TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Come il vento…

…è questo mio passaggio.
Non potevo mancare per augurare a tutti i blogger un SERENO 2019.
Abbracciate, amate, respirate il vento delle idee nuove che verranno, accettate i nuovi amici.
Io lo farò, anche in questo momento di dura sofferenza.

E voglio dire grazie a tutti coloro che continuano a lasciarmi parole e vicinanza. Siete una parte della brezza d’amore che sempre aspetto mi avvolga. E che desidero offrire.

 

Annunci
37 commenti »

Ai miei blogger

Sarò assente in questi giorni di festa, non per un viaggio, ma per assistere mia mamma.
Vi lascio i miei auguri e il mio immenso abbraccio di pace.
Serene feste a tutti voi e alle vostre famiglie.

 

BUON NATALE

“O Astro che sorgi, splendore della luce eterna, sole di
giustizia: vieni, illumina chi giace nelle tenebre e
nell’ombra di morte.”

20 commenti »

Immancabile

Uvetta, frutta candita…o gocce di cioccolato, ricoperto di granelle o cioccolato bianco, avvolto nello zucchero a velo…comunque esso sia, il panettone è un classico delle feste natalizie in Italia.
Non tramonta mai!

17 commenti »

I due delfini

In un tempo molto lontano, in una zona della Cina scoppiò la guerra.Un generale dovette partire e lasciare la figlia da sola.Tornò dopo dieci anni e trovò la ragazza in miseria. Oppresso dal dolore e dal dispacere si buttò nelle dolci acque del fiume Chang Jiang , la figlia, non resistendo a questo nuovo distacco, si gettò anche lei nel fiume.
I due si trasformarono in delfini: uno nero, il padre, e nel baiji, bianco, la figlia.

 

                                                                                                                         

Questa è la mitica leggenda sull’origine dei delfini cinesi.

16 commenti »

E poi ci sono gli angeli

Si avvicina il Natale, e nel gelo di questi giorni aspetto il calore di quella Luce, il fuoco che arde nel cuore dei semplici pastori, che mi ricordano quanta assurda opulenza c’è oggi, la semplicità di una grotta piena di un Amore immenso.
E aspetto gli Angeli, quelle figure che amo tanto:
“Subito apparve con l’angelo [che aveva annunziato la nascita del Cristo] una moltitudine dell’esercito celeste che lodava Dio e diceva: Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama” (Luca 2,13-14)

17 commenti »

E ancora lei…

…la mia amica Roberta. Se non ci fosse dovrei inventarla.
Mi sono presa un’oretta di svago, gironzolo tra i blog…ma ora devo tornare in ospedale da mia mamma.
Roberta mi da il cambio ogni volta che ne ho bisogno, passa anche solo per un saluto, mi telefona due vote al giorno, mi prepara dolcetti…
E la terrei abbracciata a me sempre, è un vero angelo. L’angelo della mia vita.

Qualcuno ha detto: L’amicizia è un’anima sola!
Se è sincera è pura verità. Come potrei dire il contrario?

 

31 commenti »

Perchè un fiocco?

Esporre un fiocco quando nasce un bambino è usanza antica che arriva dall’Oriente.
Il fiocco è presente in antiche civiltà, ad esempio quella egizia e cinese. Il fiocco simboleggia vitalità e rapporto con la divinità; l’intreccio è l’unione di due parti che generano qualcosa di nuovo.
Anticamente per i maschi si sceglieva il blu, che richiamava le forze benefiche del cielo protegendoli dai malefici; per le femmine era il rosso, simbolo del sangue mestruale e quindi della femminilità.
I colori cambiarono poi in celeste e rosa perchè ritenuti più idonei ai bambini.

 

 

 

14 commenti »

Incostante

Amici blogger sarò incostante nel postare e nel visitarvi, purtroppo un ricovero improvviso di mia madre mi terrà impegnata per diverso tempo.

Un abbraccio a tutti e Serena festa dell’Immacolata.

62 commenti »

Sera d’autunno

Nella chiarezza v’è delle autunnali   
sere un tenero, un misterioso incanto:
lo splendore degli alberi sinistro,
il languido frusciare delle foglie
porporine, il velato e calmo cielo
sopra la terra triste e desolata,
e, annunzio delle prossime bufere,
un brusco, freddo vento qualche volta,
un mancare e sfinirsi – e quel sorriso
mite di sfioritura, su ogni cosa,
che in essere senziente noi chiamiamo
sacro pudore della sofferenza.

 Fedor Tjutcev

 

Poesia dalla bellezza malinconica, aspettando il passare di questa stagione  che invita la natura al silenzio totale.

 

 

7 commenti »

Il ponte delle spie

di Steven Spielberg

 

La Guerra Fredda: Rudolf Abel viene arrestato con l’accusa di essere una spia sovietica; James B. Donovan, avvocato americano delle assicurazioni, deve difenderlo. Compito che svolgerà con tutta onestà e che gli costerà l’impopolarità nella società americana e nella famiglia.
Il tenente Francis Gary Powers viene fatto prigioniero dai russi dopo l’abbattimento dell’aereo spia americano.
Potrebbe avvenire uno scambio…l’incarico viene affidato a Donovan.
Berlino, il muro la divide, il ponte ospiterà la trattativa.

 

Grande Steven Spielberg, eccellenti interpreti, con un bravissimo Mark Rylance che ho apprezzato tantissimo, un magistrale Tom Hanks (sono un po di parte, lo ammetto, ho per lui un debole), chiamato ad interpretare l’America “giusta”,”umana”, malgrado il nemico del momento, a differenza di una Russia “torturatrice”.
Film di genere drammatico, un thriller che entra di fatto nella storia contemporanea. Non ci sono scene rocambolesche o particolarmente violente, ma rende bene l’idea di ciò che accadeva in quegli anni. Il grigio delle atmosfere berlinesi avvolge perfettamente ciò che c’era da “coprire” in anni difficili, sia politicamente che socialmente (dura la sequenza in cui si vede costruire il Muro).
Un film da vedere.

14 commenti »