TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

L’amore

su ottobre 28, 2015

“Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto…”                                                                                                                                                                              Ludovico Ariosto da L’Orlando furioso (1530 circa)

 

L’amore è l’argomento più diffuso di ogni tempo, se ne parla sempre; poeti, scrittori, pittori, comuni mortali…sempre l’amore ha rapito gli uomini e le donne; amori romantici, tragici, misteriosi, commoventi, banali; amori che fanno sognare, amori che uccidono.
Dell’amore si danno tante definizioni.

 

C’è chi dice che l’amore è una droga pesante che può portarti alla rovina.
Chi dice che l’amore è irrazionalità se porta a gesti incontrollati, perfino uccidere.

 

“Qualunque cosa distrugga la libertà
non è amore:
amore e libertà
vanno a braccetto.”
(Osho)

Chi dice che l’amore è tradimento.
Chi dice che l’amore è anche odio.
Amy Winehouse diceva che “L’amore è un gioco in cui si perde”

 

“L’amore non è un abito confezionato
ma stoffa da tagliare,
cucire e,
spesso, riparare.”
(Michel Quoist)

E’ vero che l’amore da gioia ma anche dolore, da illusioni e disillusioni, felicità ma anche mlinconia, ti può soddisfare ma anche far soffrire. Comunque sia l’amore, disperato o splendido, tutti vogliamo provarlo.

 

Per me l’amore è una droga che inebria senza portare alla rovina ma alla voglia di provare ancora, una sana dipendenza.
L’amore è anche irrazionalità, ma non può portare a far morire, quello non è amore.
Perchè l’amore dovrebbe essere tradimento? Il tradimento è un gesto vile in amore, ma può accadere e nessuno ha il coraggio di parlarne, allora una parte dell’amore che si prova per l’altro scompare.
Odio, l’altra parte dell’amore, ma se si può provare odio e amore contemporaneamente è vero amore?
L’amore è un gioco quando entrambe le parti sanno che è passeggero, lo vivono con ilarità, può essere il gioco della passione, un’avventura…l’amore non è un gioco, è una cosa incredibilmente seria; se vuoi costruire qualcosa di solido (che non è detto debba durare per sempre) non può essere un gioco, se lo consideri così allora si che hai perso, prima di iniziare, hai perso te stesso, hai messo la possibilità di non farcela prima che fosse realtà, hai ceduto alla non responsabilità.
E perchè si deve perdere in amore? C’è il perdente in amore? Non credo, la fine di un rapporto ha per me sempre concause, non c’è perdente, ci sono solo due entità che si slegano e cercano nuove vie per ricominciare, chi si sente perdente assume su di se responsabilità che non può avere totalmente, o crede di essere la causa principale dell’abbandono.
Io ho una situazione stabile, ma per amore ho sofferto, ho fatto soffrire, ho giocato consapevolmente e sostenuta dall’altra parte, sono stata illusa e disillusa, ma mai potrei parlare dell’amore con tanta negatività, l’amore è di più, l’amore è vita…Amare vuol dire lasciarsi andare alla magia che la vita rappresenta.

 

“Il cuore gli si era infeltrito, e aveva creduto
che potesse restare così per sempre. E invece
poi quanta emozione, quanto subbuglio
d’amore.”
(Alice Munro)

“La potenza dell’amore,
una forza che dall’alto mi pulisce l’anima.”
-The power of love-

1484

“La verità, vi prego, sull’amore…”

Ditemi la verità, vi prego, sull’amore
Alcuni dicono che l’amore è un bambino
e alcuni che è un uccello
alcuni dicono che fa girare il mondo
e altri che è solo un’assurdità,
e quando ho chiesto cosa fosse al mio vicino
sua moglie si è seccata e ha detto
che non era il caso di fare queste domande.
Può assomigliare a un pigiama
o a del salame piccante dove non c’è da bere?
Per l’odore può ricordare un lama
o avrà un profumo consolante?
È pungente a toccarlo, come un pruno,
o lieve come morbido piumino?
È tagliente o ha gli orli lisci e soffici?
Ditemi la verità, vi prego, sull’amore.

I libri di storia ne parlano
solo in piccole note a fondo pagina,
ma è un argomento molto comune
a bordo delle navi da crociera;
ho trovato che vi si accenna nelle
cronache dei suicidi,
e l’ho visto persino scribacchiato
sulle copertine degli orari ferroviari.

Ha il latrato di un cane affamato
o fa il fracasso di una banda militare?
Si può farne una buona imitazione
con una sega o con un pianoforte Steinway da concerto?
Quando canta alle feste, è un finimondo?
O apprezzerà soltanto musica classica?
La smetterà quando si vuole un po’ di pace?
Ditemi la verità, vi prego, sull’amore.

L’ho cercato nei chioschi del giardino
ma lì non c’era mai stato:
ho anche esplorato le rive del Tamigi
e l’aria balsamica delle terme.
Non so cosa cantasse il merlo
o che cosa dicesse il tulipano,
ma certo non era nel pollaio
e nemmeno sotto il letto.

Sa fare delle smorfie straordinarie?
Sull’altalena soffre di vertigini?
Passerà tutto il suo tempo alle corse,
o strimpellando corde sbrindellate?
Avrà idee personali sul denaro?
È un buon cittadino o mica tanto?
Ne racconta di allegre, anche se un po’ audaci?
Ditemi la verità, vi prego, sull’amore.

Quando viene, verrà senza avvisare,
proprio mentre mi sto grattando il naso?
Busserà la mattina alla mia porta,
o là sull’autobus mi pesterà un piede?
Arriverà come il cambiamento improvviso del tempo?
Sarà cortese o spiccio il suo saluto?
Darà una svolta a tutta la mia vita?
Ditemi la verità, vi prego, sull’amore.

W.H. Auden

Annunci

34 responses to “L’amore

  1. Splendidi pensieri d’amore! Buona serata Fulvia 🙂

  2. giomag59 ha detto:

    Trovarsi, innamorarsi e coltivare il proprio amore e’ la cosa più bella del mondo… bisogna essere in due a volerlo però! Uno solo che si accolli l’amore per tutti e due rischia grosse sofferenze.

  3. kalosf ha detto:

    Il tuo post è molto bello… Anche se anche l’amore del tradimento è pur sempre una forma di amore. Terribile. È vero. Ma quale amore non ha in se la forza della distruzione per dare la vita?

  4. avvocatolo ha detto:

    Un patchwork d’eterno!

  5. Patrizia M. ha detto:

    Splendido argomento l’amore, bellissimo questo tuo post, colmo di bei pensieri e considerazioni sull’amore, quel sentimento così variegato, così diverso da persona a persona!
    Serena notte, Patrizia

  6. dimmibarbie ha detto:

    post intenso !
    che bello leggere tanti pensieri sull’amore,
    mi ha fatto bene al cuore 🙂
    Un bacio grande amica mia,
    Barbara

  7. tachimio ha detto:

    Non ho letto il post perchè debbo ora lasciare mia figlia e il suo pc, Ma tornerò. Come non leggere un post sull’Amore? Ti saluto con un sorriso. Isabella.

  8. PaolaSibilla ha detto:

    Purtroppo l’amore segue la legge del tutto o del niente….
    un bacio

  9. Roberto Emanuelli ha detto:

    Ciao cara… come stai? 🙂

  10. tachimio ha detto:

    Un post delizioso tra poesia e considerazioni che è stato un piacere leggere. Grazie Paola. Un abbraccio. Isabella

  11. enricogarrou ha detto:

    Cara Fulvialuna, che spettacolo questi pensieri sull’amore! Un abbraccio

  12. Uomo ha detto:

    Ci divertiamo e ci arrovelliamo scegliendo le parole giuste e constatiamo che ne servono molte, se pure giuste, per descriverlo. Cogliamo i concetti rivelatori e l’esperienza che abbiamo accumulato nel tempo, tra i successi felici e la tristezza delle ferite non sempre rimarginabili, quando intendiamo parlare di lui e descriverlo nel modo migliore. Ma mai ci riusciamo sino in fondo quando parliamo dell’emozione che ti permette di respirare, di quanto di insondabile e sconosciuto di te emerge quando lui c’è ed agisce in te. Solo dopo un nanosecondo di esserci accorti di amare, sappiamo e sentiamo di stare finalmente vivendo, di non essere estrapolati dal mondo su cui ci muoviamo ogni giorno. Comprendiamo di avere uno scopo per esserci e non ci sentiamo più volatili e senza una meta. La coscienza di sé è profondamente scossa e si eleva, quando si è malati d’amore. E si… in un libro antico quando si parla di lui, se ne parla come di una ‘malattia’ che ti degenera e ti conforma ad un nuovo essere che viene diretto dal cuore e solo da lui. Come quando prendiamo quelle decisioni nell’indecisione, solo allora comprendiamo forse l’importanza di ciò che sentiamo se ci mettiamo al suo ascolto.
    …Emozionante il tema che non poteva esserlo di più per il coinvolgimento fantastico che ognuno di noi ha con la propria storia scritta o tutta da scrivere ancora, quando si parla d’amore.

    Un abbraccio

    Uomo

    • fulvialuna1 ha detto:

      L’amore è da sempre un’ argomentio vissuto, parlato, rappresentato, amato, odiato…”Lui” è ciò che più ci coinvolge, ci da un brivido di vita che veramenet ci mette in condizione di capire cosa vogliamo e dove vogliamo andare, anche chi siamo.
      E’ un argomento estremamente intimo e personale anche nel modo di viverlo, ed il bello è proprio questo, ogni amore è una storia diversa, irripetibile…potremmo mai smettere di scriverne?
      Un abbraccio a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: