TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Maghi e faraoni

su luglio 21, 2021

Djedi era un mago, il “mago di Cheope”, uno dei grandi sacerdoti di corte.
Cheope lo consultò durante la progettazione della sua piramide.
Si racconta che Djedi avesse la straordinaria capacità di riattaccare le teste umane dei decapitati; Cheope, ammirato da questa proprietà del mago, voleva far tagliare alcune teste umane per poi metterlo alla prova; ma il mago si rifiuta di operare sulle teste umane dicendo di essere rispettoso verso la vita umana ed essere un sacerdote rispettoso della religione, così attua le sue capacità sugli animali, riesce con successo nella prova eseguendola su un’oca, un pellicano e un toro.
Cheope chiede ancora al mago se conosce il quantitativo dei libri segreti di Thot, che nella IV dinastia erano andati perduti e nessuno sapeva dove fossero, Djedi risponde di non sapere il quantitativo esatto dei libri, ma è capace di localizzarne l’ubicazione e sapere il numero delle stanze segrete del tempio del dio.
Ma la profezia più importante che fece Djedi riguarda la nascita di una nuova dinastia, frutto del parto della moglie di un sacerdote del Sole, Redgedet: avrà tre figli che diventeranno Faraoni e sacerdoti, ed uno dei fratelli (il primogenito) sarà il supremo gran sacerdote di Heliopoli, questi avrebbero spodestato i discendenti di Cheope che, sempre secondo la profezia, avrebbe voluto far visita alla partoriente, ma le secche del canale glielo avrebbero impedito e che persino Iside e una folta schiera di divinità si sarebbero recate a omaggiare il nuovo reale; sentito ciò il faraone pretese dal mago il compito di riempire il canale per consentire il suo viaggio.
Djedi veniva ricompensato con un sostanzioso quantitativo di pani, un cospicuo numero di brocche di birre, con un bue e con varie misure di incenso.
Le gesta di questo mago sono raccontate in una raccolta di papiri antichi composti da tre parti, a noi giunti incompleti.
Nella prima parte c’è il racconto di Cheope e il mago, un racconto fantastico a sfondo soprannaturale, racconto nato dalla noia del faraone nell’ascoltare le storie che gli raccontavano i figli.
Nella seconda parte si descrivono abitudini e usi dell’epoca, in particolare si descrive il rito purificatorio eseguito dalla partoriente Redgedet, lungo quattordici giorni, che si conclude con la morte accidentale di una serva della stessa, che aveva intenzione di denunciare la sua padrona per maltrattamenti.
Nella terza parte, che è la parte mancante, si presume sarebbero stati descritti i viaggi di Cheope ed i suoi progetti atti a boicottare i tre figli di Redgedet che minacciavano la sua dinastia.

Le storie del faraone Cheope e dei maghi è una antologia di racconti appartenente alla letteratura egizia antica. L’antologia è anche conosciuta con il nome I racconti del papiro Westcar.


15 responses to “Maghi e faraoni

  1. denken00 ha detto:

    Sai che lessi qualcosa proprio settimane fa?
    Mi piacciono ste robe…

  2. Kikkakonekka ha detto:

    Mi ha sempre affascinato la cultura egizia dell’epoca dei faraoni, pur senza averne mai approfondito i contenuti.
    Quanti misteri mai svelati, quante curiosità ci hanno lasciato!

  3. Diemme ha detto:

    Quanto sarebbe bello avere a disposizione il tempo per leggere tutto quello che intriga, come questa antologia!

  4. gianpiccoli ha detto:

    Molto interessante
    Un abbraccio
    Giancarlo

  5. silvia ha detto:

    Bello, mi interessano molto queste cose, buon pomeriggio 🙂

  6. dilaniagrini ha detto:

    Bello! Grazie per l’info, non avevo idea😀

  7. mariluf ha detto:

    Affascinante!!!! Non basta una vita per leggere….Grazie!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: