TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Li cappelli

su gennaio 15, 2022

Doppo una lontananza de quattr’anni,
li du’ Cappelli s’ereno incontrati
vicino su lo stesso attaccapanni.
Come succede, vennero in discorso
de quanno figuraveno in vetrina
d’un cappellaro ar Corso.
— Eh! — dice — er caso, quante ne combina!
Chi avrebbe immagginato, doppo tanto,
de ritrovasse accanto?
Tu co’ chi stai?
— Co’ Giggi er mozzorecchio. 
E te?
— Co’ Totarello lo spezziale.
Come me trovi?
— Sempre tale e quale:
fresco, pulito, bello… Un vero specchio.
Invece guarda a me, come so’ vecchio:
brutto, sciupato… So’ ridotto male!
Forse dipennerà ch’er mi’ padrone
conosce tutti e, senza fa’ eccezzione,
nun sta un minuto cór cappello in testa…
— Apposta io me conservo, grazziaddio:
perché conosce tanti pur’er mio,
ma nun saluta che la gente onesta.

Trilussa


10 responses to “Li cappelli

  1. macalder02 ha detto:

    Carlos Alberto Salustri (Trilussa) è davvero un poeta dimenticato della poesia italiana. I suoi versi come dialogo sono molto originali. Non ho ricevuto la poesia del cappello ma me ne è piaciuta un’altra chiamata “In Pretura”, specialmente in un paragrafo che dice:-
    “Loro potranno divve quer che vonno:
    ma io, su le questioni de l’onore,
    fo come li Ministri: nun risponno!”
    Qualsiasi somiglianza con la politica attuale è puramente casuale.
    Saludos Fulvia.

  2. Diemme ha detto:

    Piccoli capolavori e perle di saggezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: