TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Angeli

Quando sento un delicato soffio d’aria colpirmi, in assenza di vento, non so perchè sono convinta che sia il mio angelo custode. Mi piace pensare di averlo sempre con me.

Annunci
23 commenti »

Autunno: la mia poesia

Mattinata in solitudine.
Lontana da tutti. In un luogo dove mi rifugio quando ho bisogno di stare sola e con la natura a farmi compagnia. Neanche sotto tortura direi dove. E’ un luogo segreto di cui solo mio marito e mia figlia ne conoscono l’ubicazione.
Non vogliono che vada da sola, i tempi sono quelli che sono, ma io li non ho paura, sono anni che vado e sono sempre stata sola. Unica compagnia un po pericolosa i cinghiali.
Li, le fronde degli alberi sono dipinte di rosso e arancio, più ti addentri nel bosco più senti l’odore dei funghi, delle castagne che cadendo marciscono. Vedi stormi d’uccelli volare, vedi la nebbiolina avvolgerti. Mi passa un brivido di freddo, ma il magnifico spettacolo che mi avvolge mi sussurra parole appassionate, mi regala fruscii eleganti, e il brivido passa dalla pelle all’anima. Un brivido vivace, fecondo, che mi spinge ad andare avanti, ad inoltrarmi dove posso incontrare i primi spruzzi di viola, dove la luminosità diminuisce…
Il cellulare è spento, lo porto in caso di estremo bisogno, ma non lo userei mai per disturbare tanta magia, non metto le cuffie per ascoltare la musica, preferisco giocare con i suoni ovattati e particolari del sottobosco.
Questo luogo è lontano da ogni paese dela zona, è una città nascosta dove mi diverto a fantasticare, ad immaginare di trovare all’improvviso angoli ancora nascosti da dipingere nei miei occhi. E’ un luogo incantato, dove puoi incontrar creature che neanche pensi esistano più, piccoli topi, il tasso, uccelli di cui ignoro il nome, e poi vedi in lontananze le querce, le magnifiche possenti querce, gli alberi che in assoluto amo più di tutti.
Il silenzio non silenzio mi ha rigenerato il fisico e l’anima, i miei muscoli sono indolenziti dalla camminata lunga e a tratti faticosa, tutto il mio corpo però ne ha trovato giovamento.
Per l’anima una medicina che non ha prezzo.
Autunno: stagione da me amata, è poesia che non mi abbandona mai.

10 commenti »

Meglio sognare

Quando il sonno non arriva penso all’immensità del mare, alla casa isolata nei vicoli vecchi e disabitati, ai tanti oggetti di famiglia ben allineati e conservati nella vetrina….ai rimpianti per non aver osato, alla forza del momento per aver deciso…ma poi mi dico che è meglio sognare, e allora esco e mi faccio un bagno nel buio della notte dove l’unico conforto sono quei meraviglisi puntini lumonosi che ricamano la seta nera del cielo.

16 commenti »

Libertà, mia

In alcune mie giornate mi batte in testa l’idea di libertà.
La libertà di esplorare con la fantasia, l’immaginazione, come sarebbe questo mondo senza il frenetico desiderio di possedere. Possedere le anime, le persone, gli oggetti…
La libertà di camminare in un campo di grano, con il vento leggero che muove le spighe e l’odore mi entra nelle narici…come quando ero piccola.
La libertà di camminare tenendo per mano bambini di ogni “colore”, ricordando di quando lo ero io e avevo la purezza del cuore.
La libertà di guardare la vita come i fanciulli che vi si affacciano piano piano.
La libertà di essere fragile come l’uccello che per la prima volta spicca il volo con le sue piccole ali.
la libertà di essere un fiore colorato che nessuno può cogliere.
La libertà di avere un canto poetico nel cuore senza che nessuno lo debba macchiare con la ragione malata di adulti sconsiderati.
La libertà di essere la luna argentata anche quando splende il sole del mattino.

24 commenti »

Devo chiedere scusa…

…a tutti coloro che seguo per non essere stata presente nei loro blogger, spero di recuperare. Il mio è stato in questo periodo un percorso a senso unico, postavo e giravo poco. In questo periodo nella mia vita si sono alternate emozioni forti, belle, dolorose, malinconiche.
Ma sono qui…sono tornata e riparto con i tag per cui sono stata nominata.  Grazie per non aver mai abbandonato questo spazio

A voi tutti il mio 

23 commenti »

Io

Ho bisogno di equilibrio, d’amore, cura…come una pianta, no, ancor di più…come un albero, perchè voglio le mie radici forti. Le mie radici devono sostenere il fusto, devono far allungare i rami fino a sfiorare il profumo del cielo, il calore del sole, devono ondeggiare al vento birichino….presuntuosa? Forse, ma oggi mi girava così. Pensavo agli alberi, che amo più di ogni cosa in natura.

“Guarda sempre in alto. Questo è il segreto della vita.”
Charles Schulz

17 commenti »

Alle 4.00

Ero seduta in giardino, avvolta nella coperta di pail con i pelosi addosso. Ieri ho assistito ad una scena di una violenza inaudita, scioccante…non sono riuscita a dormire e alle 3.30 mi sono fatta un caffè e ho deciso che dovevo fare pace con il mondo. Stivali, giubottone, cappello e coperta…in giardino, ad aspettare che albegiasse…che meraviglia quel rosa. Sono uscita da sola, senza neanche un cane con me, dovevo essere sola, come faccio sempre in certi casi. Mi sono addentrata nel bosco, non avevo paura, mi sentivo invisibile, come se volpi e cinghiali non mi potessero vedere, ho camminato fino al torrente, ho toccato l’acqua gelida, pulita. E ancora giù fino alla fine della valletta, da dove posso vedere le montagne, bianche innevate, pulite, maestose, e ho pianto, d’emozione, e perchè lassù non posso più andare; mi sono seduta su un ceppo e ho pensato a quanto è bello il mondo, a quanto è bello il cielo, a quanto sono belli gli alberi, le fogie gialle delle querce…ho sentito un fruscio, mi sono girata e ho visto un gatto passare inusualmente accanto al torrente…neanche mi ha guardato, ho pensato che davvero ero invisibile. Alle 7.00 sono risalita per la collina, sentivo gli uccelli mestamente richiamare, ho visto pettirossi saltellare e ho pensato che non mi interessa essere abbracciata dall’umanità, perchè tanta meraviglia non l’ha creata ma la sta distruggendo, come distrugge Amore, Bellezza, Pace. Ho chiuso tutto questo mondo nel mio cuore, questo cuore riparato, e mi piace pensare che lo sia stato perchè ha sempre dato e continua a farlo, e ho capito che questo cuore è una roccaforte, ma non devo alzare barriere perchè è inaccesibile, intoccabile, non serve difenderlo perchè in lui alberga l’essenza stessa di me stessa, che è incorruttibile, inattaccabile. Non abbracciarmi Uomo, perchè Dio mi sta abbracciando, è Lui che mi ha donato tutto questo e allora il mio essere invisibile diventa per me un valore immenso da custodire. Apro la porta di casa e mi trovo davanti mia filgia che mi dice “Ma dove sei stata, vabbè ho letto il biglietto, ma non farlo più, con questo freddo, volevo svegliare papà e poi ho visto i cani scodinzolare…” “Ma’ perchè piangi'” “Perchè ho visto la bellezza di Dio, la bellezza della Natura, ne ho sentito l’Amore…” Mi ha dato un bacio sulla fronte…”Ma’ mi rimeto sotto il piumone, tu non hai bisogno della poesia perchè la poesia ce l’hai nel cuore” e allora davvero Dio mi ha abbracciata.

 

31 commenti »

Ho pensato…

…al mare oggi, al suo muoversi turbolento, alla sua pace quando è quieto. Ciò che mi affascina comunque è la sua immensità, la sua maestosità. E dimentico per un attimo il resto del mondo e le sue piccolezze.

22 commenti »

Ma quando arriva quel giorno?

Finalmnte notizie di Jak…scritte, perchè contravvenendo alla regola di non usare altro mezzo se non nelle emergenze, avevamo avuto un contatto per metterlo al corrente di ciò che era accaduto a mia suocera. Scambio di pensieri e poi il silenzio del cellulare.

“…, tesoro mio ho deciso, torno presto.
A breve visiterò un luogo che non posso tralasciare, anche per fare delle belle fotografie, e poi torno. Non ho più voglia di stare qui….
Qualche giorno fa ho visitato il Kirkjufell, una montagna dalla forma particolare…vedrai i scatti! Qui la chiamano anche la montagna chiesa….dormo ancora due giorni in questa città e poi parto per l’ultima tappa, ormai ho deciso….
Torno…ora ne ho desiderio. Ora ho davvero nostalgia della mia casa, di voi, della mia vita.
………………….
Ti farò assaggiare il graflax, una tartina di salmone affumicato, sono certo che ti piacerà…buonissimo, ho imparato a preparare bene questo sfizio.
Anche l’alimentazione, che pur apprezzo, mi comincia a stancare…..dovrai cucinare molto quando torno. E tornare mi crea tristezza se penso che Mary non abita più vicino a me; mi dici che tua cugina è tranquilla e carinissima, ma Mary per me è mia madre, lo sai…..Sarà una buona scusa per venire più spesso da te.
A presto, prestissimo, dolce amica mia. ti scriverò tra qualche giorno e poi arrivo…..”

 

E io non vedo l’ora che i giorni passino velocemente, troppo tempo senza la sua voce, le sue risate, la sua musica….

6 commenti »

Tailleur

Questa mattina esco, indosso giacca monopetto, pantalone aderente sopra la caviglia, tutto blu oltremare,  scarpe tipo uomo…Mi incontro con un’amica per caso, in banca, fila lunga…ci sediamo e chiacchieriamo. Noto che mi osserva spesso e alla fine gli chiedo cosa la incuriosisce tanto di me, infondo mi conosce da tanto…”L’abbigliamento, è maschile.” E si, il tailleur è davvero di gusto maschile, io l’adoro. Trovo che questo completo mi rappresenti molto, lo trovo maschile ma estremamente femminile. Un capo che racchiude il femminile che c’è in me con quel tanto di maschile che mi appartiene: dolcezza/determinazione.  A chi di voi piace il capo di gusto maschile indossato da una donna? E se vi piace perchè? E se non vi piace?

25 commenti »