TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

La leggenda di Melusina e Sigfrido

su aprile 11, 2015

A cavallo del suo destriero Sigfrido vagava tra boschi e valli.
Un giorno si spinse talmente lontano che lo sorprese il buio e perse la strada. Al sorgere del sole, sempre a cavallo del suo nero destriero, si inoltrò in una stretta valle dove sentì un canto melodioso.
Copia di img338 Spinto dalla curiosità proseguì finchè, su una roccia, vide una meravigliosa ragazza: Melusina, ninfa dei boschi, delle paludi, dei fiumi. Sigrido si innamorò all’istante e le chiese di sposarlo, Melusina accettò ma ad una condizione, dovevano vivere per sempre in quella zona.
Il nobile Sigfrido fece allora erigere il Castello di Koerich, nella valle che oggi si chiama “dei sette Castelli”. Vissero felici per molti anni ed ebbero sette figli, finchè un giorno Sigfrido scorse Melusina vicino un torrente, avvicinatosi si rese conto che la bella moglie sopra era donna, ma al posto delle gambe aveva una coda di pesce coperta da scaglie.
img338 Sigfrido lanciò un grido e Melusina, scoperta per quel che veramnte era, si tuffò nel torrente scomparendo per sempre.
Una leggenda dice però che che la ninfa torna ogni sette anni per cantare una canzone dai spalti del Castello di Koerich.

Annunci

4 responses to “La leggenda di Melusina e Sigfrido

  1. kalosf ha detto:

    In fondo è così… L’amore si manifesta solo nella visione della realtà…

  2. Diemme ha detto:

    Mi sfugge come avesse fatto a figliare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: