TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Ma torniamo indietro?

su aprile 13, 2022

Dal 2000 a oggi c’è stato un aumento significativo di malattie sessualmente trasmissibili. Sono soprattutto malattie batteriche come le infezioni da Chlamydia trachomatis, in Italia la sifilide è cresciuta  del 400% nei più giovani, ma negli over 50 il picco non è da sottovalutare; i casi di gonorrea in Europa sono quasi raddoppiata; i condilomi acuminati dovuti ad alcuni tipi di HPV e le epatiti da virus A o C sono in aumento; l’infezione da HIV, è oggi diventata la più importante malattia a trasmissione sessuale per le sue rilevanti implicazioni cliniche e di spesa sanitaria e i cui nuovi casi non accennano a diminuire nel mondo occidentale.
Sono più di 20 gli agenti patogeni tra batteri, virus, funghi e parassiti che possono rendere meno piacevole l’attività sessuale, causa maggiore sono i rapporti non protetti sia a breve che a lungo termine, altra causa è la crescita amplificata dalla facilità degli incontri sessuali occasionali dovuta all’utilizzo di Internet e delle App.

 

 

 


13 responses to “Ma torniamo indietro?

  1. Kikkakonekka ha detto:

    Con tutte le malattie che ci sono (molte gravi) mi domando come si faccia ad avere sesso occasionale non protetto.

  2. Daniela ha detto:

    effettivamente c’è ancora troppa superficialità non si tiene conto dei portatori sani e la promiscuità non aiuta di certo coloro che vanno troppo sicuri sul fatto che “tanto per una volta che vuoi che succeda…” di certo l’informazione fatta ai giovani non dovrebbe mai essere sospesa dando per scontato che ormai tutto sia chiaro

  3. elisafalciori rg. ha detto:

    Peccato che la scienza sia quasi tutta impegnata a manipolare virus e DNA per eliminare pesi morti sociali, e non a renderci piacevole l’esistenza…

  4. luisa zambrotta ha detto:

    Sai che non lo immaginavo?
    Ricordo che quando insegnavo avevo preso parte a un progetto di educazione alla salute per promuovere comportamenti non a rischio, Allora era appena arrivato l’AIDS e mi sembrava giusto fare qualcosa per i giovani. Ricordo che era un progetto osteggiato da parte del corpo docente, secondo il quale il sesso non andava discusso a scuola, se non da un prete

  5. Austin Dove ha detto:

    il problema è che gli etero usano meno protezioni: ai gay viene detto che se non si proteggono si beccano l’hiv, alle ragazze che rimangono ‘solo’ incinte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: