TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Sotto un nero manto stellato…

….che rapisce l’anima e la vista ho affrontato un dolore che se pur già provato non è mai scontato, anzi…
Ciao Angel, amore mio immenso, mia Principessa del cuore e della casa, Padrona assoluta del giardino, Ago della bilancia tra gli altri due…Ciao Amica di vita e di sguardi, come l’ultimo intenso, tagliente, non potrò mai dimenticarlo.
Grazie per essere tornata ieri sera ad accuccuarti ai miei piedi, lo so che mi prendono per matta, ma adesso so che ci sei e se pur qualcuno dice che gli animali non hanno un anima, so che ci sei, l’anima la sente chi veramente ama.
Il mio cuore ancora una volta ha perso un battito….ma so che lo ritroverò concretamente in un’altra vita ❤

 

 

 

23 commenti »

Non invidio il look…soprattutto in estate…

…ma complimenti a Carlo Ceresa (1609-1679), pittore italiano, per i ritratti tanto dettagliati.

Arciduchessa Maria Erna

Ritratto dell’Infanta Isabella Clara Eugenia

Isabella, regina di Spagna 

Ritratto di una lady

Ritratto di una giovane lady

18 commenti »

S.O.S

Mancano, in Italia, 50mila infermieri.
20mila servirebbero negli ospedali per far fronte alle carenze dovute al blocco del turn over e rispettare le norme europee su turni e orari di lavoro.
30mila servirebbero sul territorio per assistere continuamente persone con  patologie croniche e persone  non autosufficienti.

19 commenti »

Airone e il delfino

Il poeta greco Arione vive a Corinto, presso il tiranno Periandro.
Arione partecipa ad una gara di poeti in Sicilia, vince e riceve molti doni che carica sulla nave che lo riporterà a Corinto.
I marinai decidono di appropriarsi dei tesori e progettano come sottrarli al poeta, ma Arione sogna Apollo (protettore dei poeti) che lo mette in guardia. Arione, dopo essersi svegliato, si accorge che il timoniere si avvicina con una spada, allora il poeta chiede di poter avere la cetra per suonare l’ultimo canto. Ottenuto il permesso inizia a suonare la cetra, ma improvvisamente si tuffa in mare; un delfino, attratto dalla musica, si avvicina alla nave, e salva Arione trasportandolo in Grecia sul dorso
Gli dei decidono di premiare il delfino per il suo generoso gesto e lo trasformano, assieme alla cetra di Arione, in una nuova costellazione.

 

25 commenti »

Vorrei

Non vorrei guardare le lacrime negli occhi tristi
(non vorrei esistessero occhi tristi)
Non vorrei vedere il rosso degli schiaffi sulle guance
(non vorrei esistessero gli schiaffi)
Vorrei solo baciare le labbra
(vorrei esistessero solo baci)

Paola

23 commenti »