TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Cantico di Frate Sole

Altissimu, onnipotente, bon Signore,
tue so’ le laude, la gloria e l’honore et onne benedictione.

Ad te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature,
spetialmente messor lo frate sole,
lo qual’è iorno, et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle:
in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale a le tue creature dài sustentamento.

Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua,
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.

Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore
et sostengo infirmitate et tribulatione.

Beati quelli ke ’l sosterrano in pace,
ka da te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a·cquelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no ’l farrà male.

Laudate e benedicete mi’ Signore et rengratiate
e serviateli cum grande humilitate.

Altissimo, onnipotente, buon Signore, tue sono le lodi, la gloria e l’onore e ogni benedizione.

A te solo, Altissimo, si confanno, e nessun uomo è degno di te mentovare.

Lodato sii, mio Signore, con tutte le tue creature, specialmente messer fratello sole, il quale è giorno, e allumini noi per lui.

E esso è bello e raggiante con grande splendore: di te, Altissimo, porta significazione.

Lodato sii, mio Signore, per sorella luna e le stelle: in cielo le hai formate chiarite e preziose e belle.

Lodato sii, mio Signore, per fratello vento e per aere e nubilo e sereno e ogni tempo, per il quale alle tue creature dai sostentamento.

Lodato sii, mio Signore, per sorella acqua, la quale è molto utile e umile e preziosa e casta.

Lodato sii, mio Signore, per fratello fuoco, per il quale illumini la notte: e esso è bello e giocondo e robustoso e forte.

Lodato sii, mio Signore, per sora nostra madre terra, la quale ci sostenta e governa, e produce diversi frutti con coloriti fiori e erba.

Lodato sii, mio Signore, per quelli che perdonano per il tuo amore e sostengono infermità e tribolazione.

Beati quelli che lo sosterranno in pace, ché da te, Altissimo, saranno incoronati.

Lodato sii, mio Signore, per sorella nostra morte corporale, dalla quale nessun uomo vivente può scappare: guai a quelli che morrano nei peccati mortali; beati quelli che troverà nelle tue santissime volontà, ché la morte seconda non farà loro male.

Lodate e benedicete il mio Signore e ringraziate e servitegli con grande umilità.

 

San Francesco

8 commenti »

“L’amore è l’unico tesoro che potete accumulare in questo mondo e portare con voi nell’altro. Tutta la gloria, il lavoro, le fortune, i tesori e i successi che credete di aver posseduto in questo mondo, resteranno in questo mondo.”

S. Charbel

 

13 commenti »

Salmo penitenziale babilonese

sal

Al Dio, noto o ignoto, proclamo il mio dolore […].
O Signore, non respingere il tuo servo.
Egli giace prostrato nelle paludi; prendilo per mano!
I peccati che ha commesso, convertili in grazia!

 

10 commenti »

Piove…

…e spesso quando accade noi uomini ci annoiamo. Ma l’acqua è il più grande dono che ci è stato fatto,  senza di essa nessuna forma di vita è possibile.

In un papiro del della XIX dinastia (1304/1195 a.C. circa), gli Egizi, circondati dal deserto,  immortalarono la grande forza di questo elemento tanto umile quanto indispensabile; è scritto:

“Lode a te, o Nilo, che esci dalla Terra
e vieni a dare vita all’Egitto:
di natura misteriosa, tenebra di giorno.
Tu irrighi le campagne,
tu sei stato creato da Ra per sostenere il bestiame.
Tu bagni il deserto lontano dall’acqua;
la rugiada è acqua che cade dal cielo.
Signore dei pesci, fai levare in volo gli uccelli.
Fai il grano e crei il frumento
per far celebrare la festa del Tempio.
Arrechi sostentamento e sei ricco di cibo;
tu crei ogni cosa buona.
Tu grandissimo, tu dal dolce profumo.”

huiu2oza

2 commenti »

Canto per il bel tempo dei Nootka

…Tu che governi il giorno.
   rendilo radioso.
   Fà uscire la meraviglia dell’arcobaleno.
   così sarà stupendo!

 

4 commenti »

Secondo San Paolo

Secondo la Chiesa la generosità è questa.

Fratelli, scelti da Dio, santi e amati, rivestitevi di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri, se qualcuno avesse di che lamentarsi nei riguardi di un altro. Come il Signore vi ha perdonato, così fate anche voi.  Ma sopra tutte queste cose rivestitevi della carità, che le unisce in modo perfetto. E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E rendete grazie!
La parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza. Con ogni sapienza istruitevi e ammonitevi a vicenda con salmi, inni e canti ispirati, con gratitudine, cantando a Dio nei vostri cuori. E qualunque cosa facciate, in parole e in opere, tutto avvenga nel nome del Signore Gesù, rendendo grazie per mezzo di lui a Dio Padre.

8 commenti »

Una mia preghiera a Maria

Maria, madre di Gesù e madre di tutti noi,
questo mese è dedicato a te, i fiori che nascono,
colorati e brillanti,inneggiano a te.
A te Madre rivolgo queste mie parole,
semplici ma che vengono dal cuore.
Tu mi hai accarezzato e scaldato lungo
il cammino del dolore:
tu sei stata la mia libertà dal male
e la speranza in ogni svolta della vita;
tu sei grazia divina senza limite
a cui affidare l’invocazione di fede.
Ti prego sofferma il tuo sgurdo divino
sulla sofferenza di chi ha perso gli
affetti sotto le macerie di questo terremoto;
tu che sei stata donna e mamma stringi
tra le braccia la mamma di Melissa e tutte le
mamme che stanno soffrendo per un vile attentato;
tu che sei l’innocenza non permettere che ai
nostri giovani venga deturpata l’anima da
tanta cattiveria.
Madre, dammi e dacci il tuo conforto, perchè
sempre possiamo avere una speranza nel cuore,
una speranza che nutra questo pianeta
deturpato dall’incuria umana.

2 commenti »