TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

E poi c’è lei…

…tra le mie amiche…che non ci vediamo quasi mai. Siamo distanti, ma un panino su di una panchina siamo riuscite a mangiarlo, sotto i pini di Roma.
Lei è la mia amica eclettica, bella, che mi fa sognare quando scrive, che mi sorprende con le sue amatoriali attività….La mia amica dall’anima pura. La mia amica che annoda la mia anima e poi la fa veleggiare in un batter d’ali!

“Lascia andare la tristezza della giornata, tutto ciò che sembra aver preso la piega sbagliata, non ne vale la pena, non trattenerlo, non ci ragionare.
Il tempo farà trovare il giusto posto ad ogni cosa dentro di noi. La conoscenza razionale è solo una possibilità, cerca le altre, leggi i segnali, lascia che le cose succedano,vivi l’enigma e forse ti risolverà.”
Beatrice

 

“Se vuoi andare veloce, và da solo.Se vuoi andare lontano, và in compagnia.”
Proverbio keniota

 

16 commenti »

Grazie….

….alla mia Roberta, grande immnensa amica, perchè c’è sempre. anche se devo saltare nel vuoto.

“L’amicizia è un cuore in due corpi”
Joseph Zabara

14 commenti »

Noi due

Io e Roberta. Oggi abbiamo tremato, pianto, ci siamo fatte forza e poi gioito. Mai l’avrei lasciata sola. E quando mi sono sentita svenire lei ha sostenuto me. perchè i suoi figli sono i miei, mia figlia è la sua.

“Quando un amico chiede non c’è domani.”
(George Herbert)

Please letter
(Alfred Steven)

 

10 commenti »

La mia amica

Sempre lei, Roberta.
Lei che non mi lascia mai, mi sostiene nei problemi, mi da sicurezza, mi conferma sempre la sua fiducia, coccola i miei sogni, asciuga il mio dolore, mi scalda di abbracci, mi strappa i sorrisi.
Grazie grande immensa amica mia.

24 commenti »

E ancora lei…

…la mia amica Roberta. Se non ci fosse dovrei inventarla.
Mi sono presa un’oretta di svago, gironzolo tra i blog…ma ora devo tornare in ospedale da mia mamma.
Roberta mi da il cambio ogni volta che ne ho bisogno, passa anche solo per un saluto, mi telefona due vote al giorno, mi prepara dolcetti…
E la terrei abbracciata a me sempre, è un vero angelo. L’angelo della mia vita.

Qualcuno ha detto: L’amicizia è un’anima sola!
Se è sincera è pura verità. Come potrei dire il contrario?

 

31 commenti »

Roberta

img672Ieri sera ho preparato le castagnole, dolci di Carnevale, e questa mattina sono passata da Roberta per lasciarne un vassoio. Non mi ha sentito arrivare, il cane ormai non abbaia più quando arrivo; sono scesa dalla macchina e ho visto le sue scarpe vicino alle scalette che portano giù nell’orto. Mi sono affacciata proprio mentre stava tornando: fazzoletto a coprire i capelli, stivali di gomma, giaccone pesante, guance arrossate e mani sporche di terra, quella che cercava di drenare per non appesantire troppe le colture che sicuramente giò stanno marcendo a causa della troppa pioggia. Quando mi ha visto ha sorriso, siamo entrate nella casa “sgarrupata” come la chiama lei, una piccola stanza di servizio dove si cambia dopo il lavoro nell’orto. Dopo essersi cambiata e rinfrescata, mi guarda e dice “Caffè?” “Si”. Poi mi dice “Certo non è il massimo ricevere qualcuno quando sono tutta “scinciata”. “Ma quel qualcuno non ha avvisato, e poi lo sai che a me vai bene sempre, anche scinciata.” “E tu lo sai che puoi venire sempre, anche quando sono scinciata.” Ci siamo messe a ridere e ci siamo bevute il caffè chiacchierando del più e del meno.

“Ho amici in tuta da lavoro, la cui amicizia non cambierei neppure con il favore di tutti i sovrani del mondo.”  T.A.Edison

 

6 commenti »

La mia coperta…

…stritola-dolore, ha un bel da fare in questo periodo; ieri ci ho passata la mattinata arrotolata dentro, quando mio marito mi ha detto se ne volessi uscire, quando mi ha guardato mi ha detto se per caso oltre io, ci fosse stato un camion che mi passava sul volto: ciancicato al massimo! Neanche mi sono voluta guardare allo specchio, mi conosco. Un’altra brutta notizia, la mia amica Giovanna (di cui ho parlato nel blog di Stefano), non ce la farà, impossibile operarla, durante il trasporto da casa per l’ospedale è svenuta: leucemia fulminante…Non ci posso credere, prima un seno, un mese fa l’altro e ora gli dovevano asportare ben 24 noduli, ora questo, e la scintografia ha evidenziato una diffusione  in molte parti del corpo…Nel giro di un mese…C’è da morire di dolore, per lei, ha 52 anni, per le sue ragazze (23 e 19), per il marito, che senza di lei non vuole vivere, ha 70 anni. Bella Giovanna, partenopea al 100%: formosa, mora, ambrata, allegra…Domani potrebbero sganciarla dalle flebbo (è in internsiva) e potrei parlargli, speriamo….

scientists-redwood-nichols_52779_990x742E questa mattina prendo Argo, il mio fidato Vento, metto la mantella gialla (evita-cacciatori, almeno si spera) e scendo nel bosco, sotto l’acqua battente, il freddo e un sostanzioso strato di melma da foglie macere. Ho camminato per un’ora, poi ho guardato Argo che malgrado tutto mi seguiva tranquillo e ho pensato a quanto sono stata incoscente, mi sono fermata un pò e sono tornata indietro, l’ho asciugato, pappone energetico, puntura e un preghiera per Giò; ho ripreso vita. Perchè c’è sempre una particella scintillante nella vita che ti fa ripartire: la mia è la voglia di vincere la morte, non fisicamente, è impossibile, ma con l’anima, con il cuore, con la vita che mi circonda. Malgrado tutto. Gli occhi di mia figlia, le mani di mio marito, la zampa di Argo che mi cerca per le coccole, la volpe che da mezz’ora a questa parte corre avanti e indietro davanti al cancello facendo arrabbiare tutti i miei pelosi.

8 commenti »

Una notte…

…come tante mie notti insonni; mi sveglio alle tre e gironzolo. Apro le persiane e il vento gelido mi sferza il volto, chiudo la finestra ma non posso staccare gli occhi dal cielo perfettamente stellato, la tramontana è signora in quello che ti offre, una magia. Il silenzio e la pace mi invadono e mi vengono in mente cose del passato. L’adolescenza veloce, la gioventù leggera e vorticosa, quasi una danza; la maturità, dove la tramontana della vita si aquieta un pò e poi torna un’altro vento a sveglarmi. Mi tornano in mente tante cose belle, come le parole di un amico di mio fratello, oggi grandissimo amico mio, che mi scosse da quello che io ho sempre creduto di essere, un anatroccolo, non brutto, ma bellino, con poche forme e una marea di ricci…”Tu hai gli occhi di velluto come la notte, la sensualità nascosta dalla timidezza, e ogni riccio è un volo che devi compiere…” E non mi sono più fermata. Tanta passione, tanta forza, tanta sicurezza, tanta consepovalezza in me sono nate in quella notte, una notte unica. Ho chiuso le persiane e sono scivolata in un magnifico sonno, pensando che ogni notte può essere uguale alle altre, ma a me capita di vederle ogn’una divera dalle altre.  Ogn’una ha un’emozione da regalarmi.notteyYK1ZtmXbWGQ

4 commenti »