TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

L’unione fa la forza, ma la caparbietà anche (curiosità romane)

su gennaio 18, 2022

Tra Piazza del Gesù e Via del Plebiscito (Rione Pigna) potete ammirare Palazzo Altieri.
Questa imponente dimora fu voluta dalla famiglia Altieri, o meglio dal cardinale Giovan Battista Altieri, i lavori iniziarono nel 1650, ad opera dell’architetto Giovanni Antonio De Rossi.
Altieri comprò tutti gli immobili che erano ostacolo alla costruzione e li fecero demolire.
Tutte…tranne una.
Una vecchia signora, vedova di un calzolaio, si oppose; non si lasciò lusingare dalle generose offerte del cardinale Altieri, ne dalle minacce. Lei era nata lì e lì voleva morire.
Il cardinale allora decise di rivolgersi al Papa, che era Clemente X (anche lui appartenente alla famiglia Altieri) e che ordinò di rispettare la volontà della donna.
La casa venne allora inglobata nel palazzo, lasciando una porticina autonoma, che non esiste più, e due finestrelle. Queste sono a tutt’oggi visibili.


Se passate da quelle parti date un’occhiata, impossibile non riconoscerle, sono sopra due finestre e si vede palesemente che non fanno parte dell’architettura del palazzo.


16 responses to “L’unione fa la forza, ma la caparbietà anche (curiosità romane)

  1. sherazade ha detto:

    Proprio non sapevo! Grazie ❣❣❣

  2. Curiosità divernte e davvero interessante: grazie! 🙂

  3. macalder02 ha detto:

    Oltre alla caparbietà, è degna di nota la volontà della signora di resistere alla vendita della sua proprietà di fronte al potere religioso e al denaro. Soprattutto che sapeva imporre la sua volontà davanti ai potenti del tempo che la facevano sempre franca. Un fiore nel deserto. Saluti Fulvia.

  4. denken00 ha detto:

    Che belli questi stralci

  5. Vedere quelle finestrelle commuove.

  6. Kikkakonekka ha detto:

    Tenace la signora.

  7. Austin Dove ha detto:

    per fortuna che almeno il papa si è opposto eh
    l’ennesima storia della Chiesa padrona solo di beni spirituali eh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: