TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

San Fabiano papa

su maggio 27, 2015

fab Il papa viene scelto tra i cardinali o comunque gli appartenenti alla comunità ecclesiastica.
Così non è stato per Fabiano.
Non se ne conosce nè il luogo nè l’anno di nascita, ma si sa che prima di essere eletto papa era un contadino,  laico, propabilmente non era romano anche se risiedeva a Roma.
I cristiani erano riuniti a Roma per eleggere il nuovo papa, successore di Antero, e mentre esaminavano i nomi di molti personaggi nobili ed illustri, videro una colomba posarsi sulla testa di Fabiano; questa scena li ispirò, ci videro un segno dello Spirito Santo e all’unanimità decisero che quell’uomo, di umili origini, doveva essere il nuovo papa.
Il suo pontificato durò 14 anni, dal 236 al 250, anno in cui morì.
Papa Fabiano divise Roma in sette distretti (diaconie) dove i sottodiaconi raccoglievano gli Atti dei martiri, fece realizzare diverse opere nei cimiteri cristiani, riportò il corpo di papa Ponziano dalla Sardegna e lo fece traslare nelle catacombe di San Callisto (Roma), nominò sette vescovi incaricati di predicare il Vangelo nelle comunità di Gallia, coltivò rapporti con i cristiani dell’Africa e dell’Oriente, battezzò l’imperatore Filippo l’Arabo e suo figlio.
Sotto gli imperatori Gordiano III e Filippo (detto l’Arabo per le sue origini) il pontificato fu tranquillo, fino all’uccisione di quest’ultimo nel 249; salito al potere Decio, questi ristabilì l’antica religione romana per ragioni politiche; questo fece si che ogni famiglia avrebbe dovuto proclamare solennemente e pubblicamente, attraverso l’immolazione di qualche animale, la sua devozione alle divinità pagane ricevendo così il “libellus”, una certificazione che attestava la qualità di seguace degli antichi culti dello Stato e quindi la sua appartenenza a Roma, chi non si atteneva a questa prassi veniva dichiarato fuorilegge e nemico dello Stato. I cristiani insorsero, alcuni cedettero ricadendo nel paganesimo, altri scelsero la via del martirio, altri cercarono ogni tipo di scappatoia per ricevere il “libellus” senza compiere il sacrificio (i benestanti, neanche a dirlo, riuscirono ad acquistarlo dalle autorità). Naturalmente tra i primi a rifiutare l’imposizione fu Fabiano, che fu imprigionato nel carcere Tulliano, dove morì il 20 gennaio 250 per la fame e gli stenti.
È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse.

Annunci

4 responses to “San Fabiano papa

  1. kalosf ha detto:

    Una figura di grande coraggio….

  2. ombreflessuose ha detto:

    Nei cuori semplici si nasconde fermezza e valori
    Grazie, carissima
    Un abbraccio
    Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: