TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

L’amore eterno

“I cani, quando amano, amano in modo costante, inalterabile, fino all’ultimo respiro.”
E. Von Arnim

17 commenti »

Oscar Wilde

Vorrei catturare il tuo cuore,
i tuoi sentimenti,
giocare con loro
e poi abbandonarli,
come hai fatto tu con me.

14 commenti »

Quartine

O teneramente amata del mio cuore,                                       
porta la coppa e la caraffa,
avviamoci a frugare in un variopinto campo
un nascondiglio d’amore.

Dove limpidamente scorre l’acqua di un ruscello,
o giovinetta, la tua bellezza
seduce la luna
e fa giubilare il cosmo.

Lascia che gli orafi
ritraggano dalla tua immagine
forme e disegni su centinaia di ciotole e coppe
che inneggiano all’amore.

Omar Khayyâm
(matematico, astronomo e poeta persiano, 1048-1131)

9 commenti »

I Figli della Mezzanotte

di Deepa Metha

India, Bombay.
I bambini nati nella mezzanotte del 1947, anno in cui viene dichiarata l’indipendenza dell’India dall’Inghilterra, vengono chiamati “I figli della mezzanotte”, ognuno di loro ha una dote straordinaria.
Quella notte nasce Shiva, da genitori benestanti, e nasce Saleem, da genitori della casta umile dei mendicanti.
L’infermiera che è di turno quella notte in ospedale decide di scambiarli.
I due crescono attraverserando sessanta anni circa di vita accompagnando il fermento contraddittorio dell’India, vivranno l’uno il destino dell’altro, uno l’odio verso l’altro e delle loro famiglie. Parvati, la bella strega sarà sempre presente.

                           

Tratto dal best seller di Salman Rushdie è un film che alterna la drammaticità alla gioia.
Bellissime le immagini, di grande impatto, suggestive. Vi troverete tante location, bambini, elefanti…
Un film pervarso di magia ma anche di realtà, amore e rabbia, poesia e storia…Il ricco e il povero, una trama forse scontata, un film lungo, altalenante, ma io consiglio di vederlo.

12 commenti »

Come puoi…

…non amarli?

E noi li amiamo…

 

22 commenti »

Ciao mamma, mio immenso Amore

In questa foto eravamo in tre…ora sono sola, ma voi siete stati il mio mondo d’amore immenso che nurtre il mio cuore fino all’ultimo battito. Lo siete stati e lo sarete ogni giorno. Tutto ciò che sono lo devo a voi ❤
Non credo di dire una bugia se sto pensando che siete di nuovo insieme, abbracciati come vi ho sempre visti.
Ho una lama nel cuore ma un balsamo nell’anima: il dolore e la speranza di ritrovarvi in un altro mondo.

35 commenti »

Core de mamma…

…se dice a Roma…
Riordino la libreria, sfilo un libro e da questo cade un cuore rosso non proprio dai contorni “precisi”…e il mio di cuore accellera un po’.
Meli aveva 7 anni quando me lo fece trovare accanto a questo libro, che all’epoca leggevo, era appoggiato sul mio comodino, lo apro, e ci trovo tutto il mio mondo d’amore. All’epoca mi emozionai, oggi mi sono sciolta…  
Amore mio immenso, mia vita, mia forza

23 commenti »

Lei dorme….

Ditemi che sono una mamma appiccicosa, ma vederla dormire, ancora oggi, è un rapimento dell’anima. La amo e nel sonno vedo la sua indifesa bellezza
Avrei voglia di tornare indietro e tenerla tra le mie braccia tutta la notte, come ho fatto mille volte.
Quanto è bello amare i figli!
E mi mancano tutti i bimbi che sono entrati nella mia vita, quanti ne ho tenuti tra le braccia. Tutti nel mio cuore, per sempre

20 commenti »

Dal Cantico dei Cantici

“Una voce! L’amato mio!
Eccolo, viene saltando
per i monti, balzando
per le colline. L’amato mio
somiglia a una gazzella
o ad un cerbiatto…..”

 

6 commenti »

A United Kingdom – L’amore che ha cambiato la storia

di Amma Asante.

 

Siamo nel 1947, una serata di danza: Seretse Khama (David Oyelowo), studente, erede al trono del Botswana, conosce, a Londra, Ruth Williams (Rosamund Pike), impiegata, di famiglia medio-borghese.
I due si innamorano e decidono di sposarsi prima che Seretse torni in Africa per diventare re.
Le autorità britanniche non sono d’accordo, le autorità africane neanche, le famiglie di entrambi non approvano.
Il timore è il terremoto politico che l’unione avrebbe scatenato in Sudafrica dove i matrimoni misti erano proibiti dopo la proclamazione dell’apartheid nel 1948.
I due, malgrado tutto, si sposano, partono per il Bechuanaland (oggi Botswana, Africa del Sud), dove, inizialmente, anche il popolo non accetterà l’unione. Tutto è contro di loro, vengono separati, costretti alla lontananza.
Ma l’amore vincerà sopra ogni ostacolo.

 

 

E’ una storia vera, i due personaggi principali sono realmente esistiti e sono riusciti ad abbattere pregiudizi, politica e privato.
Una storia romantica, drammatica, di libertà, che ha sgretolato i muri del pregiudizio.
Un film da vedere, una lotta contro il razzismo, un film che emoziona. Un grande amore che ha pagato comunque un prezzo altissimo.
Bella la colonna sonora, scenografia perfetta, bravi gli attori.

9 commenti »