TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Martedì grasso….ultimo di Carnevale!

SCHERZI DI CARNEVALE

Carnevale,
ogni scherzo vale.
Mi metterò una maschera
da Pantalone,
dirò che ogni mio starnuto
vale un milione.
mi metterò una maschera
da pagliaccio,
per far credere a tutti
che il Sole è di ghiaccio.
Mi metterò una maschera
da imperatore,
avrò un impero
per un paio d’ore:
per voler mio dovranno
levarsi la maschera
quelli che la portano
ogni giorno dell’anno…
E sarà il carnevale
più divertente
veder la faccia vera
di certa gente.

G. Rodari

 

 

17 commenti »

Giovedì Grasso

Imst è una cittadina che dista da Innsbruck, Austria, circa 60 km; è famosa per il suo carnevale, Schemenlaufen, che si svolge ogni tre/quattro anni la domenica prima del Giovedì Grasso.
I figuranti sono unicamente uomini, sia che si tratti di rappresentazioni di figure maschili che femminili, le donne invece realizzano i costumi ricchi di dettagli.
La caratteristica sono le maschere in legno.
Il Carnevale di Imst, dal 2012, fa parte del patrimonio culturale UNESCO.
Il segnale di partenza del corteo è decretato dal Vorroller, che usa una sorta di scopa, Pemsi, composta da ramoscelli di salice, questa maschera è una vera autorità, tutti dvono obbedire ai suoi ordini; poi ci sono i Roller, che indossano una maschera femminile dal volto giovane e con un’acconciatura floreale, sono aggraziati nelle movenze e ballano attorno ai Scheller che invece indossano una maschera dal volto rugoso, questi sono impacciati e goffi, entrambe le maschere portano in vita delle cinture a cui sono appese campanelle, nel caso dei Roller, campanacci nel caso dei Scheller; la danza si chiama Gangi, per tenere tutti a debita distanza dai ballerini ci sono i Sakner e gli Spritzer che non esitano ad usare pistole riempite ad acqua per mantenere l’ordine.


Nel corteo ci sono anche orsi, streghe , cacciatori…un grande e varipinto, rumoroso, gioioso (ci sono anche scherzi per i visitatori) spettacolo che ha lo scopo di allontanare il buio dei mesi invernali per avviarsi verso la primavera.
Ad Imst dal 1993 è stata restaurata la Casa del Carnevale, un museo che vi trasporta nella storia di questa tradizione dal 1930 ad oggi e dove viene spiegata la creazione della maschera carnevalesca.
Era un nostro desiderio potervi partecipare, ma causa Covid….speriamo presto si possano ristabilire tante belle tradizioni.

 

11 commenti »

Le castagnole di Melissa

La casa profuma ancora delle deliziose castagnole che Melissa ha voluto preparare per salutare il Carnevale; oggi lei cuoca io aiutante.

è stata davvero brava.
Ed è stata dolce e delicata quando mi ha preparato questo piattino, per ricordarmi quando ero piccola e mia nonna le ricopriva di miele, glielo racconto ogni Carnevale. Adoravo mia nonna, lei è stata per me un grande maestra di vita e di…cucina, ne ho sempre nostalgia Mia figlia mi stupisce sempre piacevolmente, è il mio mondo d’amore.

 

Carnevale vecchio e pazzo

Carnevale vecchio e pazzo
s’è venduto il materasso
per comprare pane e vino
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
la montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia a un pallone.
Beve e beve e all’improvviso
gli diventa rosso il viso,
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia…
Così muore Carnevale
e gli fanno il funerale,
dalla polvere era nato
ed in polvere è tornato.

Gabriele D’Annunzio

18 commenti »

Carnevale

La canzone delle mascherine

Un saluto, a tutti voi;
dite un po’ chi siamo noi?
Ci guardate e poi ridete?
Oh! mai più ci conoscete!
Noi scherziam senza far male,
Viva, viva il Carnevale!
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
Vi doniamo un bel confetto,
uno scherzo, un sorrisetto;
poi balliamo
poi scappiamo.
Voi chiedete:
Ma chi siete?
Su pensate,
indovinate.
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!

13 commenti »

Carnevale

Il gioco dei se

Se comandasse Arlecchino
il cielo sai come lo vuole?
A toppe di cento colori
cucite con un raggio di sole.

Se Gianduia diventasse
ministro dello Stato,
farebbe le case di zucchero
con le porte di cioccolato.

Se comandasse Pulcinella
la legge sarebbe questa:
a chi ha brutti pensieri
sia data una nuova testa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni Rodari

21 commenti »

E va via anche il Carnevale

Il gioco dei se
Un saluto, a tutti voi;
dite un po’ chi siamo noi?
Ci guardate e poi ridete?
Oh! mai più ci conoscete!
Noi scherziam senza far male,
Viva, viva il Carnevale!
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
comarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
Vi doniamo un bel confetto,
uno scherzo, un sorrisetto;
poi balliamo
poi scappiamo.
Voi chiedete:
Ma chi siete?
Su pensate,
indovinate.
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
comarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
A.C.Pertile     carnevalef

9 commenti »

Maschere e volti…

…nei dipinti e in poesia.

 IL BALLO IN MASCHERA

Visi avvolti
di mistero … fascino
d’altri tempi!!!

14 commenti »

Ultimo giorno di Carnevale

Il cuore non è leggero, l’animo è buio, ma il Carnevale è dei piccoli e i loro sorrisi, la loro gioia, valgono più di ogni mio fastidioso pensiero.

 

Finalmente è carnevale

Finalmente è carnevale
Ogni scherzo adesso vale,
sono giorni d’allegria
tutto è gioia e simpatia.
C’è letizia dentro i cuori
tutti i bimbi vanno fuori,
delle maschere è la festa
Arlecchino sempre in testa.
Più degli altri poverello
ma il vestito suo è il più bello,
di colori e luce pieno
sembra sia l’arcobaleno.
E’ da sempre squattrinato
ma in amore fortunato,
ama quella mascherina
che si chiama Colombina.
E felice lui saltella
abbracciato alla sua stella,
è l’amico dei bambini
al suo cuor sempre vicini.

SCHERZI%20DI%20CARNEVALE

12 commenti »