TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

E’ questo il futuro?

.…non mi piace. Quando la tecnologia si diffonderà su cala globale molti lavori ora svolti da persone, circa il 49%, saranno automatizzati. Che tristezza.

Annunci
17 commenti »

Giornata contro la violenza sulle donne

Circa sette milioni di donne sono state oggetto di abusi e spesso tra le mura domestiche, non trovando il coraggio e la forza di denunciare.
Ci vogliono annientare?
Inutile, siamo immense, abbiamo dentro di noi una bellezza che va oltre quella fisica: la resistenza, e quella viene dall’anima. Si, la resistenza, perchè è vero che si parla di “femminicidio” da qualche anno, ma ci siamo dimenticati delle donne lapidate, oltraggiate, devastate dai tribunali…che hanno attraversato i secoli? Non sono state dimenticate, anzi, sono state offerte alla memoria, con la loro arte, filosofia, scrittura, donne coraggiose che hanno sfidato guerre e regimi, culture e preconcetti.
E le donne sono ancora qui. Su questa Terra che “sembra” degli uomini, ma non lo è, è “anche” degli uomini.

“Essere donna è un compito difficile: consiste nell’avere a che fare con gli uomini.” Joseph Conrad

Come dico sempre, amateci uomini, con rispetto.

12 commenti »

Curare…

…un giardino, un orto, dei semplici fiori nel vaso, sembra essere un buon antistress…in Italia lo fa (secondo una statistica della Kronos) solo il 37% della popolazione…pochini eh! Sarà per questo che questa mattina correvano tutti con l’automobile (malgrado la nebbia) come se stessero su di un circuito da gran premio?

30 commenti »

Non è una lezione…

…ma una constatazione, triste se vogliamo.

Per noi genitori i figli sono il centro dell’Universo, almeno per me, è la mia vita.
Ma il figlio non deve diventare un desposta a cui i genitori devono inginocchiarsi. Vedo bambini a cui è permesso di tutto, anche mandare a “vaf……” madre o padre; il permissivismo senza regole non è un bene, porterà alla debolezza, del bambino diventato adulto, davanti i problemi della vita e per reazione potrebbe diventare prepotente, un tiranno convinto che la forza è la base del potere sugli altri, un bullo incapace di tollerare ache la minima frustrazione.
Dobbiamo avere il coraggio di mettere dei limiti, dobbiamo avere il coraggio di essere irremovibili davanti ad un no; i figli non devono vederci come un comandante, ma deve capire quando agiamo per il suo bene.
La nostra resistenza deve comunque essere equilibrata, non dobbiamo urlare, strillare o alzare le mani…ma parlare, spiegare, ascoltare, mantenere una coerenza.

 

“I genitori troppo morbidi sono quelli che fanno le peggiori ingiustizie ai figli
(G.Barbiellini Amidei)

 

(oggi ero presente ad una manifestazione per le forze armate e un bambino, circa 8 anni, ha beatamente detto al padre di andare a quel paese solo perchè il papà gli aveva proibito di scavalcare un muretto….e c’è anche di più, davanti a ripetuti no del genitore sapeste che crisi isterica…)

32 commenti »

Halloween

 

Può piacere o no io vi lascio il mio augurio per una magica notte stregata!

18 commenti »

Speriamo non sia un sogno…

Secondo i ricercatori del Massachussets General Hospital di Boston, i discorsi prolissi, contorti e ripetitivi possono essere sintomo del morbo di Alzheimer. Lo studio è stato fatto anche esaminando i scritti di Agatha Christie, Ronald Reagan, Iris Murdoch…altri politici e scrittori; a tutti fu diagnosticata questa malattia degenerativa, nelle loro opere sono stati riscontrati un calo del lessico, ripetizioni di vocaboli generici, vocabolario ristretto. I ricercatori sperano che nell’arco di cinque anni posano preparare un test psicologico di valutazione del linguaggio che aiuti a diagnosticare precocemente questa terribile patologia.

 

29 commenti »

E l’acqua?

In una zona della cittadina dove vivo ancora oggi, dopo l’estate torrida e arida di quest’anno, c’è carenza d’acqua, arriva a singhiozzi, un filino la mattina, un po di più la sera…l’ente erogatore dice che non ha ridotto il flusso, il comune dice che non ha ridotto la pressione…ma insomma la colpa di chi è? E l’acqua dove va a finire? E perchè le bollette sostanziose continuano ad arrivare?
Il solito scarica barile all’italiana 😦
E intanto le tubature continuano ad essere colabrodi, manutenzione zero, ma quanti litri di acqua si perdono vergognosamente? Tutta l’Italia è un colabrodo; 474mila chilometri di acquedotti dove circa 9 miliardi (udite udite) di litri d’acqua si disperdono, per l’obsoleta tubatura e inesistente manutenzione. E come il solito abbiamo un primato pessimo, in Europa, siamo i più bassi investitori per rimodernare la rete idrica tra i Paesi così definiti industrializzati…
Politica corrotta…anche sull’acqua la politica incombe. vergogna! Un bene tanto prezioso, anelato e tanto sprecato.

 

9 commenti »

Lavoro

“Tre grandi mali allontanano da noi il lavoro: la noia, il vizio e il bisogno”

(Voltaire)

Trovo sia una frase ambigua….voi che ne pensate?

 

 

23 commenti »

Violenza

La generazione attuale, o almeno, la fascia che va dai 30 anni in giù, cresce circondata da una violenza esagerata, e non parlo solo di quella che tutti i giorni ci viene propinata da midia e giornali, non parlo degli ultimi eventi terroristici, ma di videogames, di linguaggio, di fumetti, di film…
Scene di film e giochi che usano la violenza con una ironia che mi spaventa, spaccare un cranio sembra un’azione normale.
E come non possimo pensare ad una correlazione anche con il bullismo? Non nasce solo da problemi comportamentali dovuti a varie problematiche, ma anche dalla violenza gratuita che viene propinata, una violenza che inneggia all’onnipotenza, tutti guerrieri vincitori, tutti personaggi di cui bisogna aver paura, personaggi invincibili, indistruttibili…che pretendono rispetto. Così si sente il bullo.
E noi adulti? Non siamo forse noi che abbiamo permesso film e giochi dove si squarta, dove il sangue è il protagonista? Dove l’inferno sembra essere il top? Quando il branco si nutre di questo e i corpi e l’anima non hanno più se stessi si arriva alla violenza nera, le passioni reali sono sopresse da quelle irreali, maledette.
Una generezione che non vive nella realtà.
Noi dobbiamo osservarli ma anche insegnare loro la vita vera ed accompagnarli.

 

Fred Astaire ha detto che: Il compito più arduo dei giovani di oggi è dover imparare le buone maniere senza che le possano vedere.

Io sostituirei alle buone maniere (che comunque non ci sono quasi più) la pace…come la imparano se non la vedono?

40 commenti »

Ancora…

Mentre si discute se soministrare o no vaccini, il Centro europeo per il controllo delle malattie mette al corrente che in Europa dieci milioni di persone soffrono di epatite B e C senza saperlo, ed è devastante sapere che ogni anno si registrano 57mila diagnosi nuove di una di queste infezioni.

19 commenti »