TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

La domanda (mi) sorge spontanea (diceva qualcuno)….

su aprile 10, 2021

Ma perchè i papi che volevano rinnovare la Chiesa in quel che sembrava uno spirito cristiano/evangelico durano poco?
Uno di questi è stato Marcello II, fu eletto nel nell’aprile del 1555 e dopo 22 giorni di pontificato morì a maggio.
Marcello era antinepotista, proibì alla sua famiglia di venire a Roma; voleva tenersi lontano dala politica; voleva cercare di riconciliare spiritualmente alcuni popoli.
Per la sua incoronazione non volle festeggiamenti, anzi devolve il denaro dei festeggiamenti ai poveri, impose una vita morigerata a corte: niente lusso e niente vasellame d’oro o d’argento a tavola; durante la settimana santa si recò a piedi in San Pietro, malgrado il passo malfermo a causa di una ulcera maligna alla gamba, da cui sperava guarire ma così non fu e che sembra fu la causa della morte (qualcuno parla di colpo apoplettico).
Unico lusso a lui dedicato è la Messa a sei voci di Giovanni Pierluigi da Palestrina, che fu cantata per la prima volta nel giorno di Pasqua in San Pietro, uno dei capolavori più eccelsi della musica sacra.
Marcello II fu fu sepolto nelle Grotte vaticane in un sarcofago cristiano antico, come avreva desiderato.


20 responses to “La domanda (mi) sorge spontanea (diceva qualcuno)….

  1. maxilpoeta ha detto:

    misteri che nessuno potrà conoscere, comunque certi Papi sono durati a lungo, vedi Giovanni Paolo II. Spesso anche per loro il discorso salute è un tema che nessuno può prevedere, in fondo sono esseri umani anche loro…

  2. Kikkakonekka ha detto:

    Anche la morte di Giovanni Paolo I a mio avviso rimane abbastanza un mistero.
    Ho sempre avuto l’impressione che in Vaticano agiscano forze più nere che bianche.

  3. langolinonascosto ha detto:

    Chi lo sa?????

  4. lucetta ha detto:

    “Il mio regno non è di questo mondo” ha detto Gesù quindi realizzeremo lo spirito cristiano evangelico SOLO in paradiso. E’ il mio modesto pensiero. Il principe di questo modo è un nemico che non è degno neppure di essere nominata. Ciao Fulvialuna

  5. lucetta ha detto:

    nominato (correggi e cancella)

  6. luisa zambrotta ha detto:

    E’ una domanda che mi pongo anch’io…

  7. Dario Angelo ha detto:

    Come hai già osservato in un precedente commento, i papi sono capi di stato. Io aggiungerei che sono dei monarchi assoluti di una teocrazia, più o meno come l’attuale Iran a partire dalla rivoluzione khomeinista. L’elezione di un papa avviene in un conclave di cardinali elettori che appartengono a diverse correnti, quali più progressiste, quali più conservatrici, quali più moderate, proprio come avviene nel parlamento di qualunque stato che abbia una parvenza di ordinamento democratico. E soprattutto, quello del papa è un ruolo di enorme potere che travalica i confini dello stato in cui ha giurisdizione, sia essendo un riferimento per milioni di credenti sia per l’autorevolezza internazionale che gli viene riconosciuta. Normale che vi siano intrighi, lotte di potere, scontri fra opposte fazioni, ciascuna delle quali tesa a difendere i propri orticelli, privilegi, prerogative. Insomma, al netto dell’aurea mistica, i papi sono dei soggetti politici di rilievo planetario. Con questo non voglio affermare che alcuni papi, un po’ troppo evangelici e poco disposti al compromesso politico, siano stati gentilmente accompagnati all’uscita prima del tempo (anche se per papa Luciani il sospetto è forte), ma non perché non ci creda, più semplicemente perché non sono fatti assodati e io non ho elementi per confutare o meno delle ipotesi.
    Mi rifaccio quindi a una celebre massima di Andreotti, uno che di intrighi e lotte di potere se ne intendeva: a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si azzecca.

    • fulvialuna1 ha detto:

      Grazie per questo commento.
      Io ho sempre pensato che i papi sono capi di Stato e come tali non possono essere troppo differenti da coloro che occupano questo ruolo, non sono molto d’accordo su quello che è stato creato attorno alla parola di Gesù, che in umiltà è vissuto.
      Il resto lascia il tempo che trova….

  8. gianpiccoli ha detto:

    come tutte le istituzioni monolitiche autoreferenziali, anche la chiesa ( i ministri della chiesa) arriva “dopo” (sigh)
    Un abbraccio
    Giancarlo

  9. vincenza63 ha detto:

    Grazie per avermi fatto conoscere questa storia di profonda umiltà.<3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: