TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Ancora …

…e ancora…e ancora…e ancora…una Terra in continua guerra, in tutti gli angoli ce n’è una! Una sopisce , un’altra comincia….L’Amore non conta, il Dialogo non conta, la Sofferenza non conta…L’Oppressione sul debole, la Collera sull’offesa, la Sfruttamento sulla povertà…e su tuto regna sovrano il POTERE. E la Pace quando sarà?         

 

La pace verrà

Se tu credi che un sorriso è più forte di un’arma,
Se tu credi alla forza di una mano tesa,
Se tu credi che ciò che riunisce gli uomini è più importante di ciò che li divide,
Se tu credi che essere diversi è una ricchezza e non un pericolo,
Se tu sai scegliere tra la speranza o il timore,
Se tu pensi che sei tu che devi fare il primo passo piuttosto che l’altro, allora…
La pace verrà.

Se lo sguardo di un bambino disarma ancora il tuo cuore,
Se tu sai gioire della gioia del tuo vicino,
Se l’ingiustizia che colpisce gli altri ti rivolta come quella che subisci tu,
Se per te lo straniero che incontri è un fratello,
Se tu sai donare gratuitamente un po’ del tuo tempo per amore,
Se tu sai accettare che un altro, ti renda un servizio,
Se tu dividi il tuo pane e sai aggiungere ad esso un pezzo del tuo cuore, allora…
La pace verrà.

Se tu credi che il perdono ha più valore della vendetta,
Se tu sai cantare la gioia degli altri e dividere la loro allegria,
Se tu sai accogliere il misero che ti fa perdere tempo e guardarlo con dolcezza,
Se tu sai accogliere e accettare un fare diverso dal tuo,
Se tu credi che la pace è possibile, allora…
La pace verrà.

 

Annunci
23 commenti »

Pace?

“Ma noi che siamo vivi, noi che non siamo rimasti annientati dalla guerra,
come facciamo noi ancora a guardare il sole, a sentire la pioggia e il canto degli uccelli senza avvertire che si è interrotto il battito del cuore di ogni cosa?”
(Wilfrid Wilson Gibson)

Viviamo in un mondo dove il conflitto armato è sempre presente.
Bambini soldato, bambini sfruttati, i più vulnerabili; giovani, donne, sfollati, rifugiati; la fame, la povertà, la violenza, l’ingiustizia…siamo circondati.
I telegiornali che mostrano immagini in continuazione, terribili.
Pace non c’è, non c’è mai stata. Non credo che fermare le guerre porti pace.
La Pace si costruisce, prima in noi e poi si diffonde…ma chi ci educa alla Pace?

 

“Nutrila tua mente con pensieri rasserenanti.
Per avere una mente ricolma di Pace, basta riempirla di Pace.
E’ la cosa più semplice che ci sia.”
(N. V. Peale)

12 commenti »

Protendersi

Come i fili d’erba di un prato
si protendono l’uno verso l’altro,
così è anche il nostro compito. Perchè così
hanno voluto i nostri avi nel mondo.

Alce Nero, degli Oglala Lakota

%d0%b2%d0%bb%d0%b0%d0%b4%d0%b8%d0%bc%d0%b8%d1%80-%d0%b0%d0%bd%d0%b8%d1%89%d0%b5%d0%bd%d0%ba%d0%beanishenko_posle_dozhdya_sm

6 commenti »

Sarò noiosa ma insisto…

Guerra…guerra…terrorismo…terrorismo…incontri…scontri tra potenze…tra capi di governo…tanti bla, bla per promuovere la Pace, stà sospirata Pace.
Ma mi domando: chi la vuole davvero stà Pace se si continua a produrre e vendere armi? E chi le produce? Anche coloro che “promuovomo” la Pace. E il petrolio? Non è forse un’altra ricchezza per la quale l’uomo si uccide?
Mi domando se stì “summit” tra i potenti non siano fumo per i nostri occhi, per noi poveri comuni mortali.
Sono sempre più convinta che il potere economico e politico non ha prezzo, purtroppo. Anzi lo ha, a parte il dispendio di vite umane, la distruzione della natura, vogliamo pensare alle banche? Tutto passa per quella strada, i soldi sono un’arma feroce che produce grande ricchezza da un lato ed enorme povertà dall’altro. Avidità senza limite.

Riuscirà mai la colomba bianca a volare alta senza macchiare di rosso sangue le sue ali?

b56303f30515aec541a4db94b44209ab

dal profeta Isaia: “Trasformeranno le loro spade in aratri e le lance in falci”, un sogno a cui non voglio rinunciare…

37 commenti »

Bandiera a mezz’asta…

 

ribbon-black_68

Che non è questa, che ormai sventola alta, sovrastando quelle delle tante nazioni colpite dall’assuda violenza di questi giorni. E soprattutto su quella della Pace. Che sempre invocherò fino al mio ultimo respiro, anche se mi rendo conto che a volte la stò schiacciando.

Pace , la voglio nel mio cuore e nel mondo.

114-6659~Ritorno-a-casa-Posters

(mio Signore non permettermi di strappare questo mio sogno dal mio cuore e dall’anima)

10 commenti »

Vabbè, c’ho la fissa!

Chissà se qualcuno passando di qua dirà: Ma questa c’ha la fissa, ripete sempre la stessa cosa…
Ma se non lo facessi non sarei io, non posso certo dire quello che non mi interessa o che non mi appartiene.
Oggi pomeriggio guardavo mia figlia con un gruppo di amici, li osservavo da lontano e mi dicevo: Quanto sono belli, i loro sorrisi, le loro risate…i loro cappucci tirati sulla testa per evitare le gocce dell’acqua…che bella la Pace che sento repirare tra di loro.
E si, la Pace, la agognata Pace.
Accogliere nuovi amici non è Pace?
Regalare un fiore in un gesto di gentilezza non è Pace?
Offrire un trancio di pizza ad un’amica/o non è Pace?
Il quotidiano vissuto con semplicità, ma con la consapevolezza che viviamo in un Universo che ci accumuna non è forse Pace?
E facciamola entare nel nostro cuore sta Pace! Io ci provo sempre e ho insegnato a mia figlia a lasciare la porta aperta.

b66c1daebaa0d1027f63d82ed9c6e803

23 commenti »

27 gennaio – Giorno della Memoria

L’antisemitismo ha percorso i secoli e ancora oggi percorre le vie del mondo.
Il nazismo è stato il coperchio aperto di una pentola che non smetteva e non smette di bollire.
E’ stato la tempesta, la distruzione, è stato la Shoah.
Un delirio, una follia distruttiva che non si piò dimenticare.
Campi di sterminio hanno ingoiato vite, e vite, e vite…..
Treblinka, uno su tutti: luglio 1942/agosto 1943, 800.000 persone, forse un milione; vi si uccidevano 150.000 persone al giorno. Un campo che era l’inganno. ristoranti, orologi, vetrine, negozi e “il ghetto” (che altro non era che la zona delle camere a gas), le “sale da bagno”. 1000 persone alla volta facevano la “doccia”, poi le fornaci, ma senza i denti, quelli ricoperti d’oro. Il fumo era l’ultima presenza in terra di vecchi, adulti, giovani, bambini, terrorizzati da ciò che ormai sapevano aspettarli. E ai bambini e ragazzi che va forte il mio pensiero, le mie lacrime, la mia rabbia, a coloro che dovevano avere una vita da vivere, che dovevano trasmettere la vita, che dovevano riempire il mondo di risate, grida, giochi, marachelle, che erano linfa vitale di idee… a loro io penso sempre, a loro che venivano umiliati facendoli spogliare, venivano picchiati, manganellati, anche uccisi….Mi sembra di sentire i loro pianti, grida, lamenti, perchè si sono lamentati, hanno pianto, hanno gridato la loro paura vero? Hanno cercato con il pensiero i genitori, i nonni, gli zii, gli unici che potevano sostenerli in quel momento, anche Dio, ma la presenza umana è tangibile, è visiva, è abbraccio, è carezza materiale, arriva subito. A loro sempre il mio cuore. E questo non perchè sono mammma ma perchè sono “donna” e sono sempre stata convinta e lo sarò sempre che se ho avuto il dono di generare vita dentro di me la vita la devo difendere fino a che Dio mi darà respiro su questa Terra e che se vita è un seme che quando nasce è 0, quel seme lo devo difendere fino all’estremo.

 

Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna, senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato: vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via, coricandovi alzandovi;
ripetetele ai vostri figli. O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca, i vostri nati torcano il viso da voi.

Primo Levi – 1947

19 commenti »

Amare

Tutto è bello se lo si ama.  (Charles Perrault)

1_thumb

7 commenti »

Pace

Sfoglaindo un libro ho letto questa frase di F.L.Jahn, che trovo molto attuale: “Il segreto per vivere in pace con tutti sta nell’arte di comprendere ciascuno secondo la sua indole.” E ci sta.

Ma sinceramente credo che non ci potrà mai essere Pace se non sarà sopito fino a l’ultimo conflitto, perchè attorno ai conflitti girano un’infinità di interessi (e non credo più a cultura, religione, tradizioni….).

E ancora una volta la sento lontana, ma ancora una volta ci voglio credere.

pa

8 commenti »

Forse una “romanticheria”

O forse solo guardare le piccole cose che mi legano poi alle grandi cose dell’Universo. A Dio.
Ieri sera e tutta la notte scorsa sembrava che demoni birichini avessero deciso di tirare giù gli alberi e inondare il mondo, tanto forte era il vento e l’acqua, poi questa mattina la quiete.
L’aria fredda e pulita che ti veniva voglia di respirare continuamente a pieni polmoni per ossigenarti, un cielo azzurro e terso sfiorato dal brilluccichio dei raggi solari, i merli che saltellavano sul bordo della strada incuranti del tuo passaggio, tra i primi ciclamini che stanno invadendo il sottobosco, la cornacchia che padrona della strada passeggiava bloccando la mia automobile e con calma attraversa la strada, i primi stormi in raduno….una poesia. Ho pensato che anche la natura ha voglia di quiete.
E mi è venuto in mente che forse su questa fetta di mondo è passato l’Angelo della Pace a distribuire un pò di quella quiete, a rasserenare anime come la mia. Anzi sono convinta che così è.
E allora vorrei dire a quell’Angelo di non dimenticarsi di volare sugli Oceani, dove l’uomo viola le profondità per trarne profitto; di volare sui mari dove l’uomo continua ad insanguinare le onde con mattanze senza senso; di volare nei stretti, dove barconi carichi di dolore, morte, violenza, orrori sfidano l’immenso portando un seme di speranza che sempre più spesso naufraga; di volare in quelle terre aride dove carestia e siccità rapiscono la vita e asciugano i desideri; di volare su quelle terre tormentate e spezzate dalle guerre, dalle persecuzioni, dove camminare è il girone della morte, dove sopravvivere è una speranza; di volare nei “palazzi” dei potenti, dove l’avidità e il potere sono figli di una fame insaziabile che divora le vite di molti di noi.
E vorrei dire a quell’Angelo di fare presto a compiere tanto lavoro così potrò sfilare dal mio cuore questa spada che ormai è conficcata da tanto e mi fa male, potrò togliere la spada che ferisce tanto da farmi sanguinare anche l’anima. E se mai questo giorno arriverà, e voglio che arrivi, sotterrerò la spada sotto un campo di tulipani bianchi e finalmente avrò nel cuore ciò che ardentemente desidero da sempre: la pace per tutti noi. E per sempre.

ANGELO CON COLOMBE

“La pace è un sogno, può diventare realtà…Ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare.”
Nelson Mandela

 

20 commenti »