TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Pensate ciò che volete…

su agosto 31, 2017

Migranti…si ancora loro…non è forse l’argomento del giorno, anzi di ogni giorno?
Ma i 160mila che dovevano essere trasferiti in altri Stati dell’Unione europea dall’Italia e dalla Grecia sono ancora fermi? Certo, perchè tutti sono solidali con l’Italia, tutti apprezzano ciò che facciamo ma poi chi sbarca qui, qui resta, nella solitudine totale ci facciamo carico di chi fugge dalle guerre, dalla persecuzione, dalla fame, dal clima…e il breve termine diventa lungo/periodo. Così dall’Italia ne sono usciti 10mila? 12mila? Pochi Paesi membri hanno accolto come da programma…Finlandia e Malta sono gli unici che hanno rispettato i numeri, spero di non aver capito male, poi Germania; ma Polonia? Ungheria? E l’Austria appena 50 dall’Italia, nà sudata!
E intanto oltre che tendere la mano dobbiamo riparare le strutture usate come alloggi abusivi, dobbiamo sedare le rivolte di chi non ama stare in periferia perchè preferirebbe stare in centro città, dobbiamo accontentare chi vuole parabole, telefoni e più soldi; dobbiamo non negare sigarette per non essere aggrediti, dobbiamo guardare chi nudo fa il bagno nelle fontane storiche….
Quanto si è gridato contro lo sgombro avvenuto a Roma? Ma i non-romani e i romani “distratti” lo sanno che non è dal 2013 che la struttura era occupata ma da almeno 4/5 anni prima? E che c’è sempre stato sfruttamento tra di loro a tutti i livelli? Questo lo si ignorava…chissà perchè…e subito si fa un decreto per il ricollocamento, e tutti gli italiani che da anni attendono un collocamento che aspetta di diritto? A quelli nessuno è andato a dare man forte…no…di quelli si parla poco e niente…per quelli il “buonismo” non funziona? (si riuso questa parole che descrive bene ciò che penso).
E mentre lo Stato decide cosa fare, i buonisti continuano a chiacchierare per dare dignità, e l’Unione europea decide come aiutare l’Italia, ‘sta pora gente (e non ci metto tutti) continua a vivere ai margini, nella violenza, nell’esclusione, nel reclutamento delle bande criminali nostrane e no, nell’accattonaggio, nello sfruttamento (sapete che chi vive al Cara di Mineo viene reclutato per lavorare nei campi, raccogliere arance, carciofi, olive…per 10euro al giorno?) . Mi piacrebbe chiedere a tutti quelli che fanno grandi polemiche se hanno teso la mano ad almeno uno dei sfollati, sgombrati o quant’altro, perchè se è vero che è lo Stato che deve provvedere è anche vero che chi “parla” dovrebbe anche agire, o no? La dignità, quanto ci si riempie la bocca di questa parola che non corrisponde ai fatti…
Potete pensare che scrivo per chiacchierare, certo sicuramente, che sono contro i migranti, anche, ma in questo caso scrivo ciò che penso perchè qui non stiamo parlando di pacchi postali, qui stiamo parlando di “esseri umani”, “esseri umani”, cazzo!
Proprio per questo sarei più a favore di progetti di sviluppo e informazioni concrete, sarei favorevole perchè fare viaggi disumani come li fanno loro è pericolosissimo (le prove le abbiamo no!); progetti a favore del lavoro, dell’agricoltura, del mercato tessile…dell’eco-sostenibile, di scuole, di centri di sensibilizzazione…no essre obbligati a partire, ma scegliere (come accade per molti nostri giovani, partire per obbligo non per scelta), non credo che molti non sarebbero contenti di restare nella loro terra. Forse si potrebbe aiutare nel credre nel loro Paese, aiutarli ad unirsi, costruire (non lo diciamo ai nostri giovani? per loro vale per altri no? e capisco che le condizioni sono diverse, ma la strada è la stessa), sono tanto coraggiosi da affrontare l’ignoto perchè non dovrebbero esserlo nel loro Paese? Tutti i soldi spesi per salire sui barconi sono frutto speso di sofferenze e portano povertà maggiore nelle famiglie, la cifra più bassa per viaggiare è di circa 700 euro a persona…Lo so che il mio è un discorso riduttivo, semplice, sicuramente stupido, ma è una parte di quello che penso, e mi dissocio dal pensiero della massa, lo dico senza problemi, perchè quando lo stomaco mi si agita vuol dire che più di qualcosa mi infastidisce. Tanto.
Forse ha ragione Mark Twain:”Tutte le volte che si condivide l’opinione della maggioranza, è giunto il momento di fermarsia riflettere.”
(mi metto sempre in dubbio quando le mie idee si discostano troppo dalla massa, ma quando mi accade di approvare mi metto in dubbio due volte)

 

Annunci

31 responses to “Pensate ciò che volete…

  1. GengisJokerKhan ha detto:

    Non sei l’unica che sta fuori dalla massa (anche se ho i miei dubbi), il mio pensiero lo conosci. Non amo ripetermi.
    C’è una guerra fra poveri là fuori… ho detto tutto.

  2. L’atteggiamento dell’Europa è colpevolmente ridicolo. Dimostra che siamo solo una comunità monetaria. Mentre i buonisti e i razzisti si contrappongono solo per racimolare voti potere e soldi, la povera gente, italiana e non, muore dopo aver perso anche l’ultima briciola di dignità. Fino a oggi, nessuna soluzione, solo puerile demagogia da ogni parte. Nel frattempo, il Mediterraneo è diventato un camposanto.

  3. Giuliana ha detto:

    il problema e’ che in parte siamo incapaci di aiutarli nei loro paesi in parte ce lo impediscono i gruppi ribelli, in parte la loro cultura ed usanze e’ talmente lontana dalla nostra che andare nei loro paesi e’ sempre un pericolo. Il discorso e’ molto complesso e quando si ci mettono gli interessi economici di mezzi, che e’ il problema principale … e’ complicato, anzi impossibile sgarbugliare la matassa

  4. Vittorio Tatti ha detto:

    Questo significa avere un Governo di pagliacci inetti, di debole con i forti e di forte con i deboli.
    Un Paese con le palle schiererebbe la Marina militare a difesa dei propri confini: una barca di legno vuole sfidare un siluro?
    Prego, siamo qui apposta.
    L’obbligo di salvare chi si imbarca VOLONTARIAMENTE e CONSAPEVOLMENTE sa di correre dei pericoli, dovrebbe decadere all’istante; al massimo li possiamo scortare al porto di partenza, ma a quello di arrivo non ci mettono piede nemmeno col pensiero.

    • fulvialuna1 ha detto:

      Penso che chi davvero è in difficoltà andrebbe aiuato, come? Forse davvero ci vorrebbe un “piano” governativo, ma noi il governo non l’abbiamo….

      • Vittorio Tatti ha detto:

        Chi vuole aiutare può iniziare andando in Africa come volontario, anziché fare tanto il tollerante aspettando che siano gli altri a muovere il culo.
        Sarebbe anche utile smettere di eleggere un Governo guerrafondaio e costruttore di armi che, guarda caso, aumentano il numeri di migranti.
        E poi si dovrebbe smettere di dare soldi alla Chiesa, visto che va contro il loro principi applicare metodi contraccettivi nel Terzo mondo, per combinazione da dove viene la maggior parte dei migranti.

  5. GengisJokerKhan ha detto:

    Te l’avevo scritto anche l’altra volta. Il tuo pensiero fa parte della maggioranza (che si scaglia senza sapere chi sono i veri criminali), vedo molti luoghi comuni. Onesti e disonesti stanno ovunque. Il Web è pieno di cazzate, create proprio per diffondere terrorismo mediatico e paure senza senso.
    Il tema dei migranti è complesso, l’Europa ci ha abbandonati ma tutto risale al sistema. Lo stesso sistema capitalistico che distrugge tutto e tutti.
    Si parla di posti che erano poveri anche prima della crisi odierna. Potrei continuare per giorni…

    Devo fare molti viaggi fuori dall’Italia per lavoro, non penserai mica che andrò a farmi trattare come immigrato o peggio, ho risorse per comandare e meritocrazia per fare quello che faccio qua. Qui in Italia ho sempre avuto ottimi risultati e spero di fare altrettanto bene fuori. Ci vogliono palle più grosse dei miei muscoli per arrivare in tutti sto traguardi. 😀

  6. Daniela ha detto:

    un tema complesso in cui si intrecciano interessi di vario tipo, difficili da controllare e contrastare; certamente la comunità europea è chiamata Tutta in causa, non può solo essere l’Italia a prendersi carico del problema che da emergenza è divenuta situazione di stallo…occorrerebbe una partecipazione concreta da parte di tutti e chi non partecipa fuori dall’Europa…ma abbiamo la voce così potente da dettare leggi?…quello è il problema

  7. Certamente hai detto tanto in questo post…..come ho letto in qualche commento qui sopra condivido il fatto che l’Europa se ne sbatte altamente ed il problema alla fine è solo italiano, ma prendersela con dei poveracci che mettono a repentaglio la loro vita pagando fior di quattrini per fare l’attraversata, mica sognano di vivere da noi…..loro cercano altre frontiere ed alla fine vengono utilizzati per fare campagna elettorale……Se l’Europa non si da una mossa la vedo proprio brutta per il nostro paese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: