TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

“apparire”

Mi ha colpito molto la notizia di una nota e bellissima indossatrice che a causa di trattamenti di “bellezza” ha il volto devastato.
Non ne faccio uso, e non ne faro mai, ma non sono contraria ai “ritocchini”, se si sente l’esigenza o può dare forza al proprio vivere, soprattutto psicologicamente, perchè non farlo?
Però mi infastidisce l’idea del volere la bellezza fisica ad oltranza sminuendo ciò che inevitabilmente lo scorrere del tempo comporta.
Penso che chi continua costantemente su questa strada in fondo in fondo non si è mai accettata/o, pur nell’essere bella/o; si vuole diversa/o,  forse si vuole solo esaltare la propria immagine.
La società attuale è fatta di immagini, quindi il corpo viene sempre di più enfatizzato, omologato al bello, siamo la società del narcisismo, a sfavore dell’etica.
Si distorce la nostra immagine fino a farla diventare diversa da quello che realmente è.
La chirurgia plastica, la medicina estetica, gli allenamenti forsennati…non sono salute, sono “modificazione”.
Forse il corpo è l’anello più debole dello scorrere del tempo, che inevitabilmente arriva ad una fine, ma non è guardando allo specchio la bellezza che potremmo arrestare tutto ciò.
E gli adolescenti ne stanno facendo le spese…ma questa è un’altra storia! (di cui esporrò il mio pensiero).

14 commenti »