TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Dopo…

su novembre 11, 2015

…aver guardato il bosco nella sua bellezza e la piccola volpe saltare giocando da sola e uno scoiattolo saltare dalla mia macchina alla quercia, questo m’è venuto in mente.

catastrofe Altro primato europeo sconfortante per l’Italia, siamo il paese che negli ultimi anni è riuscito a far alzare le temperature di 2° rispetto la media europea di 1,3°.
Ma non siamo un Paese di ecologisti convinti?
img715 Non mi sembra, sulla carta sicuramente, a parole anche, ma basta guardare i disastri ambientali degli ultimi mesi e forse….
E’ inutile nascondersi dietro illusori paraventi, il nostro meraviglioso (era?) pianeta non riesce più ad affrontare le conseguenze del riscaldamento globale: si accentuano di fenomeni atmosferici estremi; le estati diventano sempre più torride; piogge torrenziali devastano (pensiamo alla Sardegna, alla Liguria…); alcune zone della Terra diventano inabitabili; si diffondono malattie una volta circoscritte in alcune zone; aumentano le vittime causate dagli incendi; cala la produzione e la qualità di alcuni generi alimentari; mini cicloni tropicali arrivano in zone dove mai si sono visti…
I “leader” mondiali continuano a fare “riunioni” dove si propone tanto, ma poi i fatti sono limitati e si stanno rivelando insufficienti. E anche noi facciamo la nostra parte; credo che gli interessi economici e di potere siano la vera grande tragedia di questa società.
Non credo che riusciremo a eliminare ormai le emissioni di carbonio che sono le prima grande causa del riscaldamento globale, la causa che inevitabilmente produce un aumento significativo del livello dei mari e i sbalzi di temperatura che hanno il potere di cambiare la vita dell’uomo e l’ecosistema.
Dalla Rivoluzione industriale in poi la corsa alla distruzione è stata velocissima.
La media di 2 gradi Celsius di aumento è il limite di accettabilità, anche se già preoccupante, sopra i 4 gradi Celsius non possiamo prevedere le conseguenze, possiamo però immaginare quanto sarebbero gravi.

 

E vorrei poter dire ai “potenti” di farlo presto perchè:”Natura non facit saltus – La natura non fa salti” Aristotele

img716 Vedo immagini come questa e mi sento male, mi fa male il cuore e l’anima.

img721 E se penso che il Monte Bianco, pur restando il “tetto” dell’Europa, ha perso in due anni 45 cm a causa dello scioglimento dei ghiacci mi viene davero tristezza.

Un esempio: Dubai, città di lusso a ridosso del deserto…uomo e ambiente…vuole obbligare i costruttori a usare materiali ecologicie energie rinnovabili. Ma è sufficiente questo? Riuscirà a coesistere con la natura che la circonda? F646

Annunci

19 responses to “Dopo…

  1. VittorioT ha detto:

    Per un po’, avremo l’illusione di poter domare la natura.
    Ma quando deciderà di riprendersi i propri spazi, non ci sarà più scampo…

  2. fariv66 ha detto:

    Ciao, purtroppo non è che c’è molto da fare. L’Uomo ormai – che si comporti bene o che si comporti male – è completamente fuori controllo.
    Il pianeta non è fatto per supportare la quantità di popolazione vivente, e per continuare ad essere vivente questa popolazione non può che sfruttare ulteriormente le risorse rimaste. Esaurendole, inquinandole …
    I cambi climatici ci sono sempre stati, e le estinzioni in massa pure. Dunque non stupiamoci. Siamo noi ad essere fuori misura, volenti o nolenti.
    Se ti va … http://wp.me/p4oo6V-7d

    • fulvialuna1 ha detto:

      Sicuramente è così, siamo in molti ma propabilmente bisognava usare “solo un pò” di buonsenso per non accellerare in modo devastante tuto questo; effettivamente usiamo e sfruttiamo il pianeta e noi stessi per cose assurde e veramente inutili, già eliminando o quanto meno diominuendo lo sfruttamento inutile diverse cose migliorerebbero. Un miglioramento che noi non vedremo, ma forse lo lasceremo alle future generazioni che avranno il loro bel da fare…Le estinzioni di massa naturali si possono accettare, è inevitabile, per mano dell’uomo un po mi “fa girare….”

  3. colpoditacco ha detto:

    ti ho mandato una mail… 😀

  4. l’uomo ha distrutto la natura, ed ora lei si ribella ….peccato
    Buona serata Fulvia

  5. Diemme ha detto:

    Poveri noi, che tristezza che mi viene a leggere certe cose!

  6. kalosf ha detto:

    Il tentativo è stato quello di sottomettere la natura. La realtà è quella che la natura si ribella alla sottomissione e prende ciò che è suo.

  7. ehipenny ha detto:

    Pensavamo di poter fare quello che volevamo, che la terra fosse a nostra disposizione… Ma la terra ci ha già mandato segnali di emergenza più volte, forse potevamo leggerli prima, ma in ogni caso dobbiamo capire che un equilibrio non è per sempre, e soprattutto che l’uomo non può dominare la natura…
    Felice serata 🙂

  8. PaolaSibilla ha detto:

    Presi dalla frenesia quotidiana quasi mai ci soffermiamo ad ammirare quello che la vita ci ha donato invece dovremmo prenderci qualche minuto e guardare in che posto meraviglioso viviamo ….la follia non ha limite!

  9. Andrea ha detto:

    Questa è proprio una notizia triste. Il nostro Paese è attanagliato da una crisi economica come non la si vedeva da decenni eppure riusciamo a continuare a consumare e inquinare sempre più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: