TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Sfiduciata (con speranza)

su novembre 27, 2015

Domenica, a Parigi inizierà il vertice organizzato dall’Onu per salvare il Pianeta dalle emissioni di Co2 che stanno facendo aumentare vertiginosamente la temperatura dell’atmosfera e dei mari, con le conseguenze ormai note a tutti: spaventosi disastri naturali.
190 Paesi partecipanti.
Riusciranno/riusciremo davvero a ottenere qualcosa? Sono anni che vengono imposte drastiche norme che puntualmente non vengono messe in atto. Non ci vogliono parole, protocolli…cioè ci vogliono, ma ci vuole una grande convinzione, che scetticamente non vedo.
Non sto qui a nominare quali Paesi hanno promesso e non mantenuto…e sperando che questa volta abbiano voglia di lasciare seriamente questo nostro meraviglioso mondo un po meno malandato ai nostri figli (no i nostri figli no, nipoti…) dico che intanto:

 

– Italia: l’Oms ha stimato che, a causa della concentrazione di polveri sottili dovute a traffico, industrie e riscaldamento, muoiono 8mila persone all’anno;

-Cina: a causa dell’inquinamento industriale le alghe invadono le coste dell’est, ne sono state rimosse circa 7mila tonnellate ;alg nella provincia di Gansu avanza la desertificazione, a causa delle tempeste di sabbia, mai avvenute in quella zona, che coprono le terre coltivabili;

-Artico: l’Agenzia Spaziale Europea ha inviato immagini dei ghiacci perenni, si riducono, sono diventati sottilissimi, spariranno fra 2020 e 2030.

-Canada: nel nord/ovest, terra degli inuit, l’erosione delle coste e lo scioglimento del permafrost, ne compromette la vita;

-Russia: in Siberia il permafrost, suolo perennemente ghiacciato, si sta sciogliendo provocando lo sprofondamento delle case;

-Himalaya: in 20 anni i ghiacciai del Tibet si sono ridotti dell’8%, spariranno entro il 2040 img739

-Perù: i lama, sostentamento primario di molte popolazioni stanno diminuendo a causa delle estati troppo calde e degli inverni troppo gelidi che fannno ammalare questi animali;

-USA: Colorado, i pini delle Montagne Rocciose si stanno ammalando e muoiono a causa dell’arrivo di parassiti non abiituali della zona;

-Italia: Basilicata, la spiaggia di Metaponto si sta riducendo a causa dell’erosione causata da piogge e temporali di natura tropicale, in 10 anni ci sono stati 15 metri di spiaggia in meno;

-Monte Bianco: ghiacciaio del Prè de Bar, si riduce di 20/30 metri di lunghezza e di5/7 metri di spessore all’anno prima dopo (ho avuto la fortuna di vederlo 24 anni fa, spettacolare e imponente, lo riconoscerei oggi?)

-Oceani: temperatura con picchi di 17° in superficie, muore così la barriera corallina e scompare il fitoplancton (microrganismi che alimentano i pesci) Copia di img739

“La terra ti ascolta, il cielo
e le montagne ti scrutano.
Se riesci a comprendere questa verità
vivrai a lungo!
(canto luiseno)

Annunci

23 responses to “Sfiduciata (con speranza)

  1. ehipenny ha detto:

    Segnali preoccupanti che dovremmo imparare a leggere… La natura ci avverte…

  2. giomag59 ha detto:

    Speriamo bene… anche se sembra che piuttosto che concordare una riduzione delle emissioni concorderanno un aumento minimo… mah.

  3. kalosf ha detto:

    Ma che belle notizie!

  4. Erik ha detto:

    è inevitabile, tutti i mali a lungo termine vengono trascurati dall’essere umano, non so se è legato all’inconscio del tempo che ci è stato donato o se proprio ad un non voler affrontare paure che probabilmente potrebbero non riguardarci direttamente…

    i grandi del mondo che si incontrano sono troppo presi da tutto il contorno delle loro vite per poter giudicare e osservare realmente queste questioni, secondo me ovviamente…

    la tua speranza la condivido ma con ma mia presunta consapevolezza che ci muoverà come si dovrebbe appena un attimo prima che sia troppo tardi, sperando di non aver sbagliato i tempi…

  5. Stella ha detto:

    Ho messo “mi piace” perché il post è interessante ma in realtà tutto ciò non mi piace affatto…

  6. Diemme ha detto:

    L’essere umano è davvero stolto: speriamo sappia fare marcia indietro prima che sia troppo tardi.

  7. E’ ormai accertato che l’uomo è il cancro della natura.
    Cristiana

  8. La natura si ribella ai tanti attentati degli umani…prenderne atto sarà qualcosa, ma temo che ormai tanti danni son stati fatti e irreparabili…buon fine settimana Fulvia 🙂

    • fulvialuna1 ha detto:

      Alcuni danni sicuramente sono irreparabili, ma se potessimo fermarci un attimo forse la Natura troverebbe un modo per riallineare alcune cose, ma ci vorrebbe tempo perchè a differenza dell’uomo che in pochi decenni ha fatto rotolare tutto la natura ci mette millenni a costruire.

  9. enricogarrou ha detto:

    Carissima conosci il mio pensiero espèresso tempo fa, non c’è speranza ormai. Un abbraccio

  10. enricogarrou ha detto:

    Sante parole quelle di Cristiana, ha ragione.

  11. Andrea ha detto:

    Quella per l’ambiente è una battaglia persa, purtroppo. Ma come Don Chisciotte non possiamo fare a meno di combattere per ciò che riteniamo giusto 😄

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: