TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

I Figli della Mezzanotte

di Deepa Metha

India, Bombay.
I bambini nati nella mezzanotte del 1947, anno in cui viene dichiarata l’indipendenza dell’India dall’Inghilterra, vengono chiamati “I figli della mezzanotte”, ognuno di loro ha una dote straordinaria.
Quella notte nasce Shiva, da genitori benestanti, e nasce Saleem, da genitori della casta umile dei mendicanti.
L’infermiera che è di turno quella notte in ospedale decide di scambiarli.
I due crescono attraverserando sessanta anni circa di vita accompagnando il fermento contraddittorio dell’India, vivranno l’uno il destino dell’altro, uno l’odio verso l’altro e delle loro famiglie. Parvati, la bella strega sarà sempre presente.

                           

Tratto dal best seller di Salman Rushdie è un film che alterna la drammaticità alla gioia.
Bellissime le immagini, di grande impatto, suggestive. Vi troverete tante location, bambini, elefanti…
Un film pervarso di magia ma anche di realtà, amore e rabbia, poesia e storia…Il ricco e il povero, una trama forse scontata, un film lungo, altalenante, ma io consiglio di vederlo.

12 commenti »