TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Primo Maggio – Festa del lavoro

su maggio 1, 2016

– 1856, Australia: gli operai chiedono otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire.

– 5 settembre del 1882, New York: i Cavalieri del Lavoro, una delle più importanti organizzazioni dei lavoratori americani del Diciannovesimo secolo, organizza la prima giornata dei lavoratori.

– 1 maggio 1886, Stati Uniti: i grandi centri industriali organizzano un imponente sciopero operaio.

– 4 maggio 1886, Chicago: un corteo di operai in sciopero, che chiede una giornata lavorativa di otto ore ed il miglioramento delle condizioni di lavoro, vene represso con violenza dalla polizia che sparò sui manifestanti provocando quattro morti.

– 20 luglio 1889, Parigi: la Seconda internazionale socialista si riunisce per chiedere alle autorità di ridurre la giornata lavorativa a otto ore, viene sancita come ricorrenza la data del 1 maggio come Festa del lavoro.

In Italia arrivò due anni dopo.

– 1923, Italia: il fascismo sopprime la ricorrenza.

– Primo maggio 1947, Portella della Ginestra (Sicilia): durante la Festa del lavoro, la banda del bandito Giuliano spara sulla folla di contadini che festeggiava la fine della dittatura e il ripristino delle libertà, dodici persone vennero uccise, più di trenta ferite.

 

In Francia il 1 maggio è anche la Festa del Mughetto, giorno in cui, anticamente, i pescatori uscivano in mare dopo il lungo e freddo inverno.
La tradizione di donare mughetti (per amore, amicizia, affetto, serenità…) risale al 1561, per volontà del re Carlo IX di Valois che il 1 maggio ricevette un ramo di mughetto e decise di offrirne uno, ogni anno alle dame della corte.
Secondo una leggenda fu re Clodoveo a promuovere questa tradizione, essendo devoto a San Leonardo che, ferito in una cruenta lotta contro il demonio, dalla quale ne uscì vittorioso, vide nascere dal suo sangue questo fiore.
All’inizio del ventesimo secolo, nasce la tradizione di indossare il mughetto sui baveri delle giacche o sulle scollature dei vestiti durante i cortei per celebrare la Festa del Lavoro.
Ancora oggi per le vie di Parigi si trovano venditori e venditrici ambulanti che lo offrono in piccoli mazzetti.
Ecco io voglio donare un rametto di questa delicata pianta a tutti coloro che non hanno, o hanno perso, il lavoro, come segno di ottimismo affinchè si possa rinnovare la speranza di un miglioramento in questa nostra Italia.

m

Un brin de muguet

Annunci

13 responses to “Primo Maggio – Festa del lavoro

  1. kalosf ha detto:

    È bello ricordare i perché di questa festa… Grazie!

  2. giomag59 ha detto:

    Oggi passavo davanti ad un centro commerciale, aperto.. e mi sono sentito triste, non solo per i lavoratori, ma per tutta la gente che non ha trovato niente di meglio da fare che andare nel centro commerciale… niente sanno di cio’ che ricordi, e niente vogliono sapere. Un vuoto pneumatico avvilente.

  3. ehipenny ha detto:

    Veramente interessante questo percorso, ora anche il 1 maggio ha la sua storia :))

  4. ergatto ha detto:

    ne ho tanti nel mio giardino, splendidi e profumati !

  5. semprecarla ha detto:

    Parole stupende! ☺️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: