TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

La domanda rituale del 31 dicembre

“Cosa farai questa sera di bello?”, me lo hanno chiesto tutti, amici e parenti…
Alla mia risposta quasi tutti hanno esclamato “Ah!”, nel senso…”un pò triste…”
Io invece sono alle stelle.
Volete sapere cosa farò stasera?
Da sola con mio marito, cenetta sfiziosa e pelosi attaccati (per via degli inevitabili “botti” che da noi per fortuna sono mitigati e lontani, siamo in zona rurale).

E allora…”cosa farete questa sera?” 😀

 

36 commenti »

Le stagioni con Nonna Rosa – Sara Senarega

Nonna Rosa ha un librone di favole.
Lo apre ogni volta che arrivano Matteo e Manuela, i suoi adorati nipotini.
E inizia il racconto…

 

Un libro per bambini, dolce e delicato.
Troverete racconti che hanno il sapore del passato. E invitano i piccoli lettori a mettersi al lavoro…

Tutti i disegni all’interno del libro sono opera dell’autrice.

7 commenti »

Ditemi che sono…

…troppo romantica! Lo so, però quando alzo gli occhi verso il buio della notte che incalza, come faccio a non innamorarmi delle tante stelle che mi fanno compagnia?

28 commenti »

Spazio prezioso

Oggi sono venuti degli amici a trovarci, mi hanno fatto i complimenti per il presepe e l’albero…Bè, mi ha fatto piacere, perchè quando preparo qualcosa in casa, di qualsiasi genere ci metto la parte interiore di me stessa, non faccio mai nulla “tanto per farlo”.
Quando guardo la mia casa sento amore verso di lei, sento gratificazione, è il mio spazio intimo, è la mia pace, è ogni momento prezioso vissuto.

16 commenti »

Adorazione

Un’ immagine tenebrosa, la definirei al chiaro di luna…
C’è una fonte di luce, è Gesù Bambino, che irradia tutto ciò che è intorno a lui: la vergine Maria, il volto di Giuseppe che lo guarda estasiato, i due angeli inginocchiati.
Un’opera che io trovo meravigliosa, di Gerrit van Honthorst detto Gherardo delle Notti.
L’opera è conservata nella Galleria degli Uffizi di Firenze.

 

Con questa immagine per me tanto significativa, auguro UN SERENO NATALE  a tutti i blogger che passeranno nel mio blog.

 

Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto in questo periodo per me doloroso, la mia famiglia ha attraversato lutti e problematiche complesse, ma come dico sempre “ci credo sempre” a questa vita che per quanto complicata possa essere ci dona sempre un modo per ripartire e per non arrenderci, e proprio questo pomeriggio sono arrivate tre notizie che ci hanno riempito di gioia e speranza, forse questo è il vero dono di questa notte che si avvicina e che io trovo sempre “magica”.

29 commenti »

Tradizioni dal passato..

Il simbolo principale di queste feste natalizie è l’albero di Natale.
Le sue origini arrivano dai paesi nordici, in particolare dalle regioni a nord del Reno.
Proprio qui c’era l’usanza di scegliere il ceppo migliore di una quercia o di un abete e bruciarlo nella propria casa, tutta la famiglia riunita, dal giorno di Natale per dodici giorni. L’usanza nasceva dal desiderio di bruciare il passato e cercare segni di presagio per l’anno successivo.
Oggi l’albero si decora con luci, palline, fili, bacche, biscotti…
Il Natale è una festa evocativa, ricca d’immagini.
A me piacerebbe che fosse meno “brillante” e più “emotiva”.

23 commenti »

Dedicato ai miei zii…

Oggi ho assistito ad una delle scene più commoventi che abbia mai visto.
Ok, il luogo non era dei più romantici, anzi…ma ho visto un uomo di 92 anni, appoggiare la mano sulla foto della moglie (84 anni) e dire: “Mio amore, sei stata la compagna di una vita, con te ho riso, ballato, litigato, viaggiato…mi sono confidato…non potevo desiderare un’amica migliore.”
Non è forse questo l’amore?  Due anziani amici…è amore, si, anche l’oltre.

23 commenti »

Angeli

Da sempre nella vita di Giuseppe e Maria, genitori di Gesù,  gli angeli hanno avuto un grande ruolo, in particolare proprio Giuseppe si è fidato e affidato a loro diverse volte, dal fidanzamento con Maria, alla nascita di Gesù, nei primi giorni della vita del Bambino…
Ha sempre ascoltato la voce degli angeli senza badare a ciò che dicevano gli altri.
Io mi affido sempre agli angeli, ad uno in particolare quando mi sento in pericolo, ma comunque li prego, la notte prima di addormentarmi, la mattina appena la luce si fa chiara, quando ho un dubbio su che decisione prendere; io so che mi ascoltano, lo so e ne ho le prove.
Qualcuno dei miei amici dice che sono matta, forse è vero, resta il fatto che la mia convinzione, proprio in questi giorni, è di aver sfiorato il fuoco ed essere passata incolume proprio grazie a loro  e a quel lui particolare.
E il Natale si avvicina.

4 commenti »

Lealtà

E’ ciò che cerco nelle amicizie che frequento

14 commenti »

Un capitale prezioso…

Don bosco ha detto: “I bambini sono il capitale più prezioso che Dio ci ha affidato.”
E non c’è niente di più vero.

 

10 commenti »