TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Violenza

su settembre 20, 2017

La generazione attuale, o almeno, la fascia che va dai 30 anni in giù, cresce circondata da una violenza esagerata, e non parlo solo di quella che tutti i giorni ci viene propinata da midia e giornali, non parlo degli ultimi eventi terroristici, ma di videogames, di linguaggio, di fumetti, di film…
Scene di film e giochi che usano la violenza con una ironia che mi spaventa, spaccare un cranio sembra un’azione normale.
E come non possimo pensare ad una correlazione anche con il bullismo? Non nasce solo da problemi comportamentali dovuti a varie problematiche, ma anche dalla violenza gratuita che viene propinata, una violenza che inneggia all’onnipotenza, tutti guerrieri vincitori, tutti personaggi di cui bisogna aver paura, personaggi invincibili, indistruttibili…che pretendono rispetto. Così si sente il bullo.
E noi adulti? Non siamo forse noi che abbiamo permesso film e giochi dove si squarta, dove il sangue è il protagonista? Dove l’inferno sembra essere il top? Quando il branco si nutre di questo e i corpi e l’anima non hanno più se stessi si arriva alla violenza nera, le passioni reali sono sopresse da quelle irreali, maledette.
Una generezione che non vive nella realtà.
Noi dobbiamo osservarli ma anche insegnare loro la vita vera ed accompagnarli.

 

Fred Astaire ha detto che: Il compito più arduo dei giovani di oggi è dover imparare le buone maniere senza che le possano vedere.

Io sostituirei alle buone maniere (che comunque non ci sono quasi più) la pace…come la imparano se non la vedono?


40 responses to “Violenza

  1. PENSIERI-RIFLESSIONI ED EMOZIONI - THOUGHTS - THOUGHTS AND EMOTIONS ha detto:

    È una domanda che mi faccio spesso anche io.

  2. shio76 ha detto:

    Permettimi di dissentire in parte, si è vero che attualmente gli stimoli violenti forse sono peggiorati, ma non darei la colpa a film, fumetti e videogiochi. Non facciamo l’errore di far di tutta l’erba un fascio. Il ragazzo, l’uomo di 30 anni che era il bambino che avrebbe subito stimoli violenti, gli sono stati indotti dall’assenza di una guida, un’educazione a dei valori e quant’altro. Non ritengo che film, fumetti o videogames abbiano creato i “mostri” di cui ormai la cronaca è piena, i mostri sono dentro di noi ed è nostro dovere come genitore far in modo che esso non prenda il sopravvento.

  3. kethuprofumo ha detto:

    Bravo post, cara Fulvialuna! Davvero, i nostri bambini sono in gran pericolo e dobbiamo proteggerli bene dal mondo virtuale.

  4. "Perseide" ha detto:

    direi che il progresso e la tecnologia “veloce” ci aiuta da un lato ma ci sopprime dall’ altro. dovremmo imparare a moderare e a dosare il quello che oggi abbiamo , come facevano un tempo i nostri avi. 🙂

  5. Enri1968 ha detto:

    Concordo con te, aggiungo che poi c’è troppa aggressività. ‘Notte.

  6. ehipenny ha detto:

    Purtroppo le generazioni che stanno crescendo le vedo così lontane dalla realtà… piccoli ma proiettati in un altro mondo… ragazzi che conoscono troppo, ragazze che si comportano da donne… fa tristezza..

  7. sherazade ha detto:

    Buon settembre prima di tutto anche se sta per finire.

    Direi che questa società da molto spazio a tutto quello che si ottiene urlando e violenza e con furbizia ma non tiene conto di tutta una grande fetta di umanità che vive dignitosamente e fa tutto senza essere magnificata.
    Sherabuonagiornata

  8. Marta ha detto:

    Ah beh! Mai verità fu più sensata… Io sono cresciuta con il principe azzurro in calzamaglia blu, e niente, adesso vedo uomini con i pantaloni alla caviglia e sbavo…

  9. Massi Tosto ha detto:

    Ho un opinione diversa , anche prima di oggi la violenza era all’ordine del giorno , i fumetti ci sono da prima che nascessimo , la violenza tra le mura domestiche anche , certa filmografia o certi libri anche loro , vogliamo parlare della pornografia ?? Il problema è l’accesso molto più veloce che la rete ha generato e soprattutto l’accessibilità a chiunque ne abbia voglia …..Buon giorno

  10. piperimenta ha detto:

    Vivono annoiati i giovani d’oggi,privi di fantasia. Mi rattrista

  11. piperimenta ha detto:

    ops non avevo finito di scrivere. logora i rapporti. Non trovi piu’ quella piccola punta di sano egoismo che ti faceva lottare per ottenere il meglio da te stesso,ora tutto é dovuto e l’Ego si ingrandisce a dismisura e in modo malsano. Credimi mi soffermo estasiata a guardare le mie figlie leggere,creare il loro mondo e per un attimo mettere da parte tutti i “vari stimoli e bombardamenti” esterni.

    • fulvialuna1 ha detto:

      Oggi c’è troppa globalizazzione, tutti devono essere tutto o niente o uguale…non mi piace. E anche io mi incanto a guardare mia figlia, rova i suoi spunti e le sue tracce e cammina imperterrita…mi piace questa cosa, mi piace la conquista con cui si butta nella sua vita.

  12. piperimenta ha detto:

    Dobbiamo guidarle nella crescita,nella loro particolarità di persone.

  13. 76sanfermo ha detto:

    E’ come se in giro ci fosse talmente tanto rumore , da non riuscire a captare le parole del vicino….
    Solo chi ha l’alto parlante o fa fuochi d’artificio riesce ad essere notato , con un crescendo di baccano alienante…
    Ci si arrangia per gridare più forte degli altri , per correre e per sgomitare di più .

    In questa fiumana che è’ costretta a fluire in una direzione obbligata , la soggettività è’ negata e sconcerta….
    Ci vuole una forza sovrumana per andare controcorrente!

  14. etiliyle ha detto:

    Ricordo gli anni 80, anche all’epoca vi era violenza in tv, ma non era così insistente, oggi ormai è una prerogativa, sembra quasi l’ingrediente principale

  15. GengisJokerKhan ha detto:

    Troppi luoghi comuni e troppe cazzate, anche nei commenti.
    Io leggo Hulk (per farti un esempio), dunque sono violento? Ho riso per un bel po’.
    Le situazioni sono tante e tutte uniche, commetti lo stesso errore di quando parli dei migranti… generalizzi troppo a parer mio e crei una sola situazione per tutti. La realtà è ben diversa.
    Hai citato i fumetti… il fumetto è Arte pura, tutt’altro che violenza. 😀

    • fulvialuna1 ha detto:

      Forse io generalizzo ma tu rapporti tutto a te stesso…non posso parlare di ogni singola persona, ma della massa che vuoi o non vuoi è una realtà.
      E come ti ho già detto una volta non ti ho dato del violento, in questo caso, non credo di aver fatto il tuo nome.

  16. meelleblog ha detto:

    Purtroppo è tutto vero!!

  17. lauracavalloblog ha detto:

    Una realtà disarmante, ma la ricerca della colpa chissà… forse è nell’ignoranza sempre più diffusa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: