TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Una festa “mobile”

su marzo 31, 2021

E’ in arrivo Pasqua, la festa più importante dell’anno liturgico.
Pasqua in aramaico è “pasah” che in greco è stata tradotta “pascha”, significa “passare oltre”: il passaggio di Gesù dalla morte alla vita.
In ebraico è “Pesach”, che vuol dire “passare oltre”, ricorda il passaggio dell’angelo che segnò con il sangue d’agnello le case degli ebrei perchè i primogeniti fossero salvati, mentre punisce i figli degli egiziani che tenevano il popolo ebraico prigioniero.
La Pasqua cade sempre di domenica ma non nello stesso giorno numerico, questo perchè cade nella prima domenica dopo il plenilunio di primavera (quindi sempre dopo il 21 marzo), questa regola venne stabilita nel 325 d.C. durante il Concilio di Nicea.
Viene definita Pasqua bassa quando cade tra il 22 marzo e il 2 aprile; media tra il 3 e il 13 aprile; alta tra il 14 e il 25 aprile.


21 responses to “Una festa “mobile”

  1. maxilpoeta ha detto:

    E’ l’unica festa che varia di anno in anno rispetto al calendario, e ci porta alla luce la bellezza della primavera, anche se durante molti anni è nevicato proprio in questa Festività.
    Quest’anno coinciderà col ritorno del freddo, dopo questa parentesi da piena estate di questi giorni..
    Un caro abbraccio, ben ritrovata..🤗😉

  2. sidilbradipo1 ha detto:

    Buona Pasqua 🕊️❤️
    Bacio
    Sid

  3. Kikkakonekka ha detto:

    Una Pasqua che – lo ammetto – sento meno degli anni scorsi.
    Nel 2020 c’è stata la sorpresa di dover affrontare la Pasqua in un modo “diverso”, quest’anno abbiamo assuefazione su distanziamenti e mascherine, ma è il mio animo ad essere sempre più grigio ed a provare poca gioia per le festività.

  4. gianpiccoli ha detto:

    Auguri!!!
    Pesach per gli Ebrei ha un significato totalizzante, il passaggio del Mar Rosso, dopo la fuga, ed il passaggio da una condizione di schiavitù ad una condizione di libertà.
    Il passaggio dell’ Angelo è la scintilla, il segno del momento in cui tutto deve svolgersi secondo la volontà di HA-SHEM.
    Per i cristiani segna la resurrezione, il Cristo redime l’uomo e lo avvicina a Dio, con la misericordia, il passaggio da una condizione di lotta per la vita, ad ina condizione di reciproca fratellanza per la coesistenza umana.
    Da ciò deriva l’aspirazione per una società più giusta ed una condizione più equa dell’uomo su questa terra, nell’attesa del mondo che verrà.
    In questo senso il Messia lascia una promessa,ma non stravolge nulla, resta sempre la libertà del comportamento individuale, che farà del cristianesimo l’asse portante della civiltà occidentale.
    Un abbraccio.
    Giancarlo

  5. Diemme ha detto:

    Pesach significa sì passaggio, ma dalla schiavitù alla libertà, attraverso un altro passaggio, quello attraverso il deserto, e possiamo aggiungerci anche il passaggio da una mentalità a un’altra, perché se è vero che gli ebrei dovevano uscire dall’Egitto, è vero pure che l’Egitto doveva uscire dagli ebrei: la libertà, si sa, è uno stato mentale.

    Buona Pasqua!

  6. luisa zambrotta ha detto:

    Comincio a portarmi avanti augurandoti una felice Pasqua 🌺🌺🌺

  7. Il cerchio è infinito 🔘 ha detto:

    A te Fulvia😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: