TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Dietro le donne

su giugno 2, 2016

Donne uccise, donne che scompaiono per giorni, mesi, anni e poi le ritrovano, morte.
Donne che scompiono e non si trovano più.
Ma cosa c’è dietro a molte di loro? A parte uomini violenti, incapaci di gestire relazioni e di gestirsi, penso che dietro queste donne ci sia tanto di più.
C’è quello che non fanno mai trapelare se non quando la loro vita viene girata come un calzino sui giornali e in televisione.
Spesso vengono presentate come donne di casa perfette, semplici, mamme esemplari, anche lavoratrici, sembrano donne dalla vita solo centrata dentro quattro mura, a cucinare, accudire i figli…il bel quadretto casalingo.
Ma donne? Semplicemente donne?
Quelle che amano essere corteggiate, coccolate, sentirsi importanti, protagoniste della loro vita…Sicuramente nascondono la solitudine dietro le risate dei loro bambini, sicuramente nascondono insoddisfazioni e infelicità nella quotidianità della vita, e purtroppo continuano a farlo, avendo come paravento l’amore che amore non è.
Quanto è difficile per queste donne assumersi la responsabilità di loro stesse? Tanto, non ce la fanno a chiedere aiuto e quando provano magari è troppo tardi, cadono in uno stallo, una passività che le rende vulnerabili.
Quanto vorrei gridare: uscite fuori, lasciate (e non solo fisicamente), salvatevi, non credete di essere quelle del io lo cambierò…uscite, vi prego…
Mi sento morire sempre un po’ quando sento di una nuova donna uccisa.

0_aeabe_a5a35717_XL.jpg

Annunci

16 responses to “Dietro le donne

  1. ehipenny ha detto:

    E purtroppo un grido non basterebbe, non bastano gli appelli sui giornali, che tanto donne continuano a morire…

  2. alessandra62 ha detto:

    Orrore ed impotenza sento di avvertire di fronte a questa realtà assassina. Penso a cosa potrebbe essere efficace per cercare di fermare tutto questo, perché. Non ci siamo, non c’è. La società, ne l’ individuo, c’ è la paura, la disinformazione, la solitudine di donne ai margini.

  3. Triste, tutto molto tragicamente triste quello che accade, ma tante volte anche l’incapacità delle vittime di denunciare i loro assassini, l’omertà
    E forse anche la legge che non tutela troppo……

    • fulvialuna1 ha detto:

      Sicuramente alcuni aspetti della legge in vigore andrebero corretti, anzi la rivaluterei tutta, ma anche le donne soggette a vessazioni, devono muoversi. Non le colpevolizzo ma credo che anche loro debbano darsi da fare.
      E oggi l’informzione c’è.

  4. Diemme ha detto:

    Ed io mi sento morire ogni volta che sento una donna che subisce e sopporta, perché nell’essere uccise non c’è il loro consenso, ma nel sopportare l’insopportabile spesso sì, e questo mi lascia sgomenta.

  5. pazzaperitester ha detto:

    Un senso di sgomento, di impotenza…la realtà in cui viviamo, la solitudine di tante esistenze si traduce poi in queste tristi situazioni…e ci sentiamo schiacciati da questi tremendi eventi.

  6. Ulisse03 ha detto:

    E’ davvero triste che esistano uomini così crudeli…
    Quello che mi fa rabbia è che molto spesso voi donne ve li andate a scegliere, quando gli si legge in faccia…gli animali che sono.
    Salutoni, Ulisse

  7. kethuprofumo ha detto:

    Il bravo post! Grande!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: