TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

L’ape bionica

Ma davvero avremo bisogno dell’ape bionica?
L’ha inventata l’americana Anna Haldewang (studentessa di design).
Un drone dal colore giallo/nero che spargerà polline per supplire all’assenza delle “vere” api, messe a rischio da cambiamenti climatici e pesticidi.
Per il momento c’è un solo protodipo…e io mi sento immalinconire.
L’impollinazione, immenso atto d’amore potrebbe diventare un atto meccanico….

 

“Quando arriva la primavera,
per chi sbocciano i fiori'”

Hsueh-Tou

19 commenti »

Fiori e fate

Nel 1866 Odoardo Beccari, botanico fiorentino, disegnò sul suo taccuino una strana pianta.
Beccari all’età di 22 anni fece un viaggio in Malesia, nella foresta pluviale, e lì scoprì quella che viene chiamata la “lanterna delle fate”.
Il botanico non sapeva che questo rarissimo e misterioso vegetale sarebbe rimasto solo un disegno per 151 anni.
Fu classificato come estinto fino al 2017 quando un gruppo di scienziati cecoslovacchi, impiegati in una spedizione nella foresta malese, ne ha ritrovato una decina di esemplari.
Nome scientifico Thismia neptunis. Il fiabesco nome di lanterna delle fate gli fu dato in riferimento al suo bellissimo piccolo fiore.
Questa pianta è difficile da vedere anche perchè si sviluppa nel sottosuolo e arriva in superficie solo nel periodo della fioritura, che dura poche settimane e non avviene tutti gli anni. Una pianta ancora misteriosa sotto certi aspetti, è un “parassita” dei funghi ai quali sottrae acqua e nutrimento, non compie fotosintesi, non ha clorofilla
Ora i ricercatori sperano di trovare anche le altre due specie di piante che Beccari disegnò sul suo taccuino.

Lascia un commento »

Il fiore colorato (e io ne ho tanti)

Ho molti conoscenti, ma pochi amici (maschile/femminile).
Amiche, nel senso di femmine ancor di meno.
Ma quei pochi amano venire a casa mia, per un pranzo (dicono che cucino bene), per un caffè, per essere ascoltati, spesso mi dicono “…chi ti ascolta più, nenache in casa…”. Diciamo che sono una che sa relazionarsi, non con tutti eh! proprio no! Se non mi va a genio qualcuno lo dimostro palesemente, anche se rispetto sempre tutti. A volte casa mia diventa un crocevia…io divento un crocevia. Più di qualcuno mi dice che sicuramente sono così perchè ho avuto una vita da favola….Ora, lo dico senza modestia, come dico sempre me la sono e me la canto, ma io davvero sono amabile, non faccio alcuno sforzo per esserlo a tutti i costi, non mi interessa, io sono quella che sono. (punto), io lo dico sempre che sono stata fortunata: amata da piccola, professori eccellenti nel periodo scolastico, datori di lavoro con cui ancora sono in contatto perchè mi hanno insegnato molto, fortunata in amore…insomma sono fortunata, ma, ma…si domanderà qualcuno se dietro tutto questo non ci sia anche la mia fatica? Se solo sapessero quante volte mi sono messa in gioco, quante volte mi sono sfidata, ho sfidato, ho faticato, ho rischiato, quante volte sono caduta, mi sono fatta male, sono stata ferita…le esperienze amare mi hanno fatto crescere e migliorare. Qualcuno si chiede se la favola a volte non è stata dolorosa? La gente ti guarda e pensa che cammini a tre metri da terra perchè sei fortunata, ed è difficile far capire che proprio così non è, a volte ti senti dire “…che problemi hai tu?” Che espressione stupida! Se sapessero quanto a volte la sera sono sfinita, fisicamente e nell’anima. Ma poi? Non è che semplicemente si nasce così?
Qualcuno mi chiede se ho un segreto per essere sempre così disponibile, non essere mai arrabiata con la vita, per non essere mai acida (espressione che mi fa morir dal ridere), per vedere sempre un lato positivo.
Certo che ce l’ho un segreto, ora lo rivelo: ogni dolore e ogni gioia che ho provato hanno inciso nel mio cuore un fiore colorato che non posso far morire, lo annaffio tutti i giorni perchè possa continuare a creare profumo d’Amore.

27 commenti »

Ancora un po’ d’estate

b

c c1 c2 c3

g                ro

 

m

 

 

Quando un fiore sboccia,
il mondo intero si rivela.

Zenrin-Kushu

margh

 

7 commenti »

Quando…

…il nuovo giorno ti accoglie così,

20150508_08015720150508_08023920150512_12075020150519_15471220150518_09544420150508_102615

e guardi tua figlia che si appassiona al tuo passato

20150426_11414420150426_114309

e i tuoi pelosi si sentono tranquilli e protetti

DSC06707Foto3147Ga cc 20150420_152339

Come fai a non amare la vita?

 

E poi davanti a tanta idiozia la vuoi vivere per contrastare l’inciviltà.

11245500_701999746588612_8176279278452986914_n Sabato un operatore di Trenitalia della biglietteria di Conegliano si è rifiutato di emettere i biglietti a questi ragazzi, regolarmente in fila, perché “lenti”, oltretutto ha invitato le altre persone in coda a passare; neanche a dirlo i ragazzi hanno perso il treno. Ora premesso che il bigliettaio a mio giudizio andrebbe licenziato seduta stante, ma le persone in fila che razza di gente sono? Avrebbero, oltre che dovuto rifiutare di passare,  potuto “adottarne” un ragazzo per uno e aiutarli…incivili senza anima (e sono educata). E poi buonini buonini fanno la fila all’Expò!!!!

18 commenti »

Nazionale di calcio?

No problem! Io ce l’ho in casa:

la ottantaquattrenne acciaccata che non si arrende

Mary (6)Mary (8)Mary

la quattordicenne che dimostra in questo caso tutto il DNA della mamma 🙂

Mely (10)Mely (12)Mely (13)

Mely (2)Mely (8)

E che meraviglia tornare e trovare un magnifico fiore, dopo cinque anni che coccolo questo piccolo cactus

DSC06373DSC06374

 

8 commenti »

Primavera

“I fiori della primavera sono i sogni dell’inverno raccontati, la mattina, al tavolo degli angeli.”   Khalil Gibran

helipterum

6 commenti »