TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Giovedì Grasso

su febbraio 11, 2021

Imst è una cittadina che dista da Innsbruck, Austria, circa 60 km; è famosa per il suo carnevale, Schemenlaufen, che si svolge ogni tre/quattro anni la domenica prima del Giovedì Grasso.
I figuranti sono unicamente uomini, sia che si tratti di rappresentazioni di figure maschili che femminili, le donne invece realizzano i costumi ricchi di dettagli.
La caratteristica sono le maschere in legno.
Il Carnevale di Imst, dal 2012, fa parte del patrimonio culturale UNESCO.
Il segnale di partenza del corteo è decretato dal Vorroller, che usa una sorta di scopa, Pemsi, composta da ramoscelli di salice, questa maschera è una vera autorità, tutti dvono obbedire ai suoi ordini; poi ci sono i Roller, che indossano una maschera femminile dal volto giovane e con un’acconciatura floreale, sono aggraziati nelle movenze e ballano attorno ai Scheller che invece indossano una maschera dal volto rugoso, questi sono impacciati e goffi, entrambe le maschere portano in vita delle cinture a cui sono appese campanelle, nel caso dei Roller, campanacci nel caso dei Scheller; la danza si chiama Gangi, per tenere tutti a debita distanza dai ballerini ci sono i Sakner e gli Spritzer che non esitano ad usare pistole riempite ad acqua per mantenere l’ordine.


Nel corteo ci sono anche orsi, streghe , cacciatori…un grande e varipinto, rumoroso, gioioso (ci sono anche scherzi per i visitatori) spettacolo che ha lo scopo di allontanare il buio dei mesi invernali per avviarsi verso la primavera.
Ad Imst dal 1993 è stata restaurata la Casa del Carnevale, un museo che vi trasporta nella storia di questa tradizione dal 1930 ad oggi e dove viene spiegata la creazione della maschera carnevalesca.
Era un nostro desiderio potervi partecipare, ma causa Covid….speriamo presto si possano ristabilire tante belle tradizioni.

 


11 responses to “Giovedì Grasso

  1. sherazade ha detto:

    Sperare non costa nulla e aiuta a non disperarci…
    In questo lunghissimo anno mi sono resa conto di quante cose mi sono state precluse in termini di libertà. Certamente sacrificata per il bene collettivo ma sempre pesante da sopportare.
    Evviva il carnevale.
    Abbracci caricari strettistretti

  2. maxilpoeta ha detto:

    molto curioso questo Carnevale, quest’anno con la pandemia penso che siano annullate tutte le feste di questo genere anche da quelle parti…

  3. caterina rotondi ha detto:

    Ti auguro di andarci alla prossima❤

  4. silviadeangelis40d ha detto:

    Un articolo molto interessante, sul quale mi sono soffermata con piacere…
    Un sorriso mia cara,silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: