TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Acqua

Sono ben tre giorni di seguito, anzi quattro con oggi (anche se domenica abbiamo provato con le mergenze) che telefoniamo (non solo noi, anche le tre famiglie che vivono vicino a noi) per segnalare una perdita d’acqua sulla strada…una cosa che mi fa veramente girare….La risposta è: domani verremo per il sopralluogo, ma a tutt’oggi non si è visto nessuno, domani saremo più dastrici e vedremo cosa accadrà.
L’acqua è fonte di vita, il nostro corpo è costituito in gran parte di acqua.
L’acqua è una risorsa preziosissima per la nostra vita ed purtroppo sempre più minacciata da fattori che ne riducono la quantità e la qualità.
L’uso razionale dell’acqua dovrebbe essere costante e secondo me inizia con i piccoli gesti quotidiani: quando annaffiamo, quando laviamo la macchina, quando laviamo piatti, quando laviamo verdure, quando ci facciamo la doccia, quando scarichiamo il water…e in alcuni casi perchè non usare l’acqua piovana?
L’acqua va salvaguardata, è un bene in esaurimento, il bene più prezioso del pianeta, è sopravvivenza.
Alcuni dati che mi fano rabbrividire:
1 miliardo di persone non hanno accesso all’acqua potabile (e la perdiamo in grandi quantità per negligenza);
1,4 milioni di bambini l’anno muoiono per malattie causate dall’acqua contaminata in assenza di misure igieniche adeguate;
3/4 miliardi sono le persone che non hanno acqua sufficiente e in quantità stabile (e chi ce l’ha la spreca senza ritegno);
2,5 miliardi sono le persone che vivono senza acquedotti e infrastrutture;
1 miliardo di persone non hanno un rubinetto in casa;
8 milioni di persone muoiono per la mancanza di approvvigionamento d’acqua.

 

Annunci
14 commenti »

Chirurgia estetica

2014: liposuzione, mastoplastica, blefaroplastica, lato B, peeling chimico, rimozione dei peli con laser (superato il milione di interventi, gli italiani superano gli americani)
2016: il boom del botox (solo negli USA sono state inniettate sette milioni di fiale)
2017: punture sciogligrassi, zigomi da selfie, trapianto di barbe, rinofiller, belly slot per gli addominali (interventi poco invasivi, i potenziali pazienti vogliono migliorare l’aspetto senza degenze e post-degenze lunghe)

 

L’industria della bellezza vuole fermare a tutti i costi lo scorrere del tempo, vuole fermare , o almeno rallentare, i cambiamenti del corpo. Le lancette dovrebbero tornare indietro, i trattamenti durare a lungo ed essere immediati.
Ma tutto ciò ci rende protagonisti del tempo? O nemici di noi stessi?

 

“Molte persone non arrivano più a ottant’anni, perchè si sforzano troppo a lungo di averne solo quaranta.”
Salvador Dalì

19 commenti »

Un dato…

…che alla soglia della Festa della mamma mi ha stroncata.
Tre milioni di bambini sono morti nel 2017 per cause legate alla malnutrizione.

11 commenti »

1° Maggio?

Per rispetto di chi ha lottato per questa giornata, non posso ignorarla.
Ma i bambini schiavi del lavoro? Sfruttati per il lavoro? Per rispetto e indignazione non posso ignorarli.
Milioni di donne e uomini sfruttati senza pensare alla dignità umana? Per rispetto e rabbia non posso ignorarli.

 

In un mondo apparentemente libero ancora ci sono i “schiavi”. E non parlo solo dei paesi “non industrializzati” (una parola che da un po di tempo mi disturba molto).

17 commenti »

Omicidio Vannini

In-giustizia

VERGOGNA!

12 commenti »

In Europa…

…crescono i casi di morbillo.
Secondo l’OMS nel 2017 sono state colpite da questa malattia 21.315 persone (35 morti), nel 2016 i casi erano stati 5.273.
Le tre nazioni più colpite sono state: Romania (5.562), Italia (5.006), Ucraina (4.767).
Una recrudescenza preoccupante davvero.

 

12 commenti »

Lavoro

Oggi ascoltavo dialogare dei ragazzi, seduti al bar parlavano di lavoro, nessuno di loro era riuscito in ciò che volevano fare. Ma neanche in quello che non era di loro interesse.
Uno avrà avuto cira 25 anni, gli altri intorno ai 30…due pensavano di andare in Australia.
E la mia mente è volata al mio figlio adottivo, che se ne è dovuto andare per trovare un lavoro stabile e ben retribuito, al figlio di una mia amica che ora lavora alla grande in un noto ristornate di Sidney, ed è pagato benissimo rispetto a queloo che guadagnava qui (sfruttato praticamente). Vi metto il link e lo potete guardare all’opera (https://youtu.be/1nb1a3lK0U4). E’ felicissimo e non intende tornare, da quando è partito sono passati circa due anni…ecco.
In Italia si è allungata l’età lavorativa ad una media di 67 anni, ma la cosa assurda è che una sostanziale fascia di 40 è disoccupata…se mai troveranno un lavoro a che età andranno in pensione? Adulti considerati troppo vecchi per lavorare.
E poi i stipendi…stipendi bloccati, tra i più bassi in Europa, o forse nel mondo?
La vita si è allungata ma per il lavoro ci invecchiamo presto. Io dico che ci deprimiamo anche. Mandi i curriculm ovunque e neanche ti rispondono per un no.
C’è sempre meno qualità, professionalità, esperienza…perchè dove trovi lavoro ti butti anche se non è il tuo campo e dove ti assumono, tanto ti sottopagano, va bene di tutto.
E poi c’è il mondo sommerso…quello dello sfruttamento, quello che se ti dice male fai parte dei tanti migliaia di morti all’anno sul lavoro, insieme a chi regolarmente lavora ma non è tutelato.
Io vedo nei bassi segnali di crescita, una stagnante produttività, denaro che non circola, assunzioni ferme…vedo un’Italia “povera”.
Genitori e giovani che spendono soldi per la scuola, per i corsi di formazionie, e poi’? Braccia e cervelli che fanno la valigia e se ne vanno. Cercano chi offre l’opportunità di misurare la creatività, lo spirito imprenditoriale, la voglia di lavorare, la genialità…
E come te la fai una casa? E come coltivi i rapporti sociali? E come metti su famiglia? E come fai i figli?
Sto con mamma e papà fino a quando?
E per non parlare del progresso tecnologico, che ha portato tanto benessere ma anche tolto tanto lavoro: tanta produttività a costi minimi.
E allora dov’è sta Repubblica fondata sul lavoro?

 

E dico questo non perchè sono pessimista o ho voglia di pontificare, è perchè guardo chi se ne è andato, chi ha voglia di farlo o si sta preparando per farlo, e chi resta qui…e mi sento morire.

41 commenti »

8 marzo – Giornata internazionale della donna 2018

Non starò a parlare di cosa voglia significare questa giornata, non sto a dire di quanto le donne debbano essere rispettate, aiutate…, non starò qui a dire che ci vuole uguaglianza….Tutto questo si sa ed è scritto su tutti i giornali e la maggior parte dei blog.
Ma una cosa la voglio dire: grazie alla Sindaca (da notare la a finale, quindi donna) che ha permesso la chiusura a Roma di Telefono Rosa, il Centro antiviolenza Sos Donna ha cessato il servizio. E sono a rischio anche altri centri: convenzioni non rinnovate, bandi scaduti e finanziamenti bloccati. E’ una donna avrebbe dovuto avere una sensibilità ulteriore davanti al problema della violenza. E invece no, ha firmato gli sfratti.

 A voi tutte blogger auguro

 

 

22 commenti »

H20

Dalla Bibbia:
“In principio…lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque.”

Dico sempre che l’acqua è vita. E non è forse così? Nel grembo materno siamo immersi nel liquido, poi si rompono le “acque” e il vagito dice che ci siamo, noi, corpi composti anche d’acqua, per il 70%, noi che d’acqua ci dissetiamo; acqua che disseta piante e animali.
E poi acqua di mare, di fiume, di lago, acqua che evapora e di nuovo ci bagna: la pioggia.
E l’acqua non la fermi, la sbarri, ma lei filtra, goccia a goccia, non si arrende; non si arrende, torna sempre, scorre, come se correndo volesse purificarsi, che ci ricorda che è purificazione.
Acqua che è insostituibile per noi uomini. Acqua che ha ispirato artisti, poeti, scrittori. Acqua che sgorga nelle più belle fontane romane…che dondola le gondole di una Venezia impareggiabile, acqua…

 

Sempre più rara, sempre più inquinata, sempre più inutilmente consumata…ne serve circa 40 litri al giorno a persona (fonte Oms), ma in Madagascar ne consumano 10, in Italia 235, negli USA 425; per la sua mancanza muoiono ogni giorno 2000 bambini (Save the Children) e 1400 persone sono vittime di diarrea per l’acqua inquinata.
Quando noi uomini fermeremo la nostra mano che riduce le risorse idriche? Desertifichiamo aree distruggendo secolari foreste, estraiamo gas usando barili e barili di acqua, economie caotiche assorbono le vitali gocce, costruiamo mostruose centrali idrolettriche…quando (ri)capiremo che acqua è fonte di vita?


“Laudato sì, mi Signore, per sor’aqua, la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta”
San Francesco

10 commenti »

Figli

Non amo questa figura della psicoanalisi, anzi, ma questa sua frase l’appoggio in toto.

“Non puntate ad avere un figlio che piacerebbe a voi. Abbiate rispetto per quello che il bambino è”  
(Bruno Bettelheim)

     “Giovane madre che cuce”
                Mary Cassatt

21 commenti »