TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Conta dei pensieri

Penso ai pensieri che avevo ieri
Penso ai pensieri che avrò domani
Chissà chi dorme nei buchi neri
Chissà chi dorme dentro ai vulcani
Penso a stasera, penso a stanotte
Chissà chi dorme dentro le grotte
Penso all’oceano, penso al profondo
Penso ai pensieri che pensa il mondo
E mentre penso non penso più
Qualche pensiero pensalo tu.
Sabrina Giarratana

 

4 commenti »

Una filastrocca…

…dice: “…la Befana vien di notte
                 con le scarpe tutte rotte
                 col cappello alla romana
                 viva viva la Befana…”

befana

Ora avrà le scarpe rotte, sto’ cappello alla romana, si dice che sia strana, ma qui un grande dono lo ha portato: Lorenzo! Davvero una notte magica.

lorenza-copia

 

 

15 commenti »

Babbo Natale viene di notte

Babbo Natale viene di notte,
viene in silenzio a mezzanotte.
Dormono tutti i bimbi buoni
e nei lettini sognano i doni.

Babbo Natale vien fra la neve,
porta i suoi doni là dove deve.
Non sbaglia certo: conosce i nomi
di tutti quanti i bimbi buoni.

5rf78w5v

16 commenti »

…è più bello!

L’altro giorno,
quando mi sono sentita triste,
ho chiesto alla mamma
di consolarmi.
Mi sono sentita subito meglio!

20129919342576833

Quando ho cominciato
a riconoscere le stelle nel cielo,
ho chiamato a raccolta
la famiglia ad ammirarle.
Come siamo stati bene
tutti insieme!

famiglia-guarda-le-stelle-e1468854206295

Volete sapere una cosa?
In compagnia il mondo è molto più bello!

ashore-1

In tanti è meglio (Anita Harper – Susan Hellard)

8 commenti »

IL VENTO

Sentila soffia,
sentila sbuffa:
dolce ti graffia,
un’aria buffa.
Senti che voce,
senti che fiato,
vento veloce,
vento fatato.
Senti carezza,
senti spintone,
aria di brezza,
vento burlone.

R. Piumini

FB_IMG_1435168752973

15 commenti »

Martedi grasso!

La canzone delle mascherine

Mascherine,mascherine
per i bimbi e le bambine!
Son venute da lontano,
nel costume antico e strano:
Pulcinella ed Arlecchino,
Pantalone e Colombina.
Facce buffe, occhio ridente,
saltan tutte lietamente
tra i bambini e le bambine.
Benvenute, mascherine!

G.Vaj Pedotti

carnevale

11 commenti »

Voglio fare un regalo alla Befana

La Befana, cara vecchietta,
va all’antica, senza fretta.

Non prende mica l’aeroplano
per volare dal monte al piano,

si fida soltanto, la cara vecchina,
della sua scopa di saggina:

è così che poi succede
che la Befana… non si vede!

Ha fatto tardi fra i nuvoloni,
e molti restano senza doni!

Io quasi, nel mio buon cuore,
vorrei regalarle un micromotore,

perché arrivi dappertutto
col tempo bello o col tempo brutto…

Un po’ di progresso e di velocità
per dare a tutti la felicità!

Gianni Rodari

Fireworks

Auguro a tutti i bimbi di trovare le calze appese al camino piene di leccornie e qualche gioco, a chi le calze le porta solo ai piedini di trovare chi li prenda per mano e li accompagni per le strade del mondo, a chi invece le calze neanche le ha ai piedi, di trovare chi con amore li prenda tra le braccia.

11 commenti »

Il vero Natale

Filastrocca del Natale
quante cose posso comprare!
Ho già visto nelle vetrine
fili d’argento, nastri e stelline.
I pandoro e i panettoni
fan la gioia dei golosoni.
Il presepe e l’alberello
rendon tutto ancor più bello.
Ma il Natale non è questo in fondo,
è vera pace in tutto il mondo:
volersi bene, darsi la mano,
sentirsi uniti, andare lontano!

(Lucrezia)

1

12 commenti »

Il cuore

doro “Dorothy rifletteva profondamente mentre camminava e non si accorse quando lo Spaventapasseri inciampò in una buca della strada e rotolò per terra. Egli fu costretto a chiamarla in aiuto.
el-mago-de-oz “Perchè non hai girato intorno alla buca?” chiese il Taglialegna di Latta.
s “Non sono abbastanza intelligente” rispose allegramente lo Spaventapasseri. “La mia testa è imbottita di paglia, sai?. Ecco perchè sto andando da Oz a chiedergli un cervello.”
“Oh, capisco” osservò il Taglialegna di Latta “ma dopotutto il cervello non è la cosa più importante del mondo.”
“Tu ce l’hai?” chiese lo Spaventapasseri.
“No, la mia testa è vuota.” rispose il Taglialegna “ma una volta avevo un cervello e anche un cuore; e, avendoli provati entrambi, preferisco di gran lunga avere un cuore.”

dal Il mago di Oz

mm

15 commenti »

Halloween

Molti bambini questa sera si divertiranno a mascherarsi da streghe, zombi, elfi, fantasmi, scheletri…e così travestiti andranno di porta in porta a chiedere dolci e caramelle “minacciando” scherzi se non gli saranno concessi.
Devo dire che da queste parti sono i ragazzi tra i dieci e i sedici anni a girare per le vie e le case con tale proposito. Pur non essendo una festa della nostra cultura, ormai è entrata di fatto tra quelle festeggiate e sinceramente porta un pizzico di colore e tanta allegria nel grigio della sera che ormai arriva presto.
La frase più usata in questa serata è “dolcetto o scherzetto?” “trick-or-treat?”
Ma quale è l’origine di questa frase?
Negli Stati Uniti si è diffusa negli anni ’50 ma già nel Medioevo si praticava qualcosa di simile in Irlanda e Gran Bretagna, dove i poveri, il 31 ottobre, giravano di casa in casa promettendo di pregare per le anime dei defunti in cambio di torte e dolci; i dolci che venivano distribuiti erano chiamati “dolci dell’anima”.
Questa pratica è poi stata assimilata dai bambini che bussavano alle case del quartiere dove vivevano per chiedere cibo e denaro. Se il dolce non veniva dato i bambini ricorrevano a scherzi tipo nascondere la biancheria stesa, togliere targhette con i nomi sulla casella della posta, suonare ininterrottamente il campanaccio all’esterno della porta o bussare a questa.
Quindi ricordiamoci di accontentare folletti e spiriti dispettosi che busseranno alla nostra porta per non incorrere in qualche “scherzetto”! 🙂

Ps. Non ho preparato dolci quest’anno, non ho avuto tempo, ma ho comprato biscotti che riproducono fantasmi e zucche, ancora non è arrivato nessuno, l’anno passato sono arrivati circa una decina di ragazzi, in due o tre gruppi…aspetto!)

02_happy_halloween

 

13 commenti »