TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Saremmo andati noi…

…alla fine di luglio. In Albania.
Ci hanno invitati i ragazzi albanesi che vivono nella nostra cittadina. Persone speciali, che quando abbiamo avuto una seria difficoltà sono stati i primi a soccorrerci.
Ci tengono tantissimo a farci visitare la loro Terra e noi eravammo felici di poterlo fare, anche perchè con loro ci troviamo bene.
Tutto rimandato.
E forse dico grazie troppo facilmente questo periodo, ma non posso farne a meno. Quindi dico grazie all’Albania, che anche se non possiede mezzi significativi, non ha tentennato a venire in nostro aiuto.

E lasciatemi dire grazie agli infermieri, che sappiamo essere di un’immensa umanità, nonchè professionalità, che stanno assistendo e sostenendo psicologicamente,  mio cugino, ricoverato da tre giorni per una polmonite bilaterale da Covid 19.


Coraggio tesoro mio siamo tutti con te, non ti arrendere.

23 commenti »

Il Premio

di Alessandro Gassmann

 

Giovanni Passamonte, scrittore, viene insignito del premio Nobel per la letteratura.
Oreste, suo figlio, sogna di aprire una palestra, ma non ha soldi, il padre allora gli promette aiuto economico ma in cambio chiede di essere accompagnato in automobile fino a Stoccolma. Nel viaggio verranno affiancati dal segretario di Passamonte e da Lucrezia, figlia sconclusionata dello scrittore.

 

 

Oggi era la giornata cinema, film scelto da Pasqualina.
Premetto che non vado matta per il genere e neanche per Alessandro Gassmann.
Il film, che ha la pretesa di mettere in campo temi come il rapporto tra padri e figli e il rapporto personale tra il regista e il suo vero padre, almeno tra le righe questo io ho intuito, è una banale commedia anche se recitata bene dagli attori. Sinceramente direi che solo Proietti (Giovanni Passamonte) ha sfoggiato la sua abilità di mattatore entrando perfettamente nel personaggio.
La sceneggiatura è debole, peccato, poteva uscire una storia anche simpatica, l’idea di stare tutti compressi in un’automobile in giro per l’Europa si poteva sfruttare meglio; bella la fotografia, buona la colonna sonora.
Un po’ mi sono annoiata, un po’ ho gradito.

 

4 commenti »