TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Pedigree e gru

su marzo 24, 2016

20151206_155612 Questa mattina ci ha fatto visita un amico di mio marito. Ci ha chiesto se volevamo segnare Semir ad una mostra canina. Come sempre (era accaduto anche con Argo e Angel) abbiamo rifiutato, i nostri amici pelosi li abbiamo solo “prestati” per campagne contro la violenza sugli animali e calendari. Il resto per noi non esiste, il cane per noi non è da “esporre”. L’amico insiste e nel discorso ci infila anche il pedigree. Io lo guardo e dico:”Pedigree?” E lui: “Non ditemi che non lo ha! E’ una cane perfetto…” E io (sotto l’occhio terrorizzato di mio marito che sa come la penso, ma dovrebbe sapere anche che sono educata): “Certo che ce l’ha: bellezza, forza, carattere, gioiosità, possessività verso la famiglia, prepotenza, e poi ancora, folle guardiano del territorio dove vive, non puoi toccargli la sua palla, gioca a pallone e a frisbee….è sufficiente? Ma dico, serve il pedigree per dire che è un cane? ” Fine di tutto. Stò pedigree non l’ho mai digerito. Possiamo amarli anche senza documenti, non so se è chiaro, senza discriminazione, senza pensare se è bello, brutto, storto, malato, se viene dall’allevamento del re o dal canalone di scolo delle acque (come Jo ad esempio) DSC07559 DSC07481

20160227_124454  ANGEL 2015 (Angel l’ “anzianotta”)

 

Ma cosa è il pedigree? E’ il documento che riporta l’albero genealogico di madre e padre tracciandone le carateristiche comuni alla razza.
Sapete cosa significa pedigree (dal francese)? Significa zampa di gru, le “dita” sottili di questo animale avrebbero suggerito all’uomo l’idea dell’albero genealogico.
Ma perchè proprio la gru? Perchè nei secoli le gru hanno ispirato fantasie magiche, come l’idea che viva migliaia di anni.
23-shoson_cranes Questo sopratutto in Giappone dove è il simbolo per augurare una lunga e felice vita coniugale, perchè è un animale che rimane fedele al proprio compagno per tutta la sua esistenza. In Giappone è usanza pensare che la gru possa vivere mille anni e che realizzarne con l’origami un grande numero, conferisca longevità e buona salute non solo a colui che le piega, ma anche a colui che le riceverà in dono… Origami 1
sadako-sasaki-illustration Una leggenda dice che chiunque pieghi mille gru avrà i desideri del proprio cuore esauditi: una piccola ragazza giapponese chiamata Sadako Sasaki fu esposta alle radiazioni della bomba atomica di Hiroshima quando era bambina e, nel 1955, a 12 anni, stava morendo di leucemia; conoscendo questa legenda decise di piegare mille gru in modo che si avverasse il suo desiderio, poter continuare a vivere sadako  Purtroppo il desiderio non si avverò, ma i giapponesi eressero una statua nel Parco della Pace di Hiroshima: una ragazza in piedi con le mani aperte ed una gru che spicca il volo dalla punta delle sue dita. I visitatori appoggiano ai suoi piedi ghirlande di gru che incorniciano la targa con la scritta: “Ecco la speranza e la preghiera: che la pace regni nel mondo”.
BunjI4uIgAAq_df La gru giapponese è diventata un simbolo di pace.

 
gru La gru ha come caratteristica la lunghezza del collo, delle zampe, delle ali e del becco.
E’ diffuse in quasi tutti i continenti, tranne il Sud America e i Poli.
Quando vola lo stormo si sposta con la tipica formazione a V gggg
E’ un animale gregario, vive in gruppi numerosi che si tengono in costante contanto grazie a richiami sonori. Trascorre l’inverno nell’Europa meridionale e nel Nordafrica. Nidifica su di dalla penisola scandinava alla Siberia orientale, in passato esistevano aree riproduttive anche nell’Europa centro-meridionale (ad esempio il Delta del Po); il nido viene costruito sul terreno al margine di laghi o paludi, in aree alberate e indisturbate; depone di solito due uova che verranno incubate sia dal maschio che dalla femmina, entrambi partecipano allo svezzamento dei piccoli.
Si ciba prevalentemente di cereali, patate e ghiande, nei luoghi di riproduzione, come distese paludose e acquitrini, si nutrono anche di insetti e pesciolini.


21 responses to “Pedigree e gru

  1. Tantissimi anni fa sono stata ad una mostra canina, accompagnavo l’amica e la sua Berta (con tanto di pedigree) fu una giornata divertente, ma sinceramente queste manifestazioni non le ho mai digerite…..
    Stupendi i tuoi animali ♥

  2. giomag59 ha detto:

    Ma quanto ne hai, tre? Belli! Non vedo l’ora di andare in pensione per riprendermi un cane… dal canile naturalmente! (ma più piccolo dei tuoi…)

    • fulvialuna1 ha detto:

      Si tre, non possiamo vivere senza. La più anziana l’abbiamo acquistata insieme al fratello che purtroppo è morto quasi un’anno fa, anche se era ancora giovane, Jo è preso al canile, Semir lo abbiamo preso da una persona che li doveva assolutamente dare via, aveva perso il lavoro e già faticava a tenere i genitori dei cuccioli…

  3. ehipenny ha detto:

    Un cane è speciale quando ama il suo padrone, quando lo guarda con quegli occhi… e potrebbe anche essere cieco o zoppo ma sarebbe bello lo stesso 😉

  4. dimmibarbie ha detto:

    bellissimo questo post…
    anche la mia Briciola non ha documenti né attestati ,
    lei è stata in un canile di Barletta per quattro anni,
    oggi è la mia Principessa e io la amo …
    I tuoi amici pelosi sono splendidi !!!
    Un bacio grande,
    Barbara

  5. kalosf ha detto:

    …e dei pedigree degli uomini? Vogliamo parlarne?!?!?!?!?!

  6. Giuliana ha detto:

    brava brava, gli animali non guardano il nostro albero genealogico, ci amano anche quando non ce lo meritiamo. Io Maya l’ho presa al gattile dopo aver visto centinaia di bellissimi gatti di razza. Ho preferito dare speranza ad un gatto che ne aveva ben poche.

  7. Andrea ha detto:

    Lascio perdere le gru, che sono animali elegantissimi e stupendi, e mi limito ad amirare i tuoi splendidi cani. Adoro i cani e apprezzo moltissimo il tuo ragionamento sul pedigree, pensa se lo applicassimo agli esseri umani… un tempo si faceva, ahimè.

  8. mariluf ha detto:

    Visto che riesco di nuovo a commentare..un abbraccio a te e una grattatina ai tuoi splendidi animali. Da quando ho imparato a fare le gru di origami le faccio com qualsiasi pezzo di carta, e dovunque… ma non le ho mai contate. Buona Pasqua!

  9. sidilbradipo1 ha detto:

    Buona Felice Pasqua a te e ai tuoi meravigliosi cuccioloni ❤
    Bacio
    Sid

  10. […] che è sempre qualcosa che mi allarga il cuore e poi… beh leggetelo…😀. Nel post Pedigree e gru, invece (a parte che condivido l’antipatia per le esibizioni canine ecc.) c’è un bel […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: