TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Cosa fare?

su agosto 24, 2016

mappa

Quello che è successo a causa del recente terremoto nel Centroitalia lo sappiamo tutti.
E’ un dolore immenso, uno strazio, ma non starò a parlare di questo, c’è ben poco da parlare, diciamo che c’è da fare più che altro. E ci sono i tg che parlano.
E allora vi voglio raccontare questo, che spero non appaia troppo “leggero”, ma che altro potrei fare?
Premessa: sono nata in marzo, quindi notoriamente matta, almeno cos’ si definiscono i nati in questo mese, un po’ matti, pazzarelli…e io ci sguazzo in questa cosa, sono matta! E mi piace. Poi da queste parti mi si è data della matta quando ho “lottato”, mettendomi contro anche l’Amministrazione, la Preside, alcune mamme (raccomandate di ferro), e insegnanti (dei figli delle raccomandate), perchè a due sezioni della scuola elementare che frequentava mia figlia, tra cui quella di mia figlia, toccava mangiare riso in mensa tutti i giorni, in brodo, con il pomodoro, in bianco…ma sempre riso era. Detto e ottenuto, tanto che una mamma mi fermò dicendomi:”Sei una pazza ora mia figlia deve mangiare riso invece della tua” (senza specificare che lo avrebbe fatto solo due volte a settimana come, finalmente,  la mia), ora non sto a dire cosa ha passato quella mamma e il suo clan, so’ pacifista, ma quando mi parte la scheggia (se dice a Roma….). Ho deviato un po scusate.
Allora sono matta e ho sempre detto che nel mio giardino convivono diversi cani, non solo i miei, quelli reali, ma anche quelli che vedo e sento solo io (https://tuttolandia1.wordpress.com/2015/11/20/diesel/). Ecco la matta. Ma va bene così.
Notte tra il 22 e il 23 agosto, mio marito è di servizio, i cani della zona abbaiavano, ululavano, il nostro Semir già dal pomeriggio girava nervoso e con la coda dritta, non ci ho dato peso noi lo definiamo (scusate il termine) il cane cazzuto, perchè lo è…mi sveglio con un rumore di galoppate e guaiti nelle orecchie, il giardino era in movimento; sentivo l’alito affannato, li vedevo muovere (anche gli invisibili) ma non riuscivo a pensare il perchè, anzi credevo i cinghiali come accade spesso. Mio marito insiste con un collega sulla stranezza di tutti i cani che ululavano e abbaivano. 23 agosto, Semir non sta fermo un minuto, coda dritta, ci sentiamo agitati, mio marito decide in mattinata di farlo uscire per calmarlo, lo porta a spasso ma niente, lui è agitato; ancora una notte di lavoro, ancora mio marito insiste sui cani che abbaiavano e ululavano troppo. E poi il terremoto, Jo ha ululato tutta la notte, noi abbiamo “ballato” per ben cinque volte, pensavamo all’Aquila, alle 4.10 ho acceso la tele, scosse così da noi si hanno di solito quanto il terremoto tira nelle vicinanze e infatti…sono crollata; non avrei mai pensato ai cani e al terremoto, Semir non ha mai abbaiato nè ululato credo che avesse ormai capito che non c’era più nulla da fare (mie fantasie). Mio marito chiama un conoscente e gli dice cosa si può fare, mi chiama e mi dice di preparare qualcosa, parte la macchina soccorsi e io devo ringraziare i ragazzi di CasaPound della città che già alle 7.40 erano quasi sulla zona del sisma, ora hanno già raccolto molto e sono partiti altri. Personalmente ho dato coperte invernali  e generi per l’igiene intima e personale, acqua….perchè non voglio nemmeno pensare (egoisticamente) a quello che avrei passato se questa casa non avesse resistito (come nell’altro terremoto quando piazzale e cantina si sono spaccati, ed era niente davanti alla morte e al crollo delle case, intendiamoci) ma io, la mia famiglia siamo qui, e più di questo non posso fare, se non ringraziare.
E ancora Semir era irrequieto, alle 14 si è buttato contro la porta di casa, è voluto entrare ed è corso in camera di mia figlia saltandogli adosso, Jo ha iniziato a ululare e io mi sono gelata…altra piccola scossa. Poi la pace. Ora sembrano tranquilli e io spero che si interrompa così, come faranno tutte quelle persone se la terra continuerà a tremare?

 

(http://www.tg24.info/anagni-terremoto-avvertito-ore-prima-dai-cani/)

 


10 responses to “Cosa fare?

  1. clipax scrive:

    Ci sono molte nazioni più sismiche in cui si investe nella prevenzione, ma tanto ogni volta si dice e poi risuccedono sempre le solite cose.

  2. Diemme scrive:

    “Il terremoto non uccide, le case costruite male sì”: così lessi a proposito dell’Aquila, e Norcia nel bene e Amatrice e gli altri nel male dimostrano che è proprio così.
    Io comunque il giorno prima ero nervosa come probabilmente gli animali che hanno avvertito prima il terremoto, voglia di piangere senza un perché, e tremavo come una foglia: ma tanto, a che serve? 😥

  3. Idem. Il mio gatto ha incominciato a ringhiare la sera …. E il giorno mentre eravamo in viaggio attraverso quelle regioni era stranamente piagnucolante ! Mha che dirti? Fortuna che il giorno dopo sono ripartita da Roma perché non riesco più a dormire dopo quella notte in bianco ….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: