TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Nostalgia

su dicembre 22, 2016

Ieri pensavo al mio papà (ebbene si ancora lo penso, malgrado sia volato via venti anni fa, malgrado io abbia una bella età), pensavo a quando noi figli eravamo piccoli e lui ci aiutava nel fare il presepio, ad ornare l’albero, ci portava a Piazza Navona…che bei ricordi!
L’ho pensato come un dolce guerriero, che non amava le guerre, assolutamente no, ma con lui mi sentivo sempre protetta, con lui parlavo, mi ascoltava, c’era. Sempre.
Trovava sempre il tempo per giocare con noi, anche quando tornava stanco dal lavoro, quando aveva dei problemi; lui era anche l’autorità, colui che rispettavamo anche perchè era il sostegno economico più forte della famiglia. Oggi a questo non si pensa, spesso i padri non sono neanche considerati l’autorità (e non intendo quello che mena, sgrida, detta leggi…), non sembra più essere una figura importante, lo diventa il 19 marzo, dove il consumismo, i regali lo fanno re per un giorno.
Mio padre era il ponte tra nostra madre e il mondo, quello che mi sringeva tra le braccia, organizzava l’uscita e mi educava su come comportarmi, mi ha guidato nella scoperta della società. Non che mia mamma non lo facesse, ma sotto certi aspetti questo era il suo compito, loro avevano deciso così. Anche perchè il rapporto con una madre è immediato, indispensabile, è il primo al mondo e questo i miei, pur senza “l’informazione” che c’è oggi, l’avevano capito, il padre non può essere secondo.
Se guardo le foto di quando ero nenonata tra le sue braccia mi sciolgo, vedo la gioia nei suoi occhi, l’allegria, la consapevolezza di aver ricevuto un grande dono, io, la sua Principessa (nomignolo che ancora mi porto dietro), i miei nomi me li ha dati lui, riferiti a due principesse. 1a4ec8eec231f713aa27709439f41fa0
Il padre, in ogni angolo del mondo è padre, svolge un ruolo importantissimo, insostituibile secondo me.

 

Grazie papà per esserci ancora anche se non sei più “reale”, mi hai sempre sostenuto, non mi hai mai fatto mancare il tuo “sguardo”, mi hai donato al Mondo, quelo che tu, come me, amavi tanto.

20161023_110229

Annunci

32 responses to “Nostalgia

  1. agores_sblog ha detto:

  2. giomag59 ha detto:

    I ruoli si sono molto mescolati oggi, non so se è proprio un bene, ma è così. Spero ci siano ancora tanti papà che come il tuo aiutano i loro figli a fare il presepio! Devo dire che nella maggior parte delle famiglie che conosco anche questo lo fanno le mamme… bel ricordo e bella la vostra foto!

  3. clipax ha detto:

    Anche a me piace pensare a mio papà…

  4. Neogrigio ha detto:

    questo è il periodo in cui si sente di più la mancanza dei nostri cari. A me mancano i miei nonni, terribilmente.

  5. ehipenny ha detto:

    Non c’è età, per pensare al proprio padre con l’amore che traspare dalle tue parole :))

  6. lamelasbacata ha detto:

    Manca tanto anche a me, soprattutto in questo periodo. Un abbraccio ❤

  7. mariluf ha detto:

    Grazie per la condivisione… i miei sono partiti circa cinquant’anni fa, ma anch’io ho ricordi dolcissimi, che per fortuna e per grazia non si son cancellati…Un abbraccio, e che il Santo Natale sia pieno di gioia, per tutti voi.

  8. Il mio non l’ho mai conosciuto, ma non si dimentica mai, è un ricordo malinconico ma in qualche modo dà anche forza ❤

  9. 65luna ha detto:

    Sono con noi…Ti abbraccio! 65Luna

  10. Giusy Lorenzini ha detto:

    Che dolore eh! Mentre leggevo mi pareva che parlassi del mio…Ti abbraccio forte e mi fermo che mi vien da piangere. Ciao!

  11. mariposa8024 ha detto:

    ❤sotto le feste l’assenza si sente di più! Il mio è volato via l’anno scorso! Un abbraccio

  12. Andrea ha detto:

    Che belle parole per il tuo papà cara Paola. Sarebbe orgoglioso di leggerle.
    Hai anche reso giustizia alla figura di noi papà in generale, che inevitabilmente siamo un po’ in secondo piano rispetto alle madri, che danno la vita e quindi sono giustamente più considerate. Eppure c’è tanto amore anche dentro noi padri per le nostre creature, un amore così grande che non ha eguali e che tu hai ben rappresentato nella descrizione del tuo genitore.
    Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: