TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

La Campana della Chiesa 

Che sôno a fa’? – diceva una Campana. –
Da un po’ de tempo in qua, c’è tanta gente
che invece d’entrà drento s’allontana.
Anticamente, appena davo un tocco
la Chiesa era già piena;
ma adesso ho voja a fa’ la canoffiena 
pe’ chiamà li cristiani cór patocco!
Se l’omo che me sente nun me crede
che diavolo dirà Dommineddio?
Dirà ch’er sôno mio
nun è più bono a risvejà la fede. –
-No, la raggione te la spiego io:
-je disse un angeletto
che stava in pizzo ar tetto –
nun dipenne da te che nun sei bona,
ma dipenne dall’anima cristiana
che nun se fida più de la Campana
perché conosce quello che la sona…

Trilussa

11 commenti »

Angelology – La città degli Angeli/Angelopolis – Danielle Trussoni

Evangeline vive nel convento di St. Rose vicino a New York, dove da sempre vivono le Suore Francescane dell’Adorazione Perpetua.
Ancora bambina decide di prendere i voti, il suo compito è quello di gestire la biblioteca del convento, luogo del quale la ragazza apprezza il silenzio e la tranquillità e dove è affascinata dalla molteplice collezione di immagini angeliche.
Una serie di eventi la portano a scoprire alcune lettere risalenti agli anni ’40 che Abigail Rockefeller scrisse a una delle suore del convento, Celestine; la lettura di queste gli farà conoscere l’esistenza, tenuta segreta, degli angelologi e i loro studi e metterà in luce un mistero: cosa lega una spedizione in Bulgaria e il cadavere di un angelo? E chi sono veramente i suoi genitori? Perchè suo padre l’ha lasciata in quel convento? E chi è Gabriella?
E’ forse legato agli angeli che hanno tradito Dio e sono caduti sulla Terra e che unendosi ai mortali hanno generato i Nefilim? E’ legato ad uno strumento musicale di origine divina? E cosa prova Evangeline per Verlaine?
Evangeline dovrà accettare il destino di essere uno dei strumenti di salvezza dell’umanità o le ali nere che ha acquisito fanno di lei un Nefilim?.

Libro bellissimo, come piace a me, misteri, salti temporali tra passato e presente, una trama nella trama non convenzionale e l’inizio di un amore.
Avvincente, dettagliato nelle descrizione degli ambienti e dei personaggi, il loro carattere e la fisicità.
Un bell’intreccio tra realtà e fantasia, l’eterna lotta tra il bene e il male.
Ottimi i riferimenti ai testi sacri da cui l’autrice attinge per comporre l’intera storia.


Evangeline, diventata un Nefilim, lascia Verlaine, diventato un esperto angelologo, sconvolto.
I due si rincontrano a Parigi dove Evangeline viene rapita da un angelo malvagio; per tentare di salvarla Verlaine e Bruno, un altro esperto angelologo, dovranno spostarsi a San Pietroburgo, in Russia,

Ho deciso di leggere questo secondo libro che è il seguito di Angelology.
Anche qui molta fantasia, belle descrizioni …ma sinceramente rispetto al primo è molto sottotono. Ho trovato il racconto caotoico, a tratti slegato tra un passaggio all’altro della storia. Non credo, se mai ci sarà, che leggerò il trezo che dovrebbe essere la conclusione della storia
Ho fatiato a leggerlo, troppo dispersivo, poco avvincente. 

 

3 commenti »

L’innocenza senza confini

Oggi con il mio Capitan tempesta abbiamo cercato immagini di angeli, doveva disegnarli.
Poi mi guarda e mi dice : ”Sono come gli uccelli, hanno le ali”, e il fratello “No, sono gli uccelli come gli angeli, hanno le ali” e lui “No, perché gli uccelli li vedo tutti i giorni, gli angeli quando vogliono volare come loro si fanno prestare le ali… se guardo il cielo non li vedo mai perchè senza non possono volare ma se servono agli uccelli restano sempre. qualche volta li sogno…”
Saggezza innocente, ma non lontana dalla spiritualità che queste figure sempre infondono.

14 commenti »

Artista…

..a me sconosciuto, ma è bastato un angelo per portarlo da me.

Angelo custode, Carlo F. Nuvolone

 

10 commenti »

dal Vangelo di Matteo

” Essi erano appena partiti,
quando un angelo del Signore
apparve in sogno a Giuseppe
e gli disse: «Alzati, prendi con te il bambino
e sua madre,
fuggi in Egitto e resta là finché
non ti avvertirò:
Erode infatti vuole cercare
il bambino per ucciderlo».
Egli si alzò,
nella notte,
prese il bambino e sua madre
nella notte e si rifugiò in Egitto.”

 

 

Fuga in Egitto, Giotto, Basilica Inferiore di San Francesco

2 commenti »

Angeli

Da sempre nella vita di Giuseppe e Maria, genitori di Gesù,  gli angeli hanno avuto un grande ruolo, in particolare proprio Giuseppe si è fidato e affidato a loro diverse volte, dal fidanzamento con Maria, alla nascita di Gesù, nei primi giorni della vita del Bambino…
Ha sempre ascoltato la voce degli angeli senza badare a ciò che dicevano gli altri.
Io mi affido sempre agli angeli, ad uno in particolare quando mi sento in pericolo, ma comunque li prego, la notte prima di addormentarmi, la mattina appena la luce si fa chiara, quando ho un dubbio su che decisione prendere; io so che mi ascoltano, lo so e ne ho le prove.
Qualcuno dei miei amici dice che sono matta, forse è vero, resta il fatto che la mia convinzione, proprio in questi giorni, è di aver sfiorato il fuoco ed essere passata incolume proprio grazie a loro  e a quel lui particolare.
E il Natale si avvicina.

4 commenti »

Angeli

Chi mi segue ha forse capito che ho un pò la “fissa” degli angeli 😀
In questo periodo di silenzio nel blog  li ho cercati, nel silenzio della mia vita, tra la natura a cui mi sono affidata, nelle notti solitarie sotto le stelle.
E nel silenzio mi hanno parlato, e nel silenzio della mia anima la voce di Dio non è mai venuta meno.
“Loro ci sono”…

 

21 commenti »

Perchè il poeta è Amore…in ogni sua sfumatura d’animo

“L’Angelo tenne
quella parola tra le
dita..
poi la consegnò al
tempo..
“poeta”…
Ci risiamo, pensò,
Dio si è di nuovo
innamorato..”

Marco Corsi

11 commenti »

Angeli

Ho sempre fiducia che un Angelo del Signore vegli su di me

14 commenti »

Il “mio” angelo

In tutta la vita di Gesù, gli angeli sono stati presenti, indicando sempre una via sicura.
La speranza che ho nel cuore è che il “mio” angelo mi indichi sempre la strada giusta, la strada per essere sempre “a casa”.

10 commenti »