TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

In Francia

su aprile 14, 2017

Cristo (particolare) Velazquez

In Francia fino il venerdì Santo le campane delle chiese restano silenziose in segno di dolore per Gesù Crocefisso.
Ai bambini si racconta che le campane volino verso Roma, per poi tornare la domenica della Santa Pasqua, in questo giorno i bambini  si affrettano a cercarle in cielo per vederle tornare.
Quando le campane iniziano a risuonare i più piccoli cominciano la ricerca delle uova di cioccolato che i genitori hanno nascoste precedentemente.

Annunci

21 responses to “In Francia

  1. Emozioni ha detto:

    Si. Ovunque, non suoneranno le campane.
    Per avvolgere di silenzio, la tristezza di questo giorno…..

  2. 76sanfermo ha detto:

    La tela di Velasquez non ha bisogno dei miei commenti………..
    Non sapevo dell’abitudine francese che hai raccontato tu… , bella!
    Auguri!

  3. Daniela ha detto:

    simpatica questa tradizione d’oltralpe.Buona Pasqua Fulvialuna ❤

  4. Affy ha detto:

    Apperò… questa conoscenza mi mancava!
    Buona Pasqua Paola, carissimi auguri ❤

  5. sidilbradipo1 ha detto:

    Buona Pasqua!
    Bacio
    Sid

  6. caterina rotondi ha detto:

    Felice Pasqua carissima
    Abbraccio affettuoso♥

  7. cavaliereerrante ha detto:

    Il volto di cristo agonizzante, la sua sofferenza che redime … e il dolore di quest’ Uomo che sali sulla Croce dopo aver rivoluzionato il Mondo, la sua resurrezione, sono gli oggetti della Pasqua !
    Non gli agnelli sgozzati e manguati, non la cioccolata e le pizze di cui domani e lunedì andremo a cibarci … sono degni del Suo ricordo !!!
    Che brutta umanità, @Luna cara … è questa in cui, noi redenti dalla morte di un Dio che si fece Uomo, lo ricordiamo ogni anno abbuffandoci come animali ! 😦

  8. cavaliereerrante ha detto:

    Il volto di cristo agonizzante, la sua sofferenza che redime … e il dolore di quest’ Uomo che salìsulla Croce dopo aver rivoluzionato il Mondo, le sue sofferenze prima della resurrezione, sono gli oggetti della Pasqua !
    Non gli agnelli sgozzati e mangiati, non la cioccolata e le pizze di cui domani e lunedì andremo a cibarci … mi sembrano degni del Suo ricordo !!!
    Che brutta umanità, @Luna cara, è questa ….. in cui, noi redenti dalla morte di un Dio che si fece Uomo, continuiamo a ricordarlo ogni anno abbuffandoci come animali ! 😦

  9. tachimio ha detto:

    Cara Paola ti auguro con tutto il cuore di passare una serena Pasqua in famiglia. E t’invito da Chiara per una mostra fotografica del fratello il 21, 22, 23 aprile. Scrivimi una mail. Ti aspetto. Isabella

  10. cavaliereerrante ha detto:

    Anch’ io !
    Ma non farò pesare agli altri il mio rifiuto ad abbuffarmi di agnello e di varie cibarie ( mi darò, semplicemente, a formaggi e insalatine in quantità modiche ), in modo che gli altri possano fare liberamente la loro scelta se strafogarsi oppur no ! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: