TUTTOLANDIA

"…il posto che mi piace si chiama mondo…"

Songs of your life TAG

 

Per questa nomination ringrazio Neogrigio (https://unavitanonbastablog.wordpress.com), che è l’ideatore del TAG.
Neogrigio ha creato questo tag essendo un amante della musica, e ritenendo la musica una parte importante della vita, e in questo concordo assolutamente.

Le regole:

Cita il creatore del post, Neogrigio;
Inserisci l’immagine ufficiale del post;
Rispondi alle 15 domande;
Nomina 10 blogger.

 

E ora rispondo (anche se con qualche difficoltà) alle domande.

La tua canzone preferita?
Non c’è una canzone mia preferita, ma Hallelujah di Leonard Cohen mi emoziona e mi fa commuovere ogni volta che l’ascolto.

Il tuo cantante/gruppo preferito?
E anche qui mi è difficile rispondere…Michael Jackson tra i stranieri, Mango tra gli italiani, sempre nel mio cuore.

Il tuo musicista preferito?
Fabrizio De Andrè

Il vostro cd preferito (no raccolte, live o greatest hits)?
Ho la collezione di Battisti…

Potessi fare un duetto in un live, con chi lo faresti? E con quale canzone?
Nessuno e con nessuna canzone.

Concerti: l’ultimo visto? Quello che vorresti vedere? Quello più bello? E quello più brutto?
L’ultimo concerto è stato quello di Renato Zero al Teatro Tendastrisce di Roma, era l’anno 1977 o ’78, non ricordo bene; una grande emozione, ancora ricordo il velo fatto passare sui spettatori dai ballerini, un velo che rappresentava il cielo…brividi, ancora oggi.
Non vorrei vedere nessun concerto, per un motivo molto personale ho deciso di non andare mai più. Non ce n’è uno più bello nè uno più brutto, noiso si…visto a metà, ora i fan mi odieranno, ma non ho retto quello dei Pooh.

Il tuo più vecchio ricordo musicale?
Ero una bambina, circa 8 anni, ricordo le feste che i miei genitori davano in casa con gli amici e la musica sempre in sottofondo…musica italiana, ma anche i Beatles, Ray Charles…e chi più ne ha più ne metta; mio padre adorava la musica.

Chi fareste tornare in vita per godere ancora della sua musica? Mercury, Jackson, Strummer, Battisti, Dalla, Cobain, De Andrè?
Jackson, Battisti, Dalla, Cobain, De Andrè?

Dance anni 70, 80 o 90?
’70/’80, resiste imperterrita…un vero sballo da ballare all’infinito.

La canzone che vorreste fosse suonata al vostro matrimonio?
Nessuna, non abbiamo avuto musica; c’è stata dopo, la sera abbiamo organizzato una cena, tutti in jeans, chitarra, dischi e ballare…che bel ricordo!

Cd, mp3, Spotify o vinile?
Ora Cd, ma il vinile non si batte…li ho tutti, quelli dei miei genitori, e ho il loro giradischi, bellissimo.

Che ne pensi della discografia musicale italiana degli ultimi 5 anni?
Noia, eccetto qualche chicca.

Qual è l’ultimo cd che hai acquistato?
Nessuno.

C’è una canzone che associ ad un bel ricordo? (indica canzone e ricordo)
Ne ho due: Come pioveva, una vecchissima canzone che mia nonna cantava quando mio nonno usciva per andare al lavoro, mi sapeva di amore (e così era), io la canto quando li penso insieme o vedo le loro foto; La notte di Adamo, mio padre la regalò a mia madre…coppia d’amore e passione.

Canzone e cd del momento.
Un po’ di tutto.

Non nomino nessuno, ma tutti i blogger che vogliono partecipare o lasciare un loro pensiero nel mio blog sono graditi.

Annunci
10 commenti »

Conosciamoci un po’ meglio, Tag

 

Ancora un tag, a cui partecipo volentieri.
Per questa nomina ringrazio Penny, del blog Ilmondodelleparole (https://ilmondodelleparole.com)

Le regole del Tag sono semplici come sempre:

1. Seguire il blog che ti ha nominato

2. Rispondere alle sue 10 domande

3. Nominare a tua volta altri 10 blogger

4. Formulare altre nuove 10 domande per i tuoi blogger nominati. Le domande possono essere su VITA PRIVATA, VIAGGI, CINEMA, ESTETICA, MUSICA, SERIE TV, LIBRI e CIBO

5. Informare i tuoi blogger della nomination

6. Taggare il blog che ti ha nominato nelle risposte

 

Le domande di Penny:

 

-Se dovessi pensare ad una persona che hai paura di perdere, a chi penseresti?
A mia figlia, sapere di non poter avere contatti con lei mi annienterebbe (e non penso a un estremo significato della parola perdere…)

-Qual è una città che vorresti visitare per una seconda volta?
A dire il vero ci vorrei vivere: Trento.

-Se potessi essere un personaggio di un film, in quale film potremmo vederti al cinema?
La rosa tatuata.

-Quanto raccontano i tuoi vestiti di te?
Molto, soprattutto la semplicità.

-Immagina di accompagnare una tua giornata con una colonna sonora: che musica suonerebbe in sottofondo?
Non posso scegliere, nel mio cuore ci sono tante colonne sonore, una per ogni momento.

-Qual è una serie tv che hai visto e/o apprezzato dalla prima all’ultima stagione?
Guardo raramente la tv e non guardo serie di nessun genere, non le amo.

-C’è un libro con cui ti sei trovato/a in disaccordo? Cosa avresti cambiato? (Titolo, copertina, personaggi, stile, finale…)
Sul blog ne ho nominati più di qualcuno, non cambierei niente, non mi interessa farlo visto che non mi piacciono.

-Oltre al cibo italiano, possiamo trovare ristoranti giapponesi, cinesi, indiani, greci, messicani, vietnamiti… Ne apprezzi qualcuno?
Forse qualcosa di greco, amo la cucina italiana. (punto)

-C’è qualcosa senza la quale non esci assolutamente di casa?
Me stessa, non fisicamente, ovvio, a me non rinuncio mai.

-Qual è il tuo più bel ricordo?
Quando, insieme a mio marito, abbiamo sentito per la prima volta il cuoricino di nostra figlia battere. Indimenticabile.

 

Le mie domande:

-Ti è accaduto di non sorridere a qualcuno che in quel momento non ti interessava? Se si, a chi sorrideresti pensando di aver sbagliato in quel momento?
-Se ti dico bellezza, pensando alla tua famiglia in cosa la identificheresti?
-In un momento di sconforto cosa ti consolerebbe?
-Il tuo “piatto” del cuore qual’è?
-Cosa non mangeresti mai?
-Il tuo dolce preferito?
-Quale personaggio di quale libro vorresti essere? 
-Qual’è il tuo look preferito?
-Se saresti costretto/a a ballare, su quale note lo faresti?
-Il viaggio che non faresti mai?

 

Le mie nomine:

https://macchiedichina.com

https://argentoblu.wordpress.com

https://fabianaschianchi.wordpress.com

https://isabellascotti.wordpress.com

https://lamelasbacata.wordpress.com

https://travelwhitthewolf.com

https://allegrabottega.wordpress.com

https://sundaymoodd.wordpress.com

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

https://alemarcotti.wordpress.com

 

 

 

 

21 commenti »

# Olibriadi

Per questa nomina ringrazio Ben del blog Creativity Station (https://creativitystation.wordpress.com), un blog intelligente e pieno di idee; ringrazio il mio Brother Wolf Massi, del blog Travel With Thr Wolf (https://travelwhitthewolf.com), un blog dove potete perdervi su spiagge incantate, ascoltare ottima musica e leggere libri fantastici….Grazie di cuore per questo tag che mi fa ricordare che leggere è gratificante, ti trasporta in mille mondi.

 

Queste sono le regole:
•Inserire i creatori del tag: Il Salotto Irriverente e D.A.vide Digital Art
•Ringraziare il blog che ti ha taggato
•Inserire il banner del tag (solo se pubblicate un post sul blog)
•Fotografare i tre libri che più vi sono piaciuti e che avete letto nel 2017, e fate la vostra classifica!
•Condividete la foto su Facebook, Instragram o sul vostro blog con l’hashtag #Olibriadi
•Taggate tre persone o tre blog

 

Due precisazioni: non fotografo i libri perchè sono a dimora nelle scatole che ormai uso come libreria, mi è difficile slire sulla scala e tirarle giù, sono pesantissime; scelgo i tre libri ma sinceramente mi è costato…quelli che amo li avrei inseriti tutti.

 

Ecco i miei tre libri preferiti:

https://tuttolandia1.wordpress.com/2016/05/23/racconti-di-fantasmi-henry-james/


https://tuttolandia1.wordpress.com/2016/10/14/la-boutique-del-mistero-dino-buzzati/


https://tuttolandia1.wordpress.com/2017/12/28/la-vedova-van-gogh-titolo-originale-la-vedova-dei-van-gogh-camilo-sanchez/

 

Nomino per le prossime Olibriadi:

https://donnaemadre.wordpress.com

https://gwenpoolanddeadpool.wordpress.com

https://lamelasbacata.wordpress.com

 

 

 

16 commenti »

NEVER DONE TAG

Per questa nomination ringrazio Neogrigio del blog Una vita non basta (https://unavitanonbastablog.wordpress.com) e Marta del blog Pensieri loquaci (https://pensieriloquaci.wordpress.com).

 

 

Il TAG è semplice: il gioco consiste nell’elencare 10 cose che non avete mai fatto in vita vostra, spiegandone il motivo.
Se volete, specificate che vi piacerebbe farle in futuro o che al contrario, mai le fareste.
Ovviamente vanno bene anche i luoghi che non avete mai visitato.
L’importante è che sia un MAI. Mai fatto, mai visto, mai stato, mai andato, mai incontrato, mai mangiato o cucinato, mai detto o mai scritto.

 

Inizio:
– Non ho mai assunto sostanze stupefacenti o usato alcun tipo di droga, mai lo farò; sono cresciuta nel boom economico e nel boom dell’uso smoderato di queste sostanze, ho visto amici cadere come mosche (li porto sempre nel cuore), non ho mai voluto provare, non ho mai creduto, e non credo, nei mondi artificiali, credo solo nella mia forza; la realtà, per dura che possa essere va affrontata e la natura? Dio? se stessi? (fate voi) ci ha dotato della forza giusta per poterlo fare.
– Non ho mangiato e non mangerò mai pizza o pasta ai quattro formaggi, un mix di sapori e odori che mi nausea.
– Non tiferò mai per la Lazio…sono troppo giallo/rossa.
– Non farò mai una crociera, trovo che sia noiosa e senza senso…usare piscine in mare aperto, teatri, fare palestra….fatelo sulla terra ferma se proprio dovete, inquinatori!
– Non ho mai usato e non userò mai abeti veri per Natale (ci penso visto il periodo), trovo una sofferenza immane strapiantarli, ripiantarli in vaso, strapiantarli ancora ripiantarli…alla faccia degli ecologisti che si battono per la salvaguardia di specie animali e non e poi acquistano l’abete vero (e suggeriscono vivamente di comprarlo) perchè quello sintetico inquina. Sicuramente è così, ma un abete sintetico dura una vita e non soffre, ma visto la grande smania consumistica di cambiarlo ogni anno per adattare colore, modello, rami cicciotti, rami seccolini, rami a spirale…ma fatemi il piacere! Io e mio marito siamo insieme da 32 anni, di abeti sintetici (con quello attuale) ne abbiamo avuti due, quello che si è rovinato è stato sfruttato da me fino all’inverosimile per fare decori e quant’altro, regolarmente smaltiti anche quando non “esisteva” (almeno dalle nostre parti) la raccolta differenziata.
– Non ho letto e non leggerò mai i libri di Fabio Volo, non chiedetemi perchè…forse un vero motivo non c’è, ma nun’ c’ha faccio proprio…solo a guardarlo mi passa la fantasia.
– Non ho mai visto e mai vedrò film con regista e protagonista Gabriele e Silvio Muccino, immaturi totali.
– Non ho mai bruciato e non brucierò mai un libro, che mi piaccia o no, per me sono vita, sono passato, sono futuro, sono mente, sono poesia, sono anima e cuore. “SONO”
– Non ho mai dato e non darò mai ragione a chi potrebe venirmi a favore credendo che non sia giusto, a costo di pagarne le conseguenze (ed è successo, ma la notte dormo serena).
– Non l’ho mai fatto e non lo farò mai di abbandonare un anziano che avesse bisogno, per me sono un tesoro inestimabile, da difendere non da sfruttare come accade spesso oggi, da governo, figli, delinquenti…

 

Non nomino nessuno, mi auguro che tra i blogger che mi frequentano ci sia qualcuno che voglia cimentarsi.

 

17 commenti »

BROTHERHOOD OF THE WORLD 2017

Per questo gradito premio e la sua motivaione, ringrazio Maria, del blog Eternamenta,  https://eternamenta.wordpress.com; una nomination che premia la spiritualità del blog.

Le regole:

1) Ringraziare il blogger che ti ha nominato

2) Elencare le regole e usare il logo.

3) Rispondere alle domande.

4) Nominare altri blogger e comunicarlo

5) Rispondere alle domande

Domande per la Confraternita del World Award. Chiedo ai miei candidati a rispondere alle stesse domande.

1-Perchè un blog dovrebbe avere uno sfondo spirituale?
2-In che modo il blog può aiutare a cambiare il mondo in meglio?
3-Qual è il lato chiaro del blog?
4-Qual è il lato oscuro di blog?
5-Potrebbe il blog diventare una corrente spirituale e cosa dovrebbe essere fatto per questo?

 

1- Il blog dovrebbe mantenere un equilibrio tra il passato e il presente, dovrebbe proporre argomenti diversi mantenendo un linguaggio non offensivo verso persone e mondi diversi dal nostro; ovviamente ogni blog ha la sua impronta, la spiritualità di un blog può essere estrapolata da diverse motivazioni.

2-Non so se un blog possa migliorare il mondo, ma sicuramente può ampiare la visione di chi segue e legge, può portare conoscenza, può portare la discussione interiore, il blog può essere cultura. Ecco, apportare può essere migliorare…

3-Il lato chiaro è l’unione di più anime, non di tutte quelle che passano, ma di alcune si. E l’unione è sempre positiva.

4- Il lato oscuro di alcui blog sono i messaggi subdoli e negativi che propinano con lo scopo preciso di arrivare, approfittare e manipolare anime fragili.

5-I blogger che si uniscono e si seguono positivamente, con scambi di idee, opinioni, apporti culturali e di vita reale creano già una corrente positiva.

 

Nomino:

https://susabiblog.wordpress.com

https://antodesimone.wordpress.com

https://clamarcap.com

https://jalesh.wordpress.com

https://tuttoilmondoateatro.wordpress.com

https://emozioni759.wordpress.com

https://newsdoramillaci.wordpress.com

 

(So che alcuni di questi blogger non parteciperanno, anzi forse nessuno, ma li nomino per la spiritualità che si può trovare tra le pagine dei loro blog)

 

 

 

19 commenti »

7 cose impossibili

Ringrazio Romolo del blog https://giacani.wordpress.com, di avermi coinvolto in questo tag abbastanza originale.

Regole: citare chi ti ha nominato (fatto); inserire il logo del tag (fatto); citare sei cose impossibili (una a ‘ha aggiunta Romolo quindi qui diventano sette…); nominare quanti blogger vogliamo.

Le cose impossibili:
– giocare in nazionale con Gigi Riva
– recitare in un film con Gérard Philipe
– ballare con Maykel Fonts 
– passare una serata con Paul Newman
– cantare con Michael Jackson
– nuotare con i delfini
– incontrare il “mio” lupo

Nomination: chiunque voglia partecipare dei bloger che seguo.

 

Vabbè l’impossibile…l’importante è che riesco a vivere il possibile.
Con questo tag vi saluto, sarò assente per qualche giorno.

Buona serata amici miei e come dico sempre non mi dimenticate 😀

21 commenti »

L’Infanzia in un TAG!

Oggi propongo questo tag che mi piace tantissimo. Devo ringraziare la mia dolce amica Shio del blog Il mondo di Shioren (https://ilmondodishioren.wordpress.com) per avermi nominato.
Ecco cosa dice per presentarlo “…questo piccolo tag creato per farci cullare nei nostri ricordi dell’infanzia quella più lontana e remota…”,  allora mi butto nei miei ricordi 😉

 

Le regole:
– Usare l’immagine del tag
– taggare e nominare l’ideatore
– Elencare usando anche delle immagini almeno 5 giochi/oggetti legati alla vostra infanzia (da 0 a 12 anni max)
– Nominare, taggare e avvisare almeno 5 amici blogger
– Divertirvi

 

E iniziamo…

1- La bambola Silvia.
Parto da ciò che ho avuto più caro…la mia bella bambola, l’unica per me. Mia compagna inseparabile. Mia mamma aveva cucito per lei un intero guardaroba. L’ho conservata fino ai miei 28 anni, poi quando i miei vicini di casa hanno avuto un crollo finanziario, era di Natale, non potevano comprare giocattoli per la loro bambina di 6 anni, allora gliel’ho donata. Ditemi che sono ridicola, ma la penso sempre e in ogni mercatino dell’usato che visito, la cerco, nella folle illusione di trovarla.

 

2- Pentoline e frutta in plastica.
Adoravo giocare con la frutta colorata, avevo una amica, Pina, che a volte cercava di morderla perchè tutti quei colori la inebriavano al punto di crederla vera, eravamo bambini davvero ingenui.

 

3- Cartella di scuola.
Avevo una cartella scolastica verde, il modello era molto simile a questo della foto; sopra aveva dei fiori in plastica di colori flou: fuxia, gialli, arancio…era carinissima.

4- Macchina da cucire.
E’ stato un regalo della mia nonna, la conservo gelosamente.

5- Scarpe.
E come dimenticare le scarpe con gli occhi! Impossibile, io li avevo blu per i jeans (e si jeans perchè me li cuciva mia mamma…), bianchi e rossi…non erano bellissimi ma quanto erano comodi!

 

Ed ora invito:

https://argentoblu.wordpress.com

https://fabianaschianchi.wordpress.com

https://giacani.wordpress.com

https://diolontanoevicino.wordpress.com

https://ladimoradelpensiero.wordpress.com

Coraggio, tuffatevi nel passato!

 

E ora lasciatemi dire che nella mia infanzia la notte di San Lorenzo era un’avvenimento, tutti in giardino a guardare il cielo, fino a quando noi bambini non crollavamo dal sonno e mia mamma e mio papà ci tenvano stretti a loro. Fino a quando? Non l’ho mai saputo, mi risvegliavo nel mio lettino. Come potrei dimenticare? E ora vi saluto blogger, vado in giardino con mia figlia e pelosi ad aspettare una stella…

 

16 commenti »

Lovely Tag!

 

 

Partecipo ad un tag davvero originale.
Riporto le parole della creatrice, Shio (https://ilmondodishioren.wordpress.com) che ringrazio di cuore per avermi nominata: ognuno di noi ha dei miti, dei punti di riferimento…degli idoli, insomma qualcuno da amare platonicamente e che segue con affetto e dedizione, ebbene questo tag è dedicato a questi amori (se così li vogliamo chiamare) impossibili! Qui si gioca con la fantasia, quindi cercate di divertirvi e sbizzarrirvi senza nulla togliere ai vostri partner, nel senso che scrivere che “amate Patrick Dempsey non implica che amate meno vostro marito/moglie/fidanzata o fidanzato… sono sogni… utopie…amori platonici appunto. Persone che non faranno mai parte della nostra cerchia di amicizie, italiane o straniere, viventi o non più tra noi…ma che comunque sosteniamo e siete felici di farlo, tutto chiaro?

Le regole!

-Rispondere alle domande del tag
-Usare l’immagine del Tag
-Nominare e taggare il creatore del tag e chi vi ha nominati
-Sono consentite fino a 3 risposte per argomento e possono essere affiancate a immagini
-Taggare 10 amici blogger e avvisarli
-Divertirvi

1- Il vostro Lovely letterario: autori o autrici che con le loro qualità vi fanno battere il cuore attraverso i loro romanzi.
Qui dovrei fare un elenco abbastanza sostanzioso, ma scelgo uno scrittore di cui leggo almeno una volta l’anno Le Braci. Sandor Marai.

