TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Wassily Kandinsky…

“Il colore è un potere che influenza direttamente l’anima”

14 commenti »

Third Person

di Paul Haggis

Parigi: Michael, scrittore in crisi di ispirazione, ha lasciato la moglie e vive una relazione tormentata con la giovane scrittrice Anna.


Roma: Scott, uomo d’affari americano, che odia il made in Italy, vuole rubare gli schizzi dei nuovi modelli di famose case di moda; incontra per caso la gitana Monika, dalla bellezza mozzafiato, di cui si innamora; Monika sta cercando di ricongiungersi con la figlia, ma i soldi messi da parte per questo gli vengono rubati, allora Scott decide di aiutarla, partono per una città del Sud Italia e qui Scott inizia a sospettare di essere la vittima di una truffa.

New York: Julia, un’ex attrice di soap opera, è impegnata nella battaglia legale per la custodia del figlio di sei anni contro l’ex marito Rick, famoso artista; a causa delle forti spese legali la donna si vede costretta a lavorare come cameriera nello stesso hotel che frequentava quando era famosa.

Le stori si intrecciano, inverosimilmente e incomprensibilmente.
Film noioso e incoerente, non mi ha trasmesso neanche un briciolo di emozione.
Deludente Liam Neeson (ma con un film così!), che sembra perso nel suo stesso personaggio.
Salvo solo la fotografia e la bella colonna sonora.
Domanda: ma la sceneggiatura c’è?

6 commenti »