TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Whiplash

di Damien Chazelle

 

C’è un maestro di orchestra jazz spietato, Terence Fletcher (J. K. Simmons) che lancia sedie e insulti; c’è l’allievo batterista, Andrew (Miles Teller), al suo primo anno in una scuola di musica jazz, che si esercita fino a farsi sanguinare le mani
Un inferno di prove e umiliazioni per il ragazzo, vessato da un maestro aguzzino, direi sadico. Non mancano gli imprevedibili colpi di scena.

Un film che mi è piaciuto molto, anche se “sofferto”, non leggero. Avvincente nel voler dimostrare l’immensa fatica che accompagna il talento, le rinunce ad una vita comune per amore della musica. Una storia forte, commovente, non commerciale. Difficile la figura del maestro che sembra distruggere più che costruire.
Bravissimi gli interpreti, direi eccellenti; pregiata la regia, di classe, che mette in risalto la possibilità di superare i propri limiti anche nei percosi apparentemente distruttivi che la vita presenta in diverse forme (qui il maestro), anche attraverso la sofferenza, il sacrificio…che a volte non da i frutti aspettati; una regia a tratti esagerata, ma coerente. Bellissima la fotografia con immagini bellissime.

22 commenti »