TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Eccomi!

BUONANOTTE BLOGGER

Lascia un commento »

Ciao

Il blog va in riposo forzato per diversi giorni, vado dai miei suoceri che non stanno bene, non era previsto questo “viaggio”, ma quando l’INPS , come chiamo io gli anziani di famiglia, ha bisogno si deve andare…magari un po’ troppo di corsa, ma si va. Tutto pronto, valigie e quant’altro e domani si va…Una cosa che mi ha detto mio suocero e che mi ha fatto piacere:”Figlia mia, arrivi tu e tutti questi antichi sevizi di piatti e bicchieri prendono vita….” e si, perchè quando ci sono io si cucina alla grande e si apparecchia con le meraviglie che mia suocera ha conservato dal matrimonio senza quasi mai usarle…io invece ci vado giù pesante; la tavola acquista un gusto antico ma di grande bellezza e mio suocero è felice. Il momento della tavola per me deve essere accogliente, caldo, rilassante, armonico e anche le sofferenze della vita per un po’ si allontanano.

Come dico sempre, non mi dimenticate, io di voi avrò nostalgia ❤

34 commenti »

Mi domando…

…ma anche la pipì di mia figlia deve dar da mangiare ai “magnoni” che ci governano (notare l’onere aggiuntivo sul totale costo urine)? E meno male che è servizio nazionale…

 

12 commenti »

Vi capita?

Di trovare un mi piace su alcuni post ma voi non lo avete cliccato? A me sta accadendo con qualche blog….

40 commenti »

Nel blu dipinto di blu

Per gwen 😉

                                                                                 

 

13 commenti »

Coraggio…

Tremo ma ti ammiro e ti voglio bene quando tiri fuori il coraggio…

 

 

16 commenti »

Giornata Mondiale dell’Ambiente

Quest’anno il tema scelto per questa giornata è il rapporto tra persone e natura
Io amo la naturta, ma gli alberi…gli alberi…non potrei vivere senza di loro. Nel mio giardino ne ho diversi, il confine della mia casa è delimitato nel perimetro da sei querce secolari…
Li accarezzo gli alberi, ho bisogno di sentire la loro corteccia sotto le mie mani, mi da energia.
La loro circolarità mi da un senso di flusso vitale, la loro ombra mi protegge dal sole cocente come un amico fidato mi protegge dal dolore.
Li guardo e sento la loro eterna potenza, la loro dolcezza, la loro bellezza…Gli alberi sono fonte di vita.
E non dimentico che tanti alberi formano un bosco, una foresta, la loro unione protegge e da riparo agli animali, alle piante, ci regalano ossigeno, la vita per noi. Tra i loro rami gli ucceli nidificano creando allegria e ancora vita.
Frenano con le loro radici lo sgretolamento del terreno, come dovremmo fare noi “umani”, uniti si crea non si distrugge.
Proteggiamoli, sorvegliamoli. AMIAMOLI.

12 commenti »

Passaporti

Sono arrabbiata, tanto.
Ma quante volte ancora non potrò sedere tranquilla a mangiare o bere con chi voglio senza pensare che la sera arriverà qualcuno a falciarmi o sgozzarmi in nome di cosa?
Sono arrabbiata, tanto.
C’è un posto sicuro dove posso andare?
Sono arrabbiata, tanto.
Perchè vedo un mondo che sta tornano indietro; perchè il progresso sta rallentando, e non parlo di quello materiale, ma morale e civile. Perchè la libertà per cui ho lavorato, lottato, assorbito me la vogliono togliere e io non ci sto. Perchè sono una che rispetta, che allunga la mano, o meglio lo faceva.
Vi hanno fatto entrare più di 25 anni fa e avete dovuto sudare per prendere passaporti e cittadinanza, oggi la cittadinanza non serve, si entra e basta, da una decina di anni il passaporto per farlo ve lo stanno offrendo su di un piatto d’oro.
E sono satura di sentire giornalisti, opinionisti, sociologi, filosofi, psicanalisti, politici, buonisti (soprattutto) blateare blateare senza che ci sia nei loro discorsi una valore che sia vero.
Vogliamo parlare della paura? Che tutti i chiacchieroni continuano a dire che c’è ma che viene vinta che poi la cittadinanza reagisce e già il giorno dopo torna alla quasi normalità…E quello che è successo ieri a Torino?
Oggi ho aperto il baule, ci ho infilato dentro il mio sogno più grande, quello per cui mi sono sempre battuta, la Pace (e non dovrei essere incazzata? scusate il francesismo). L’ho chiuso per preservarlo, non sporcarlo con tutto quello che provo, lo tirerò fuori quando vedrò la volontà degli uomini provare davvero a fare qualcosa. La mia tolleranza è terminata, e grazie a tutti quello che leggeranno questo post, che vorranno lasciare anche critice (inevitabili suppongo), ma resto su questo piano, non ci sono scuse, non ci sono ragioni storiche, non c’è niente che mi possa far cambiare idea. Mi serpeggiava dentro da un bel po’, anche da un “incidente” che mi è accaduto qualche giorno fa, che mi fa pensare che ho ragione (anche se tutte le ragioni qui non le scrivo, difficile).
Ah! nessuno mi dica per favore che sono la minoranza…le invasioni si preparano con il tempo, si studiano le strategie silenti, oggi è ancora più facile, non sono “la minoranza”, loro “sono” e tanti.
E mi viene in mente Oriana.

23 commenti »

Dedicata

DEDICATA

Scarpette di seta rivestite,
di tessuto cremisi e
intrecci di fili dorati
avvolto ha il corpo di
saettanti moine.

 

Risate argentine invadono il
cuore e occhi
vibranti di scaltra furbizia
femminile destreggiano
il palco.

 

Locandiera costruita dalle
magiche parole del Maestro,
incise eterne nell’universo,
non teme il sangue caldo,
la passione che
turbina su assi baciate nel
tempo da chi di teatro ne fece Arte.

 

Locandiera che sfida il tempo
non teme Mirandolina dai
rossi capelli, ne guarda anzi,
ingorda, la nuova vita
che s’offre a incantati corteggiatori,
ad affascinati spettatori,
Mirandolina Mirandolina….

 

Di complessa anima e
orgoglioso potere, di leggiadria,
di parlantina che incanta
Mirandolina si avvinghia
a chi vita gli dona.

 

Di anima la storia ho vissuta
di cuore da te l’ho amata
artista e donna
di vibrante cultura e
passione infinita.

 

A Barbara con immenso affetto e amicizia. Paola.

 

10 commenti »

Ecco…

…questa è la dimostrazione che la mia non è ancora una fede di certezza, ma di speranza, altrimenti ieri non avrei postato le mie parole d’aiuto. Oggi so che devo credere di più, devo, perchè Lui c’è, non mi abbandona, io a volte lo faccio. Chi mi segue da un po sa che quando la mia anima fa le bizze ho bisogno di isolarmi nel verde, esco e vado nel bosco, sola, senza neanche un peloso, sfidando cinghiali e serpenti che in questo momento sono tutti belli attivi (ne ho visti tre), mi infilo nel verde silenzioso, dove le parole dell’uomo non arrivano, ascolto solo il ruscello e gli uccelli, porto solo il cellulare in caso d’emergenza…e prendo il sentiero riaperto da due giorni da Renzo e vado fino dove trovo la barriera, quella che non mi è permesso oltrepassare, quello è il regno delle vipere .Il silenzio mi fa bene, rimetto ordine in me, nei miei più intimi pensieri e torno a casa, trovo Semir che mi attende davanti al cancello e mi porta dove di solito arriva Ciop (così lo chiamo), uno scoiattolo che ormai da venti giorni ci viene a fare visita tutte le mattine, a volte anche nel tardo pomeriggio   ormai siamo amici, tanto che si avvicina sempre di più anche dalla parte del cancello, che confina con il bosco, se ne sta lì tranquillo, si fa fotografare, scappa solo se i miei pelosi gi abbaiano contro  . Sto un po ad osservarlo, poi mi volto e vedo il colore, la vita, l’esplosione della natura, tutti i miei fiori sono un invito a gioire     e chiedo perdono a loro, sono due giorni che non li annaffio, ma ancora non lo faccio, allora il buon Dio avrà pensato che sono davvero dura a capire e manda giù l’acqua, ma tanta, e fredda, ristoratrice, e poi manda questa meraviglia  da ovest ad est  , un segno preciso, l’alleanza, e allora mi domando “Ma Paola, come hai fatto a vacillare?” E capisci ancor di più che la Fede va vissuta e non chiacchierata.

 

Ciao blogger, il blog chiude fino a martedì, piccolo viaggio con mio marito. Non mi dimenticate

18 commenti »