2- Il vostro Lovely sportivo: personaggi legati al mondo dello sport, che siano ancora in attività o in vita non importa, basta che sono riusciti a farvi sognare con le loro imprese.
Pazza, ma davvero di Gigi Riva, mitico calciatore del Cagliari, per avere un suo autografo ho fatto capriole…ma ci sono riuscita!

E poi Pelè, non ce ne sono enon ce ne saranno di eguali…

E Sara Simeoni, grande atleta italiana!

3- Il vostro Lovely cinematografico: attori o attrici che si sono guadagnati un posto d’onore nella vostra top ten cinematografica (magari raccontando anche con quale interpretazione).
Anche qui sono in difficoltà…lista sostanziosa, ma se devo scegliere uno su tutti Paul Newman. gli altri a seguire sono comunque di generazione trascorsa, attualmente ci sono attori che mi piacciono , ma non mi fanno impazzire

Tra le donne Anna Magnani. per sempre, la donna che ha recitato nella scena più sensuale che io ricordi senza spogliarsi nel film La rosa tatuata

4- Il vostro Lovely musicale: il cantante, la cantante, il gruppo, il cantautore/trice che vi fa sognare con la loro musica.
Michael jackson   e anche qui avrei molto di più da elencare, ma lui per me è il Mito.

5- Il vostro Lovely fumettistico: I vostri idoli fumettistici! Da La Pimpa a Bonelli a Toriyama, chiunque abbia fatto breccia nel vostro cuore e per questo sono diventati i vostri preferiti.
Salto all’indietro. L’uomo mascherato, Mandrake, Tex

6- Il vostro Lovely serial TV: gli attori che hanno fatto battere il vostro cuore (scrivete anche la serie che hanno interpretato così possiamo guardarla se interessati), ma mi raccomando, solo attori di serie TV.
Non vedo serial TV

7- Il vostro Lovely teatrale: Il teatro, il grande teatro e i suoi grandi interpreti, che siano di prosa, di musical o di danza classica il discorso non cambia, basta che vi hanno emozionato.

Indimenticabile Rudolf Nurejev

 

Insuperabile Eduardo De Filippo.

E anche qui dovrei soffermarmi su più di qualche nome.

8- Il vostro Lovely televisivo: I personaggi della TV italiana che non vi stancate mai di seguire, ovviamente se la seguite xD
Nessuno

9- Il vostro Lovely fantastico: Il personaggio di fantasia che più amate. Non l’attore o l’attrice che lo interpreta, ma proprio il suo personaggio, esempio Harry Potter ??
Iron Man, che dire mi piacerebbe incontralo…

10- Il vostro Lovely di sempre: Colui o colei che hanno superato le barriere del tempo, che nonostante gli anni che passano, continuate a seguirlo ed a amarlo come il primo giorno (o che avete amato e ora non c’è più).
L’inquieto Steve Mc Queen

Il leggendario Marlon Brando

 

La raffinatissima Haudrey Hepburn

Voglio dire che comunque i miei salti nel passato non hanno tempo, è li che amo tornare, perchè li ci sono i grandi che hanno lasciato impronte in tutti i campi.

Non nomino nessuno, mi auguro che tra i blogger che mi seguono e che seguo, ci sia qualcuno disposto a cimentarsi…

14 commenti »

The Versatile Blogger Award

 

 

Rispondo con piacere a questo tag per cui sono stata nominata, ringrazio le conduttrici del blog Canti delle balene (https://cantidellebalene.wordpress.com/blog/) e Carla del blog Ladimoradelpensiero (https://ladimoradelpensiero.wordpress.com/)
Le regole:

Mostrare il premio sul tuo blog;
Ringraziare i blogger che ti hanno nominato e fornire il loro link;
Condividere 7 fatti su di te;
Nominare 10 blogger e fornire i loro link.

 

Ho risposto a questo blog tantissimo tempo fa, però mi diverte farvi conoscere altre cose di me.

