TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Carnevale…alle Canarie

Alle Canarie il Carnevale è un evento molto sentito e festeggiato: spettacoli, parate e feste che vanno avanti per giorni.
I riti del Carnevale sono un misto tra antiche tradizioni, costumi locali e balli in maschera che ricordano molto il famoso Carnevale di Rio.
Ogni isola delle Canarie personalizza il Carnevale a modo suo, variando le date e i temi principali che sono molto diversi da un posto all’altro.
Ogni anno si elegge la Regina del Carnevale che viene incoronata durante una spettacolare gara a cui partecipano tantissimi artisti, le bellezze candidate a regina sfilano indossando gli abiti frutto della genialità stravagante degli stilisti presenti; a Maspalomas, viene eletta la Drag Queen di Carnevale, infatti qui si svolge il Carnevale gay, apprezzato e molto frequentato dalla comunità gay internazionale
Numerose sono le rappresentazioni teatrali, i balli popolari, le rassegne di gruppi e di bande musicali, e tutta una serie di attività legate alla gioia di vivere e alla spensieratezza propria degli isolani, gruppi musicali, comparse, murgas provano e riprovano le loro performances affinché possano dare il meglio.

                                                                        
In passato il generale Franco aveva proibito in tutta la Spagna la celebrazione del Carnevale perché la gente si abbandonava ad ogni sorta di trasgressione e euforia ma gli isolani di Tenerife riuscirono a tenere viva questa tradizione trasformandola in Feste d’Inverno.

Annunci
10 commenti »

Carnevale

La canzone delle mascherine

Un saluto, a tutti voi;
dite un po’ chi siamo noi?
Ci guardate e poi ridete?
Oh! mai più ci conoscete!
Noi scherziam senza far male,
Viva, viva il Carnevale!
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
Vi doniamo un bel confetto,
uno scherzo, un sorrisetto;
poi balliamo
poi scappiamo.
Voi chiedete:
Ma chi siete?
Su pensate,
indovinate.
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!

13 commenti »

Carnevale

Il gioco dei se

Se comandasse Arlecchino
il cielo sai come lo vuole?
A toppe di cento colori
cucite con un raggio di sole.

Se Gianduia diventasse
ministro dello Stato,
farebbe le case di zucchero
con le porte di cioccolato.

Se comandasse Pulcinella
la legge sarebbe questa:
a chi ha brutti pensieri
sia data una nuova testa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni Rodari

21 commenti »

Carol

di Todd Haynes

 

 

New York, primi anni ’50, due donne si incontrano: la bella, algida, ricca e matura Carol, la giovane, deliziosa, fragile, commessa dei grandi magazzini Therese.
Si incontrano per caso, si innamorano, e sfidando le convenzioni sociali e le proprie vite-gabbie, fuggono per vivere il loro amore.
Carol è sposata, ma in fase di divorzio, ha un figlio; Therese è fidanzata e prossima al matrimonio.

 

 

                                                                           

Cate Blanchett (Carol) e Rooney Mara (Therese), regalano interpretazioni straordinarie, dove l’infelicità di Carol si incastra alla perfezione con l’inconsapevolezza irrequieta di Therese. Raffinate interpretazioni che giocano sull’allusione, sull’accennato, il sottinteso, la voglia di libertà. Cate Blanchett, tra le mie attrici contemporane preferite: sempe bellissima, elegante e seducente, una vera scoperta per me Rooney Mara: interpretazione perfetta.
Interessante l’argomento proposto: l’amore saffico che, per l’epoca in cui è ambientato il film, sconvolge e propone un cambiamento nella cultura di un’America ancora intrisa di tabù e convenzioni.
Film premiatissimo, bella la fotografia, ottima la colonna sonora.
Un film drammatico che non mi è dispiaciuto, ma che non mi ha coinvolto complessivamente (salvo le mise di Carol che avrei indossato piacevolmente eccetto pelliccia), ma che un po’ mi ha annoiato, a tratti troppo lento, avrei voluto un respiro sensuale maggiore, a parte gli sguardi non ho sentito emotivamente questo amore, forse mancava l’emozione del momento vissuto tra le due donne, sicuramente gravato dalle situazioni familiari e sociali,  mi saspettavo un’altro finale, un amore coraggioso, pronto a sfidare davvero le convenzioni, vissuto fino in fondo. Cercavo un’alchimia totale che forse è mancata. Comunque da vedere.

 

6 commenti »

MADRE TERESA DI CALCUTTA

Madre Teresa

Antonella Lallo

“Se i tuoi occhi sono positivi, amerai il mondo. Ma se la tua lingua è positiva, il mondo ti amerà. L’amore di una donna è nelle sue azioni, lei guarda con il suo cuore e sente con i suoi occhi. Una donna è la banca dove ogni membro della famiglia deposita preoccupazioni, ferite e rabbia. Una donna è il cemento che tiene unita la famiglia e il suo amore durerà tutta la vita.”

Madre Teresa di Calcutta

Immagine tratta dal web

View original post

4 commenti »

Cuori

“L’amore non si può avere a comando, è il regalo di un cuore a un altro cuore”

Paramahansa Yogananda

13 commenti »

Verso la primavera?

“Febbraio di cristallo, tutto brilla,  volano i passeri con piume d’argento.
Celeste fisarmonica anche l’anima oltre i monti si espande…..”

Maria Luisa Spaziani

 

Oggi ho notato le nuove gemme sugli alberi del mio giardino, pratoline bianche punteggiano il prato ancora non tutto verde, i gerani nascondono tra le foglie boccioli di fiori….questo mese corto si sta rivelando freddissimo, ma la natura fa il suo corso.

 

17 commenti »

Radici

Avere una madre è un’esperienza meravigliosa, è l’amore, la tenerezza. E’ un incastro di delicate emozioni.
La mia è diventata piccola piccola, una bambina smarrita che cerca la mia mano per non perdere il legame. Per trarne forza. per essere sicura che mai la potrei abbandonare.
Avere mia madre è un grande dono, e anche se soffro nel vederla smarrita resta il mio punto fermo, è una parte di radice del mio essere.

??????????????

 

24 commenti »

Angeli

Grazie a tutti gli angeli che anche se non hanno le ali, sto incontrando in questi giorni faticosi. Grazie ai miei angeli-blogger che non mi hanno abbandonato mai.

Buonanotte e spero da domani di poter tornare a scrivere.

28 commenti »

Notte

Le giornate mi sfuggono come vento tra le dita, non ho più tempo per me stessa e ciò che amo coltivare, il blog ad esempio…tutto è accellerato nella mi vita.
Vorrei un po di noia…io che non so neanche cosa voglia dire…mia figlia dice che ne sono immune. Ora la vorrei.

Buonanotte blogger, siete sempre nel mio cuore

 

14 commenti »