TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Brrr…

Questa mattina gelo totale, -4°; oggi la temperatura non ha superato i 3°, e la sera si prospetta freddissima. Ma i tramonti sono la meraviglia! potrei passare ore incollata alla finestra a guardare scendere la sera. E sono stata a testa in su per tanto tempo…mi piace troppo il contrasto degli alberi nel grigio gelido del cielo di prima mattina

 

“Se l’ inverno dicesse: “Ho nel cuore la primavera” chi gli crederebbe?”
Khalil Gibran,

26 commenti »

Dedicato

 Per te dolcissimo amico mio; grazie per la passeggiata nel bosco e sulle rive del ruscello, spero che entrerai con me nella magia di queste immagini
(non sono brava come te a fotografare e ho un cellulare non proprio all’altezza)

19 commenti »

La domanda rituale del 31 dicembre

“Cosa farai questa sera di bello?”, me lo hanno chiesto tutti, amici e parenti…
Alla mia risposta quasi tutti hanno esclamato “Ah!”, nel senso…”un pò triste…”
Io invece sono alle stelle.
Volete sapere cosa farò stasera?
Da sola con mio marito, cenetta sfiziosa e pelosi attaccati (per via degli inevitabili “botti” che da noi per fortuna sono mitigati e lontani, siamo in zona rurale).

E allora…”cosa farete questa sera?” 😀

 

36 commenti »

Ditemi che sono…

…troppo romantica! Lo so, però quando alzo gli occhi verso il buio della notte che incalza, come faccio a non innamorarmi delle tante stelle che mi fanno compagnia?

28 commenti »

Spazio prezioso

Oggi sono venuti degli amici a trovarci, mi hanno fatto i complimenti per il presepe e l’albero…Bè, mi ha fatto piacere, perchè quando preparo qualcosa in casa, di qualsiasi genere ci metto la parte interiore di me stessa, non faccio mai nulla “tanto per farlo”.
Quando guardo la mia casa sento amore verso di lei, sento gratificazione, è il mio spazio intimo, è la mia pace, è ogni momento prezioso vissuto.

16 commenti »

Calendario dell’Avvento – The Xmas Carols

Settimo giorno di Calendario dell’Avvento ideato da Shioren (https://ilmondodishioren.wordpress.com), a cui partecipano diversi blogger con alcuni lavori personalizzati. E ancora una volta vi invito a seguirlo.
E’ il mio turno…. non mancate di curiosare.
Prossimo partecipante Keep calm and drink coffee

 

L’ALBERO E LA STELLA

L’abete
padrone della stanza
si vezzeggia come
una principessa
rivestito
da cristalli rosati
e sete di
nastri leggeri.

Minuti oggetti
dai sfavillanti colori
impreziosiscono la stanza
gioielli d’oro e
d’argento.
Cremisi rose vellutate
si abbracciano a
grappoli d’uva
di porporina spruzzati.

Quanta luce nella stanza!

Alzo gli occhi
verso il buio
del cielo
dove appare fulgente
la prima stella –
la stella
che infonde Speranza
a questa umanità
che cade
che inciampa nel
buio di una
strada secolare

E’ lei – è lei –
la stella che
incita a rialzarsi
indicando un
cammino d’Amore.

Quanta luce nel mio cuore!

Paola

(immagine dal web)

Per chi vorrebbe sapere qualcosa più di me…https://tuttolandia1.wordpress.com/about/

42 commenti »

Dedicata

Per te Max!

(https://paginequotidiane.wordpress.com)

5 commenti »

Chiuso per riposo

Buona serata a tutti i blogger, da domani vacanza, si torna a fine settimana.

22 commenti »

Non ci sarà primavera…

Tutto sembra possibile
nella fresca primavera –
una corsa senza fiato
in un verde prato
un salto pericoloso
nel dirupo scosceso

Tutto sembra possibile
nella calda estate –
osare l’allegria
di colori sfacciati
ballare senza sosta
sotto le complici stelle

Tutto sembra possibile
nell’autunno malinconico –
la lenta passeggiata
tra gli alberi spogli
catturare la foglia
che il vento sospinge

Tutto sembra possibile
nel gelido inverno –
sedersi sotto un tramonto
sempre più breve
chiudere gli occhi
sognando una fresca primavera

che non tornerà più.

Paola

 

11 commenti »

Dal Libro della Genesi

1 In principio Dio creò il cielo e la terra.
2 La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l’abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.
3 Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu.
4 Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre
5 e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.
6 Dio disse: «Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque».
7 Dio fece il firmamento e separò le acque, che sono sotto il firmamento, dalle acque, che son sopra il firmamento. E così avvenne.
8 Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno.
9 Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l’asciutto». E così avvenne.
10 Dio chiamò l’asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona.
11 E Dio disse: «La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie». E così avvenne:
12 la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona.
13 E fu sera e fu mattina: terzo giorno.
14 Dio disse: «Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni
15 e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne:
16 Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle.
17 Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra
18 e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E Dio vide che era cosa buona.
19 E fu sera e fu mattina: quarto giorno.
20 Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo».
21 Dio creò i grandi mostri marini e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona.
22 Dio li benedisse: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra».
23 E fu sera e fu mattina: quinto giorno.
24 Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie». E così avvenne:
25 Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona.
26 E Dio disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».
27 Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
28 Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra».
29 Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo.
30 A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne.
31 Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.

La mano di Dio ha creato, la mano dell’uomo sta distruggendo…

 

19 commenti »