1-Quando lavo i piatti (non amo la lavastoviglie), impilo i panni da asciugare facendo piramidi incredibili, mio marito mi dice: Ma perchè fai stè piramidi “incasinate”? Io le guardo e lo so perchè le faccio, sono una che ama “costruire”. Tutto: l’amore, le amicizie, le relazioni sociali, il blog, me stessa.
2-A proposito di costruie, ho disegnato alcuni mobili della nostra vecchia casa e insieme a mio marito li abbiamo assemblati, mi piace muovere le mani, non solo per cucire, cucinare, ricamre, lavorare ai ferri o all’uncinetto.
3-Ho camminato per ore nei boschi della Presolana, tra un natura incontaminata e incredibilmente suggestiva, la camminate in alta montagna più lunga di tutte le altre: una giornata intera.
4-Ho incontrato un lupo e i suoi occhi e la sua “anima” è incastonata in me, vive con me, non ho avuto paura di lui.
5-Ho visto gli angeli.
6-Nuoto come una papera e ho paura dell’acqua alta ma circa 35 anni fa non ho esitato a tuffarmi in mare per salvare mio nipote e mia cugina che annaspavano in un mulinello, meno male che mio padre ha salvato me, altrimenti sarei morta annegata.
7-Amo camminare scalza.

Nomine. Invito chi vuole a cimentarsi e farsi conoscere un po’ di più.

 

PS Sono molto assente in questo periodo ma il trasloco di mia mamma da Roma a qui mi sta assorbendo completamente, spero di tornare al più presto. Non vi dimenticate di me, io di voi no, mi mancate 😉

 

 

28 commenti »

Tag…il mio vestito da sposa

 

Tag incredibilmente originale e divertente.
Per questa nomina ringrazio di cuore la dolce e frizzante conduttrice del blog http://www.argentoblu.wordpress.com., nonchè creatrice del tag.

REGOLE DEL TAG:

Usare la foto del TAG…il mio vestito da sposa.
Citare il blog che ha creato il TAG
Ringraziare chi vi ha taggato.
Nominare altri blog, non metto limiti.
Inserire una foto del vostro vestito da sposa.

Domande:
1) dove hai visto per la prima volta il tuo abito da sposa?
In una vetrina al centro di Roma

2) è stato amore a prima vista?
No, è stao un colpo di fulmine per il mio futuro marito.

3) lo hai sempre sognato così oppure hai ripiegato su uno che ti hanno consigliato?
Non lo sognavo proprio…sono un tipo particolare per quanto riguarda gli abiti da sposa.

4) di che colore lo hai scelto?
Azzurro, il colore che nelle spose giapponesi ricorda la fedeltà (me lo ha suggerito un’amica giapponese che frequentavo a quell’epoca).

5) il velo come era? Lungo o corto?
Niente velo, tradizionalmente parlando, avevo una stola di chiffon di seta come la gonna.

6) Chi ti ha accompagnato per i negozi a scegliere il vestito?
Da sola.

7) perché hai scelto quel vestito?
Una mattina di shopping al centro di Roma,  ero con il mio futuro marito e lui rimane folgorato da una vetrina tutta azzurra e color ghiaccio…dice: Che bello questo completo…” Non ci penso molto, il giorno dopo vado, ultimo rimasto, la mia taglia, il colore suggerito, ecco…non poteva che essere il mio. Quello destinato a questo evento importante.

8) i tuoi testimoni erano in tema con il tuo vestito?
Ci siamo sposati in Comune, quindi un solo testimone per parte. Per me mio cugino, che ho battezzato, siamo sempre stati legatissimi. Non era in tema con il mio vestito (ovvio), ma lo era con il mio cuore.

9) adesso dopo mesi o anni, sceglieresti lo stesso vestito o lo cambieresti?
Stesso.

10) che cosa ne hai fatto ora che non lo utilizzi più ? Lo hai conservato, lo hai riutilizzato o regalato?
Lo conservo gelosamente.

Nomino tutte le blogger che mi seguono…fatevi sotto! Vi voglio vedere in abito da sposa. Non mi deludete 😉

 

 

Scusate apro una parentesi che nulla ha che vedere con il tag…mi scuso per le foto che non rendono neanche lontanamente ciò che ho realmente visto. E’ di tutte le sere, ma sinceramente mi incanto sempre e mi domando come non si possa amare la vita per queste meraviglie.

Il sole che va via alla mia destra

la luna che arriva alla mia sinistra

 

16 commenti »