo stesso saremo costretti a fare noi uomini per reagire alla loro combattività.. Darwin deve fare il suo corso altrimenti ci incammineremo verso l’estinzione!

    • fulvialuna1 ha detto:

      Ho semprte pensato che l’uomo abbia forze personali inesuribili, altrimenti da un bel pezzo che saremmo etinti.
      Io ho preso antibiotici tre volte sole nella mia vita: bronchite con inizio di polmonite, infezione ad un dito, placche. In più sono obbligatoriamente costretta a prendere un solo tipo di molecola antibiotica e antiinfiammatori…non è facile, ma sono ormai 15 anni che me la cavo con alcune accortezze.
      Devo sempre incrociare le dita..Calcola che neanche durante la chemio ho assunto farmaci extra, me la sono cavata da sola. L’organismo può.

      • Cix79 ha detto:

        Persone come te, come mia mamma, come tantissime altre persone che hanno combattuto malattie importanti e che hanno portato a casa la pelle sono fonte inesauribile di speranza e forza!
        Da oggi mi sei ancora più simpatica.
        Un abbraccione e buona serata 🙂

      • fulvialuna1 ha detto:

        Ma grazie!!! Anche per l’abbraccione.
        Giralo alla tua mamma, sono sempre stata convinta che la forza dell’uomo è anche nell’unione 😉

  3. Andrea ha detto:

    Veramente angosciante questo quadro. Credo che le malattie vadano prevenute con un’alimentazione sana e con una vita attiva, ma è chiaro che quando ci si becca un super batterio come quello che sfortunatamente ha colpito la figlia della tua amica sia opportuno avere a disposizione le armi giuste (farmaci), ma anche gente che li sappia usare come si deve (sistema sanitario) e qui ho qualche dubbio…

  4. ombreflessuose ha detto:

    Non ne resto stupita se arrivano super batteri o ritornano malattie già “debellate”.
    Anche il progresso per certi versi è un Virus da temere ( esempio: i viaggi in terre lontane e insicure, sotto il profilo sanitario è all’ ordine del giorno e i vaccini ,diverse volte, non sono efficaci
    Sorrisi
    Mistral

  5. enricogarrou ha detto:

    Verissimo, ci sono batteri, non confonderli con i virus che di regola sono molto più aggressivi e solo di alcuni abbiamo i vaccini, che sono resistenti a tutti gli antibiotici e questo perchè la case farmaceutiche, in questo campo, non hanno scoperto da anni niente di nuovo. C’è uno spiraglio: pochissimo tempo fa è stato scoperto un nuovo antibiotico, ancora in via di sperimentazione, che dovrebbe per almeno venti anni proteggere la popolazione. Nel frattempo si spera che vengano scoperti nuovi farmaci. Il mondo degli antibiotici è affascinante. Però la figlia della tua amica deve stare tranquilla perchè oggi si usano somministrazioni di due o tre antibiotici contemporaneamente per debellare la resistenza di ceppi particolarmente virulenti. Certo che in India o in paesi del terzo mondo queste somministrazioni non vengono usate! Costano troppo. Un caro abbraccio Fulvialuna

    • fulvialuna1 ha detto:

      Addirittura ho letto di ricercatori che stanno creando antibiotici “naturali” che addirittura potrebbero essere gli uniuci ad affrontare alcune situazioni e risolverle. staremo a vedere.

  6. Lucia Lorenzon ha detto:

    Purtroppo siamo noi stessi, in parte, responsabili di questo.
    L’uso indiscriminato di antibiotici, anche quando non necessario, ha permesso hai batteri di organizzare una “difesa” e adesso alcuni bon vengono piu’ uccisi.
    Tutte le forme di vita si organizzano per sopravvivere, anche batteri e virus ( dicono per esempio, per quanto riguarda il virus della varicella, per la quale c’e’ il vaccino, che ci sia generato un nuovo virus resistente al vaccino, che infatti contraggono anche i vaccinati).
    Buona serata. ❤

  7. Lucia Lorenzon ha detto:

    “Hai batteri” con l’acca e solo colpa del cellulare 😦 😉

  8. tachimio ha detto:

    Che brutto argomento cara Paola. Comunque ho fatto un calcolo.Nel 2050 avrò 95 anni ( se ci sarò, cosa di cui dubito fortemente ) per cui il problema non me lo pongo. Altra cosa sono quei 100 mila miliardi. Un abbraccio. Isabella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: