TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Ognuno scelga il suo

“Non c’è niente che non abbia un futuro.
Non c’è niente che non abbia segreti.
Non c’è nessuno che possa vivere senza un angelo custode”
Renato Biscioni

angelo-tra-di-noi

Buona giornata blogger!

18 commenti »

Angeli

angelo-blu-con-bambino

 

“Ricordati che

hai un Angelo

per compagno,

custode e amico!”

Don Bosco

Ci debbo credere anche se in questi giorni mi domando a volte dove siano o forse siamo noi che non li invochiamo?

8 commenti »

L’Arcangelo Michele (“chi è come Dio?”)

angel_van_verschaffelt_santangelo_night

Sono sempre stata affascinata da questo Arcangelo, che immagino possente e luminoso. Non chiedetemi il perchè, non lo so neanche io.
L’Angelo combattente comanda l’esercito celeste contro gli angeli ribelli del diavolo, è custode e patrono della santa Chiesa, di solito è rappresentato con armatura e spada.
La prima basilica dedicata all’arcangelo in Occidente è quella che sorgeva su di un’altura al VII miglio della Via Salaria, (ritrovata nel 1996), basilica che fu meta di pellegrinaggi.
Nel V secolo il culto si diffuse rapidamente in tutta Europa, anche in seguito all’apparizione dell’arcangelo sul Gargano in Puglia; la tradizione vuole che l’arcangelo sia apparso a san Lorenzo Maiorano, vescovo di Siponto, l’8 maggio 490, indicandogli una grotta sul Gargano che desiderava  dedicare al culto cristiano. In quel luogo sorge tutt’oggi il santuario di San Michele Arcangelo, la Celeste Basilica (che è fortemente suggestiva), meta initerrotta nel Medioevo di pellegrini che vi giungervano percorrendo la Via Francigena chiesa_di_san_michele
Una leggenda narra che durante il papato di Gregorio I ci fu una tremenda pestilenza, il papa promosse una processione intorno alla città di Roma, giunti davanti al Mausoleo di Adriano (ora Castel Sant’Angelo), vide apparire sul Mausoleo l’Arcangelo Michele che deponeva la spada nel fodero, le preghiere furono ascoltate facendo cessare l’epidemia; per commemorare l’episodio, sul monumento, fu eretta una statua raffigurante l’arcangelo.
mont_saint-michel_en_gros_plan Altro luogo di venerazione dell’Arcangelo Michele è l’isolotto francese di Mont Saint-Michel, secondo la leggenda, l’Arcangelo apparve nel 709 a sant’Uberto, vescovo di Avranches, chiedendo che gli fosse costruita una chiesa sulla roccia, richiesta ignorata per due volte, San Michele gli bruciò il cranio con un foro rotondo provocato dal tocco del suo dito, lasciandolo tuttavia in vita (cranio conservato nella cattedrale di Avranches).
A Le Puy-en-Velay, nell’Alvernia, gli è stata dedicata una cappella, sita sulla punta di un antico vulcano, meta di pellegrinaggi 220px-le_puy-en-velay_eglise_saint-laurent_et_aiguilhe_pm_48569
In Russia è raffigurato in diverse icone e gli è stato dedicato un monastero (XII secolo) sulla foce della Dvina, da questo prende il nome la città Arcangelo.
Anche i Longobardi veneravano l’Arcangelo Michele, tanto da dedicargli, sul monte Pirchiriano (Piemonte), una piccola edicola che divenne abbazia, denominata “sacra di San Michele” sacra_di_san_michele_2

 

b19781a076e2dbf90ddebd4eb25e6777_architettura-mauro69

16 commenti »

Animali e anima…

421      angel_prayer     angeli-del-bosco

 

angelo-con-gattino Dicono che gli animali non hanno un’anima… bè, io non ci credo. Se avere un’anima significa essere in grado di provare amore, fedeltà e gratitudine, allora gli animali sono migliori di tanti esseri umani (J. Herriot) angioletto-con-coniglio

 

angioletto-con-rana

 

angelo-con-i-pettirossi

25 commenti »

Ho incontrato un angelo…

Può l’uomo ancora incontrare gli angeli? Può credere ancora nel dolore senza spiegazione?

“23 Ma se presso a lui vi è un angelo, un interprete, uno solo fra mille, che mostri all’uomo il suo dovere.

24 Dio ha pietà di lui e dice: “risparmialo dallo scendere nella fossa; ho trovato il riscatto per lui”

25 Allora la sua carne diventerà piú fresca che nella
sua fanciullezza ed egli tornerà ai giorni della sua giovinezza.”

Giobbe 33,23-25

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

5 commenti »

Sappiamo riconoscerli?

“Il Signore darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi; sulle loro mani ti porteranno perchè non inciampi nella pietra il tuo piede” (Salmi .34, 91,11-12)

73c7830ee5f7a8a5dfbc618b22c669d6

2 commenti »

Sabato…

Buon fine settimana a tutti coloro che passeranno tra le pagine di questo blog.

 

 

L'angelo custode -  Franceschini Marcantonio

L’angelo custode –
Franceschini Marcantonio

22 commenti »

Abramo e l’angelo

Abramo, ormai vecchio, era seduto su una stuoia nella sua tenda, quando vide nel deserto un angelo venirgli incontro.
Quando l’angelo gli fu vicino, Abramo ebbe un sussulto: era l’angelo della morte.
Allora Abramo si fece coraggio e gli disse: “Angelo della morte, ho una domanda da farti: io sono amico di Dio, hai mai visto un amico desiderare la morte dell’amico?”.
L’angelo rispose: “Sono io a farti una domanda: hai mai visto un innamorato rifiutare l’incontro con la persona amata?”.
Abramo disse: “Angelo della morte, prendimi”.

15-Angelo-della-morte

21 commenti »

Un pensiero

A fronte di ciò che è accaduto ieri a una mia amica mi sento di dire che gli Angeli esistono e che non ci lasciano soli per le strade buie del mondo, ci affiancano se li invochiamo.
PENSIEROSO “L’angelo del Signore si accampa attorno a quelli che lo temono e li salva… “
dai Salmi

15 commenti »

Forse una “romanticheria”

O forse solo guardare le piccole cose che mi legano poi alle grandi cose dell’Universo. A Dio.
Ieri sera e tutta la notte scorsa sembrava che demoni birichini avessero deciso di tirare giù gli alberi e inondare il mondo, tanto forte era il vento e l’acqua, poi questa mattina la quiete.
L’aria fredda e pulita che ti veniva voglia di respirare continuamente a pieni polmoni per ossigenarti, un cielo azzurro e terso sfiorato dal brilluccichio dei raggi solari, i merli che saltellavano sul bordo della strada incuranti del tuo passaggio, tra i primi ciclamini che stanno invadendo il sottobosco, la cornacchia che padrona della strada passeggiava bloccando la mia automobile e con calma attraversa la strada, i primi stormi in raduno….una poesia. Ho pensato che anche la natura ha voglia di quiete.
E mi è venuto in mente che forse su questa fetta di mondo è passato l’Angelo della Pace a distribuire un pò di quella quiete, a rasserenare anime come la mia. Anzi sono convinta che così è.
E allora vorrei dire a quell’Angelo di non dimenticarsi di volare sugli Oceani, dove l’uomo viola le profondità per trarne profitto; di volare sui mari dove l’uomo continua ad insanguinare le onde con mattanze senza senso; di volare nei stretti, dove barconi carichi di dolore, morte, violenza, orrori sfidano l’immenso portando un seme di speranza che sempre più spesso naufraga; di volare in quelle terre aride dove carestia e siccità rapiscono la vita e asciugano i desideri; di volare su quelle terre tormentate e spezzate dalle guerre, dalle persecuzioni, dove camminare è il girone della morte, dove sopravvivere è una speranza; di volare nei “palazzi” dei potenti, dove l’avidità e il potere sono figli di una fame insaziabile che divora le vite di molti di noi.
E vorrei dire a quell’Angelo di fare presto a compiere tanto lavoro così potrò sfilare dal mio cuore questa spada che ormai è conficcata da tanto e mi fa male, potrò togliere la spada che ferisce tanto da farmi sanguinare anche l’anima. E se mai questo giorno arriverà, e voglio che arrivi, sotterrerò la spada sotto un campo di tulipani bianchi e finalmente avrò nel cuore ciò che ardentemente desidero da sempre: la pace per tutti noi. E per sempre.

ANGELO CON COLOMBE

“La pace è un sogno, può diventare realtà…Ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare.”
Nelson Mandela

 

20 commenti »