TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Ho pensato agli angeli

Quest’anno c’è un gran vociare sul fatto che il Natale non sarà lo stesso di sempre. Vero.
Niente pranzi e cene con amici e parenti, pochi regali, niente allegria, poche luci, pochi addobbi.
E niente Messa di mezzanotte…anticipata.
Tutto vero. Se si esclude il discorso messa e parenti, tutto il resto è tanto commerciale, tanto consumismo. Come sempre d’altra parte. E ci vuole anche quello, altrimenti addio economia e posti di lavoro.
Sembrerò un poco….sopra le righe? svagata (come dicono alcuni miei amic)? chiusa in un mondo da favola? con i paraocchi? …se oggi pensavo agli angeli?
Si, agli angeli, quelle figure che si vedono e non si vedono (secondo come uno le vuole guardare) che sono state sempre presenti nella vita di Gesù, anche prima della fatidica data del 24 dicembre.
Gli angeli entrano nella Sua vita tantissime volte, hanno scandito tappe importanti, aperto misteri dalla nascita in poi.
Oggi mi era presa così, con gli angeli (che a me piacciono), a casa mia non mancano mai.

 

 

10 commenti »

Stronger – Io sono più Forte

di David Gordon Green.

 

Jeff Bauman, ventisettenne cameriere in un fast-food, vuole riconquistare Erin, il loro è un amore del genere ti lascio e ti riprendo.
Erin decide di partecipare alla maratona di Boston del 2013, Jeff la vuole aspettare al traguardo.
La gara però viene interrrotta dall’esplosione di un bomba che ucciderà tante persone tra il pubblico e i partecipanti. Moltissimi i feriti, anche gravi, tra questi c’è Jeff, che subirà l’amputazione delle gambe. La sua vita non sarà più la stessa, sia per la menomazione, sia per tutte le persone che gli gireranno intorno: l’FBI per il riconoscimento degli attentatori, Jeff fu il primo a capire chi erano, di uno fornì un dettagliato identikit; la famiglia che naviga sulla popolarità che il ragazzo ottiene; la nazione tutta che lo vede come un eroe per la sua resistenza….L’unica che veramente sa e comprende il grande dolore morale e fisico che Jeff sta vivendo sarà Erin.

 

 

Film che consiglio vivamente di vedere, vera storia di Jeff Bauman.
Nel film c’è si la vita distrutta di questo ragazzo, ma c’è anche il suo percorso coraggioso di rinascita. E per questo verrà osannato come un eroe nazionale (vabbè, gli americani creano eroi ovunque). C’è tutto nel film (tratto da un libro che il vero Jeff ha scritto): la speranza, la rassegnazione, la paura, il riscatto…
Un film che mi ha emozionato perchè basato sul percorso emotivo e fisico del protagonista e non per il terribile attentato che non è stato il principale tema del film, ma la causa di tutto quello che è il vero obbiettivo: il vissuto intimo e fisico del ragazzo, la sua lotta, la sua forza, ma sono stati scandagliati anche i sentimenti combattuti di Erin, una brava Tatiana Maslany. Film con figure del genere mi emozionano anche perchè ci vedo anche un po di me, delle lotte e delle dure sfide che ho sostenuto per riappropriarmi di quella parte di me che la vita sembrava volermi portare via (e in parte c’è riuscita).
Pregevole, oserei definirla meravigliosa la recitazione di Jake Gyllenhaal.
Eccellente la regia, essenziale, senza retorica.

 

 

 

 

 

2 commenti »